TeleFree.iT
venerdì 03 agosto 2012
Un incarico o una delega non si nega a nessuno
letture: 3003
La nomina
La nomina
Castelforte: Nessuno spiega all'attuale Sindaco di Castelforte Patrizia Gaetano come deve funzionare la macchina amministrativa; nonostante le promesse fatte in campagna elettorale di guidarla alla conoscenza di leggi e regolamenti amministrativi, la consigliano sull'esatto contrario di quello che dovrebbe essere.
L'amministrazione comunale ai 3 legittimi assessori, stabiliti dallo Statuto Comunale e nominati tutti esterni, aggiunge anche tutti e cinque i consiglieri di maggioranza con le seguenti deleghe : 1 Sanità e Rapporti con gli enti esterni , 2 Pubblica Istruzione e Cultura Politiche sociali e Politiche giovanili, 3 Recupero e valorizzazione del territorio, 4 Rapporti con il mondo dell'associazionismo, 5 Attività produttive. Non bastando 3 assessori e 5 consiglieri delegati, il Sindaco ha incaricato altri 15 cittadini, che sono definiti, sui comunicati ufficiali e sulla stampa, come "delegati del Sindaco": 1 Agricoltura, 2 Forestazione, 3 Pari opportunità, 4 Recupero sentieri storici, 5 Formazione e lavoro, 6 Tutela dei consumatori, 7 Commercio, 8 Sport, 9 Trasporti, 10 Terme e Centro storico di Suio, 11 Centro storico di Castelforte, 12 Rapporti demanio fluviale, 13 Protezione Civile, 14 Personale, 15 Caccia e Pesca. Dopo aver "delegato" 23 persone, il Sindaco è rimasto senza lavoro...
Prima anomalia. I cinque consiglieri di maggioranza, non escludendo neppure la figura "super partes" del Presidente del Consiglio, hanno ricevuto deleghe dal Sindaco. Non ci è dato sapere se siano vere deleghe o semplici incarichi; ma anche se fossero semplici incarichi causerebbero un corto circuito amministrativo, limitando le competenze dei tre assessori che firmano le delibere di Giunta. Non solo, ma cosa ancor più grave, siano esse deleghe o incarichi, sono comunque delle nomine "fantasma", poiché non sono previste dallo Statuto del Comune di Castelforte. Inoltre tutti e 5 i consiglieri di maggioranza non possono essere chiamati a gestire come delegati del Sindaco diversi settori dell'amministrazione perché si troverebbero contemporaneamente nella posizione di controllati dal consiglio, in qualità di delegati del Sindaco e di controllori di sé stessi, perché consiglieri comunali.
Seconda anomalia. Trascuriamo il fatto che qualche cittadino, semplicemente incaricato dal Sindaco, sia stato definito con il titolo di "delegato del Sindaco"; trascuriamo anche il fatto che il Sindaco non nutra molta fiducia nella capacità della sua giunta e dei consiglieri delegati ed abbia chiesto ad altri 15 cittadini di aiutarlo in problematiche di competenza esclusiva della giunta; possiamo trascurare tutto ma il fatto che alcuni degli incaricati si presentino a incontri e riunioni ufficiali in virtù di una "delega fantasma" che non è prevista né dal TUEL 267/2000 né dallo Statuto Comunale, è cosa grave, resa ancora più grave se ricevono anche solo 1 Euro per rimborso di eventuali spese sostenute. Sindaco, come la mettiamo?

A cura dei circoli: Insieme per Castelforte - PSI - Federazione Cristiano Popolari - IDV - PD - PRC.

postato da: PD_Castelforte  

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=98799