TeleFree.iT
sabato 13 novembre 2010
H3G condannata a restituire 600€ più le spese processuali
la compagnia telefonica deve provare il credito fatturato ed il rispetto del piano tariffario
letture: 2083
Confconsumatori
Confconsumatori
Diritto e Giustizia: Con sentenza 1470/2010 il Giudice di Pace di Grosseto ha condannato H3G alla restituzione della somma di euro 592,30 pagata da un malcapitato utente telefonico per far fronte alla richiesta ingiusta del gestore telefonico e scongiurare così la sospensione del servizio. Nella sentenza il Giudice ha confermato il principio, della Suprema Corte, secondo il quale è il creditore a dover fornire la prova del credito in caso di contestazione e, nello specifico della telefonia, la prova di aver effettivamente fatturato servizi resi e di aver rispettato il piano tariffario prescelto dall'utente.
Proprio il mancato rispetto del piano tariffaio Zero Sette è stato il motivo che ha indotto l'utente telefonico a rivolgersi alla Confconsumatori di Grosseto e poi al Giudice di Pace per ottenere la restituzione di fatture con importi sballati.
Oltre ad essere condannata alla restituzione di somme percepite la società telefonica è stata condannata anche al pagamento delle spese processuali.
E' bene dunque ricordare che questi casi non sono infrequenti e che gli utenti hanno la possibilità di non accettare le ingiustizie altrui.
Per informazioni ed assistenza:
Confconsumatori
Sede Minturno Scauri (LT) via Appia n. 542
Tel e fax 0771.681022 cell. 349.5000314
e-mail: contefr@tiscali.it
orari sportello Lunedì e mercoledì ore 17-19

postato da: ConfconsumatoriFormia  

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=85527