TeleFree.iT
mercoled├Č 27 ottobre 2010
Autovelox
Per la sicurezza...
letture: 3433
autovelox
autovelox
Diritto e Giustizia: Autovelox fuorilegge: Riporto integralmente l'editoriale della Gazzetta degli Aurunci di ottobre 2010 firmato da Giovanni Meschino.
Prendiamo una strada qualsiasi, la statale Flacca: partiamo da Formia per andare a Terracina. Fino al semaforo del bivio per Vindicio viaggiamo tranquillamente alla velocitÓ che vogliamo, 90 -100 km/h (anche di pi¨); 50 metri prima del semaforo rallentiamo fino a meno di 50 km/h evitando di essere multati dall'autovelox per poi riprendere a tutta velocitÓ, a 90-120 km/h (anche di pi¨ se possibile!), fino ad arrivare nei pressi dell'Aeneas' Landing di Gaeta, dove deceleriamo, non pi¨ di 60 km/h per non essere fotografati dall'autovelox installato davanti al parcheggio dell'Hotel Summit. Bella accelerata, 120 - 130 km/h (traffico permettendo), sorpassi a volontÓ nella piana di Sant'Agostino ed una bella giuda sportiva a tutta velocitÓ fino all'ultima galleria nel comune di Sperlonga, dove si frena per scendere sotto i 60 km/h ed evitare un altro rilevatore di velocitÓ fisso; di nuovo, via a tutto gas (90 - 110 km/h) fino al successivo autovelox, che si trova poco prima della nuova rotonda a Sperlonga. Superatala, ancora guida sportiva (100 - 120 km/h) sino alla rotonda di Sant'Anastasia di Fondi e, dopo qualche minuto, sani e salvi si raggiunge Terracina senza nemmeno una multa, nonostante una velocitÓ media attorno ai 100 km/h, se non di pi¨.

Un altro automobilista parte da Formia. La sua Ŕ una guida tranquilla, senza mai superare i 70-80 km/h, niente sorpassi e frenate brusche. Giunge a Terracina ad una media di circa 60-65 km/h, ma si ritrova quattro multe per eccesso di velocitÓ (Formia-Vindicio limite 50 km/h, Gaeta limite 60 km/h e Sperlonga due, limite 60 km/h).

Per la "legge" degli autovelox, chi ha fatto lo spericolato, rischiando la sua vita e mettendo a repentaglio quella degli altri, Ŕ un conducente da premiare, chi invece ha guidato prudentemente, ad una velocitÓ moderata senza rischiare mai, Ŕ da considerare un "pirata della strada".

Lascio a voi lettori l'ultimo giudizio, ma il mio convincimento Ŕ che l'unica sicurezza che gli autovelox riescono a garantire sia quella del saldo attivo dei bilanci comunali. Soldi che, tra l'altro, dovrebbero essere spesi veramente per la nostra sicurezza.

postato da: terminator  

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=85154