TeleFree.iT
mercoledì 08 settembre 2010
Garimberti contro Minzoli: ''Ha superato ogni limite'', ma Masi se ne infischia
letture: 1494
Il TG1 si fonde col TG4
Il TG1 si fonde col TG4
Diritto e Giustizia: Il presidente di Viale Mazzini invia una lettera al direttore generale della Rai.
E dopo Mills "assolto", dopo la "parziale" replica alle parole di Fini a Mirabello affidata a Cicchitto e Gasparri, ieri, evidentemente, è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.
E contro il Tg1, oggi, interviene nientemeno che il presidente della Rai Paolo Garimberti.
"Ci sono dei limiti che soprattutto l'informazione del servizio pubblico non può valicare. Ieri purtroppo sono stati valicati: ci sono stati nell'intervento del direttore Minzolini giudizi inopportuni in quanto invasivi delle competenze e responsabilità di soggetti politici e istituzionali, giudizi che impegnano il servizio pubblico e che non competono all'informazione della Rai".
Così Garimberti avrebbe scritto in una lettera al direttore generale Mauro Masi a proposito dell'editoriale di ieri sera del direttore del Tg1 chiedendogli "un intervento diretto e immediato".


Masi se ne infischia
Per il direttore Mauro Masi, però, non esiste alcun problema di pluralismo al Tg1. Il direttore generale, infatti, non condivide la preoccupazione, nè ha "rinvenuto sinora elementi tecnico/fattuali che la dimostrino".
Ma Masi condivide pienamente "che tutti gli operatori dell'informazione del Servizio Pubblico Radiotelevisivo, ma più in generale tutti quelli che vi lavorano, debbano astenersi dall'esporre l'azienda a interventi anche di tipo sanzionatorio da parte degli organi di controllo". E ciò a suo avviso "deve estendersi a tutte le trasmissioni in palinsesto".


L'ultimo editoriale di Minzolini
Minzolini, nell'edizione serale delle 20, è infatti andato in onda con un altro editoriale (qui il video) invitando ad andare il voto. "Potrebbe essere, alla fine, l'unico modo per fare chiarezza": ha detto il direttore. "In fondo, dare la parola agli elettori non è una maledizione, ma il sale della democrazia".
Ma Minzolini ha aggiunto anche dell'altro, definendo l'idea di un governo tecnico come "una perdita di tempo". "Sarà il capo dello Stato - chiariva il direttore - a verificare in Parlamento se c'è una maggioranza alternativa o meno, ben sapendo che se si mette insieme una maggioranza diversa da quella uscita dalle elezioni, di dà vita ad un ribaltone...Insomma, si rischia di perder solo tempo", quindi, ha concluso, meglio andare alle urne.

Il servizio pubblico ha degli obblighi...
Il presidente della Rai Paolo Garimberti avrebbe scritto inoltre a Masi che "l'esasperato protagonismo individuale, per citare testualmente la Carta, vada tempestivamente corretto nell'ambito dei tuoi doveri e delle tue competenze".
È chiamando in causa la Carta dei doveri e degli obblighi degli operatori del servizio pubblico Radiotelevisivo, quindi, che il presidente chiederebbe l'intervento del dg in un momento politico particolarmente delicato.
Il presidente, sempre a quanto apprende l'Ansa da ambienti di Viale Mazzini, ricorderebbe anche di aver più volte manifestato la sua preoccupazione per la mancanza di pluralismo del Tg1 e sottolineerebbe appunto che "in questa fase politica particolarmente delicata, e che richiederebbe massimo equilibrio, tale preoccupazione ha trovato conferma".
Garimberti in conclusione annuncerebbe la sua intenzione di portare il tema dell'informazione Rai in discussione nel prossimo Cda e spiegherebbe di ritenere inoltre necessario dare tempestivamente e rigorosamente seguito a tutte quelle decisioni che sono state prese in tema di palinsesti in Consiglio di amministrazione, senza ritardi, che potrebbero anch'essi essere letti come strumentali e con valenza politica. E tra le righe sembrerebbe di leggere qui un riferimento ad Annozero.

postato da: fu  

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=83996