TeleFree.iT
martedì 05 gennaio 2010
Poligamia al femminile
Tratto dal blog "Diversi e divisi" di Nello Rega
letture: 2955
Nello Rega, Raffaele Gerardi
Nello Rega, Raffaele Gerardi "Diversi e divisi"
Webzine: La battaglia per i diritti delle donne nel mondo arabo passa anche attraverso il paradosso. In Arabia Saudita la giornalista e scrittrice Nadin al Badir, qualche settimana fa ha scritto un articolo nel quale proponeva la poligamia anche per le donne.
Citata in giudizio dai conservatori, Nadin si chiede "perché nel mondo musulmano le donne non possono avere più di un compagno per la vita?". Il suo intervento, apparso sul giornale egiziano al-Masri al-Youm, ipotizza un nucleo familiare con la donna come figura centrale, e quattro mariti di contorno. Abdallah Bin Sulaiman al-Muni, membro della commissione dei Grandi Ulema, ha definito la giornalista "deviata e sobillatrice", paragonandola ad una figura negativa nell'islam, lo zio del profeta Maometto Abu Lahab. Dall'Università al Azhar, si è levato il grido del docente di giurisprudenza religiosa comparata Abdul Fattah Idris, secondo il quale la poligamia maschile è anche una soluzione di utilità, poiché il matrimonio plurimo dell'uomo offre maggiori possibilità alle zitelle e alle divorziate. Quindi, è una misura a favore delle donne, si potrebbe concludere. Peccato che anche in questo caso, come per tutti gli altri, le uniche a non essere state interpellate su tale opportunità siano proprio le donne. La tv egiziana, intanto, prepara un serial, già pluridenunciato, su una donna con quattro mariti, in cerca del quinto. Che qualcosa si stia muovendo nell'opinione pubblica araba, con l'arma dell'ironia e della provocazione?
________________________________________________

Nello Rega, giornalista quarantatre anni potentino, lavora nella redazione Esteri di Televideo Rai. Giornalista professionista dal 1993, ha lavorato per il Giornale Radio Rai, San Marino Rtv (consociata Rai), Tg3, Radio Dimensione Suono. Ha firmato come autore un programma giornalistico per Rai Tre. Ha collaborato con quotidiani, periodici e network nazionali. Laureato in Scienze Politiche, si è diplomato alla Scuola Superiore di Giornalismo. Ha insegnato Giornalismo Radiofonico presso l'Istituto per la Formazione al Giornalismo di Urbino e il Master in Giornalismo dell'Università degli Studi della Basilicata. E' stato inviato in Romania, Grecia, Albania, Jugoslavia, Algeria, Cipro, Iraq, Kosovo, Libano, Territori Palestinesi, Israele, Afghanistan. Autore di "A Sud di Bagdad" (2003), "Sud dopo Sud" (2006), "In volo, missione dopo missione" (2006). Ha vinto premi di giornalismo e comunicazione internazionali e italiani, tra i quali la"Campana d'argento per la Pace" edizione 2006. Dal 2005 è presidente della Together Onlus e del progetto umanitario LibanItaly. Usa dire a se stesso e ai suoi amici: "Non conosco la strada per sembrare ma mi sforzo di seguire quella per essere". Un auspicio e un modo di essere!
_________________________________________________

Diversi e divisi è il romanzo di Nello Rega sulla sua storia d'amore per una donna Libanese musulmana, un amore "diviso" tra un marito ed una moglie "diversi". Distanti nel modo di comunicare, di baciare, di fare l'amore. Una storia di "diversità" che dividono, che erigono steccati dialettici, culturali, religiosi. Il rapporto tra Islam ed Occidente raccontato come una sorta di diario di vita vissuta da un giornalista del profondo Meridione europeo con una affascinante donna sciita, nel quale è rilevante l'impossibilità di dialogare davvero alla pari.

Non mancano nel libro critiche documentate all'Islam che, in pratica, regola ogni attimo della vita di un musulmano. Rega porta avanti un progetto umanitario per paesi musulmani disagiati, ma non ha un'idea positiva sulla possibile convivenza. "Diversi e divisi" non è un giudizio, ma una constatazione. A causa delle sue opinioni Nello Rega ha subito esplicite minacce per i quali sono in corso procedimenti giudiziari.

Il volume è illustrato da Raffaele Gerardi

http://www.diversiedivisi.it/libro/

postato da: Delirium  

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=76759