TeleFree.iT
giovedì 20 dicembre 2007
Il 62% degli studenti non sa perché si fa notte
letture: 2007
Il 62% degli studenti non sa perché si fa notte
Il 62% degli studenti non sa perché si fa notte
Scuola e società: Il 62% non ha saputo spiegare il perché della differenza tra giorno e notte. Il 50,9% è risultato insufficiente nella prova di lettura e comprensione di un testo, con punte del 65% nel Sud e nelle Isole. Il 35% è insufficiente in matematica, un terzo non riesce a leggere un grafico o ad interpretare una formula.
Il ministro della Pubblica Istruzione Giuseppe Fioroni ha presentato nuove elaborazioni dei dati del rapporto Ocse-Pisa 2007 che continua a far emergere sacche di drammatica mancanza di conoscenza degli studenti italiani di 15 anni. Una serie di veri e propri esempi di ignoranza, che sono stati presentati dal ministro.

- PROVA DI SCIENZA: La domanda era: "Perché c'è differenza tra il giorno e la notte?". 62 quindicenni italiani su 100 non hanno saputo rispondere da cosa dipendono il giorno e la notte Lo ha saputo solo il 38%, al Sud il 30%, al Nord il 46%. Nei licei risponde bene solo il 43%.

- LETTURA: Il 40% degli studenti non sa leggere un testo discontinuo, l'83% non sa usare tutte le informazioni. Per la priva è stato mostrato un diagramma ad albero che descrive la popolazione attiva di un paese. La domanda era relativa a quante persone della popolazione attiva non facevano parte della forza lavoro. Hanno risposto correttamente (senza fare alcun errore) e quindi ottenendo il punteggio pieno il 17% dei ragazzi. Il 44% ha ottenuto un punteggio parziale ed il 22% ha sbagliato la risposta. Il 17% non ha risposto.

- MATEMATICA 1: Il 30% degli studenti non sa interpretare una formula Tasso di cambio: "E' stato chiesto a quanto corrisponde il valore di una data moneta conoscendone il tasso di cambio". Le risposte corrette sono state il 71,5% ed il 28,5% errate. Di queste ultime l'11,5% non ha risposto. I licei e gli istituti tecnici hanno risposto correttamente in modo quasi analogo (licei: 79,6%, tecnici: 77,5). Gli studenti dei professionali, invece, hanno risposto correttamente solo nel 54,6% dei casi, inoltre il 18,2% non ha risposto.

- MATEMATICA 2: Un terzo degli studenti non sa leggere un grafico: "Sono stati mostrati due grafici che riportavano, in valori percentuali, la quantità di prodotti esportati da un certo paese. E' stato chiesto di tradurre i dati in valori assoluti, utilizzando anche il tasso di cambio della domanda precedente. Le domande sono state formulate con due livelli di difficoltà. A quella meno complessa ha risposto in modo corretto il 68% dei ragazzi (11 punti percentuali sotto la media Ocse). Non ha risposto il 19% dei ragazzi. A quella più complessa ha risposto correttamente il 39,2% (i licei ed i tecnici per il 43% i professionali per il 27%).

-articolo (ANSA)-

-----------------------------------------------------------------

Moti terrestri

La Terra non è statica nello spazio, ma compie alcuni movimenti (moti) molto importanti per l'osservazione astronomica e per i fenomeni che da essi ne scaturiscono.

Moto di rotazione e di rivoluzione

Moto di rotazione - porta la Terra a girare su se stessa in senso antiorario (da Ovest verso Est), attorno ad un asse inclinato di 23,5° e passante per i poli Nord e Sud. Da esso derivano l'alternanza del giorno e della notte e l'apparente moto del cielo. Dura circa 24 ore (giorno).

Moto di rivoluzione - il moto orbitale che il nostro pianeta compie attorno al Sole in un arco di tempo pari a 365,25 giorni (anno), e che avviene secondo una traiettoria di forma ellittica che lo porta ad una distanza variabile da un massimo di 152 milioni di km (afelio) e ad un minimo di 147 milioni di km (perielio).

img

astrosurf.com

postato da: Capitan  

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=50684