TeleFree.iT
giovedì 29 novembre 2007
Rivalutazione terreni edificabili
Riapertura termini nella finanziaria 2008
letture: 10731
Diritto e Giustizia: Rivalutazione terreni edificabili
Riapertura termini nella finanziaria 2008
Nel DDL Finanziaria 2008 (DDL 1817), approvato dalla Commissione di Bilancio ed ora in discussione all'Aula del Senato, è stato introdotto un emendamento (allegato) volto alla riapertura dei termini per la rivalutazione dei terreni posseduti da privati non esercenti attività commerciali, con il pagamento di un'imposta sostitutiva pari al 4% del
nuovo valore risultante da apposita perizia di stima.

In particolare l'emendamento in questione prevede la facoltà di rivalutare le aree edificabili ed agricole possedute alla data dell'1.1.2008. Per accedere a detta rivalutazione occorre:
redazione e giuramento della perizia di stima entro il 30 giugno 2008;
versamento dell'imposta sostitutiva delle imposte sul reddito, pari al 4% dell'intero valore rivalutato, entro il 30 giugno 2008.
Si ricorda altresì che il pagamento può avvenire anche anche in 3 rate annuali di pari importo, con la corresponsione degli interessi al tasso del 3%, da effettuarsi entro il 30 giugno 2008 (I rata), 30 giugno 2009 (II rata) e 30 giugno 2010 (III rata).
La rideterminazione del valore delle aree così effettuata produce i relativi effetti fiscali in termini di minore tassazione delle plusvalenze realizzate, ai sensi dell'art. 67, comma 1, lett. a) e b) del T.U.I.R. (DPR 917/1986), in caso di vendita degli stessi immobili.
A seguito della rivalutazione, infatti, il nuovo valore del terreno risultante dalla perizia di stima assume la natura di prezzo di acquisto dello stesso, da portare in diminuzione del corrispettivo ottenuto al momento della vendita, ai fini della determinazione delle plusvalenze.
http://www.legislazionetecnica.it/

di: Giorgio Libralato

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=49905