TeleFree.iT
venerdì 08 maggio 2020
Minturno. Discariche abusive addio
Tempi lunghi ma ...
letture: 3107
Diavolagnelo
Diavolagnelo
Minturno: La vicenda delle discariche abusive su tutto il territorio del comune di Minturno - in particolare in località Vaglio a Scauri Vecchia (rifiuti di varia natura in quantità industriale) e località Via San Reparata ove esiste da millenni una mini discarica di lastre di eternit materiale che, come è noto, è a base del cancerogeno amianto - sembra procedere per il meglio anche a seguito delle "denunce" effettuate attraverso questoed altri blog.
Ed infatti l'assessore alla nettezza urbana ed all'ambiente cui è stata notificato un esposto orale presentato alla Benemerita in quel di Scauri da un cittadino minturnese dotato, evidentemente, di vero e notevole senso civico ha sortito i suoi effetti.
Il dottor Pietro Nicandro D'Acunto, titolare della carica di assessore di cui sopra, ci ha infatti dichiarato "di aver disposto non solo la rimozione di quanto presente nei due siti succitati ma di aver anche disposto anche la verifica di altre tre località, presenti sul suolo comunale minturnese".
E noi crediamo che l'assessore alluda a zone come Gnignano e "glio atto degli morti" ovvero "il luogo dei morti".
La zona di Gnignano, ad esser precisi e per chi non conoscesse lo stato dei luoghi, è una località al confine col territorio del comune di formia negli immediati pressi del rio Capodacqua.
La "zona del luogo dei morti" è invece quel tratto di costa minturnese che va dalle falde Monte d'Argento alla sponda destra del fiume Garigliano.
Zone ambedue tristemente famose per essere luogo di continui sversamenti abusivi che cartelli farlocchi, annuncianti la presenza di telecamere, non hanno mai impedito.
E ci auguriamo che questa sia la volta buona.

di: Michele Ciorra

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=124373