TeleFree.iT
domenica 08 settembre 2019
L'ultimo buncker
Premio per la Legalità contro le mafie- Premio Tulliola Renato Filippelli
letture: 2691
Data evento: venerdì 18 ott 2019
Gaeta: "La vera storia della cattura di Michele Zagaria il più potente e il più feroce boss dei casalesi"
L'ultimo buncker
Il Premio per la Legalità contro le mafie (VII Edizione) , Premio connesso al "Tulliola- Renato Filippelli (XXV Edizione, Medaglia per alti meriti del Presidente della Repubblica Giogio Napolitano) viene assegnato dalla Giuria del Premio e dall Aassociazione Culturale "Tulliola "al Magistrato della DDA Catello Maresca.
Dopo la premiazione di indiscutibili uomini e donne grandi quali Cafiero De Raho, Franco Roberti, Giuseppe Miliano , Rossana Brancaccio, Liana Esposito e, a tanti altri nomi insigni che sacrificano quotidianamente la loro vita per la nostra sicurezza, quest'anno si è scelto questo giovane, acuto, perspicace, determinato Magistrato.
Chi è Catello Maresca?
E' un Magistrato della DDA di Napoli, molto giovane, elegante , raffinato nell'aspetto e nel modo di porsi: a questo uomo dello Stato si deve la cattura del capo dei capi dei casalesi:il 7 dicembre del 2011 cattura e assicura alla giustizia Michele Zagaria, ricercato da 16 anni. Lo scova sottoterra, nel suo buncker, dopo quattro anni di indagini e appostamenti. In effetti il boss non si era mai mosso da Casapesenna,il suo paese di origine," protetto da una rete fitta di omertà". Servirono mezzi meccanici insoliti per la cattura di quest' uomo, le operazioni della squadra guidata da Catello Maresca iniziarono nelle prime ore mattutine e terminarono a mezzogiorno con la cattura e la resa del boss, messo alle strette dall'assenza di elettricità e quindi di aria da respirare . Per saperne di più su questo arresto roccambolesco, consigliamo la lettura de "L'ultimo Buncker"
Un ergastolo l'aveva avuto dal processo Spartacus , (19 giugno 2008) accusa sostenuta dal Dottor Federico Cafiero De Raho e un altro lo ha ottenuto a Latina (3 ottobre 2010) : "Ergastolo e diciotto mesi di isolamento diurno al 52enne Michele Zagaria, reggente dei casalesi, condannato dalla Corte d'Assise di Latina, giudice Pierfrancesco De Angelis (a latere Costantino De Robbio), perché ritenuto mandante nell'ambito dell'omicidio del 21enne Pasquale Piccolo compiuto in località Ariana a Gaeta il 21 luglio 1988"
Sui particolari dell'arresto si rimanda al libro di
• Catello Maresca e Francesco Neri," L'ultimo bunker: La vera storia della cattura di Michele Zagaria, il più potente e più feroce boss dei casalesi," Milano, Garzanti, 2012.Oggi il boss oggi è sottoposto al carcere duro del 41bis.
• Per il suo alto coraggio, per avere messo a rischio la sua vita a difesa dello Stato, la Giuria del Premio "Tulliola -Renato Filippelli ha deciso di rendergli onore e di premiarlo con onorificenza.
• Il Magistrato è stato il primo a rassicurarci sulla sua presenza al Premio, presso il Senato della Repubblica, questa sua risposta ci rende particolarmente felici.
• La Presidente del Premio
• Carmen Moscariello


postato da: computer  

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=123984