TeleFree.iT
lunedì 06 maggio 2019
Gaeta ha un nuovo cittadino onorario
Dopo i Prof.ri Gaetano Golinelli e Antonio Troisi arriva il Prof. Fabio Ricci
letture: 2880
Il Prof. Fabio Ricci neo cittadino onorario di Gaeta
Il Prof. Fabio Ricci neo cittadino onorario di Gaeta
Gaeta: Il 27 marzo scorso, all'unanimità, il Consiglio Comunale di Gaeta ha votato di concedere l'importante onorificenza al chirurgo senologo e ricercatore, direttore clinico della Breast Unit del S.Maria Goretti di Latina. Il 9 maggio, alle 16, consegna ufficiale della pergamena in aula consiliare, nel Palazzo comunale gaetano.
Oltre ad essersi distinto negli anni nel campo delle scienze mediche, il Prof. Fabio Ricci non ha mai fatto mistero del suo amore per Gaeta e per il territorio circostante, in favore del quale ha promosso -fra l'altro- l'apertura di una sede LILT che, dalla Città, si interessasse dell'intero Golfo. Il tutto in concomitanza con l' organizzazione di un eccellente servizio di accoglienza, cura e prevenzione oncologica nell'ospedale principale di Latina che, oltre ad abbracciare l'intera provincia pontina, è subito diventato di esempio a livello regionale e nazionale.
Grazie ad una qualificata équipe multidiciplinare, infatti, il Prof. Ricci ha permesso e permette a tante donne di evitare i cosiddetti "viaggi della speranza", riuscendo ad intercettare i bisogni e le istanze delle donne affette da tumore al seno, rendendo loro meno complicato il difficile momento della malattia, la cura, l'iter verso la guarigione. Grande attenzione pone, inoltre, al discorso della prevenzione per una diagnosi precoce che possa salvare la vita ma anche il seno e quindi l'identità corporea delle donne che, sempre più numerose, si rivolgono allla Breast Unit. Il tumore resta purtroppo il big killer e continua ad essere la prima causa di morte delle donne in Italia come in Europa.
Gaeta, diventata sede della delegazione della Sezione Provinciale della Lilt (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) di Latina, sita in via Firenze n. 2, in uno stabile comunale che ospita altri servizi importanti, non poteva non esternare la propria gratitudine verso il "dottore delle donne", come è stato giornalisticamente definito il prof. Ricci. Appassionato del suo lavoro vissuto come una missione, del resto, il Prof. Ricci riesce ormai praticamente ad entrare nel "sentire" delle donne che si ammalano o che, fiduciose, si rivolgono a lui per essere seguite e per fare prevenzione, avendo spesso già avuto altri casi di tumore al seno in famiglia. Uomo di cultura e di grande interesse per l'arte e la bellezza, il Prof. Ricci è subito rimasto affascinato dalla storia e dalle eccellenze monumentali, storiche ed architettoniche di Gaeta, tornando sempre volentieri in questa città dove ha tenuto convegni, incontri, seminari. E così pure a Itri, Castelforte, Formia, Minturno, in aule consiliari, parrocchie, sedi di associazioni, scuole. Diffondere la cultura della prevenzione onocologica, oltre che operare o visitare le donne, del resto, è il suo impegno quotidiano, così come quello di proseguire i suoi studi, aggiornarsi, tenere conferenze o lezioni in università, accorrere a parlare di diagnosi precoce e di nuove tecniche operatorie ovunque lo si chiami per chiarimenti, consulti, sessioni di approfondimento. A Gaeta, in particolare, sono tantissime le donne visitate gratuitamente in questi anni, tante quelle sottoposte a cura o operate e seguite dal professor Ricci che, proprio per i suoi meriti socio-culturali e medico-scientifico, è già stato insignito di importanti riconoscimenti nazionali ed internazionali, oltre a essere stato scelto dal Presidente Sergio Mattarella per il titolo di Commendatore dell'ordine al merito della Repubblica Italiana, in occasione del 2 giugno 2018. Inoltre, sempre lo scorso anno, ha ottenuto la cittadinanza onoraria dal Comune di Roccagorga, paese dov'è nato e dal quale era andato via per perfezionare i suoi studi.
In virtù di tutto ciò, il sindaco di Gaeta, Cosmo Mitrano, vista anche la richiesta presentata dai volontari della sede LILT di Gaeta, a firma del delegato Rosario Cienzo, ha portato in Consiglio comunale la proposta di cittadinanza onoraria, votata all'unanimità dal massimo consesso civico. E il 9 maggio, alle 16, la stessa assemblea, con sindaco Mitrano, presidente Pina Rosato, assessori e consiglieri di maggioranza e minoranza, tornerà in aula per ufficializzare l'avvenuta concessione della cittadinanza onoraria (la quindicesima nella storia della Città), alla presenza del prof. Ricci, delle delegazioni delle associazioni che, come la LILT, operano a livello di volontariato per la prevenzione oncologica (Andos, AVO, CIF, Lions Club, Fidapa, EDI), e del pubblico che si auspica numeroso.
Un momento significativo, pertanto, al quale siamo tutti invitati.

di: Sandra Cervone

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=123808