TeleFree.iT
giovedì 11 aprile 2019
Politica di marketing territoriale a Formia: quale governance e quali asset strategici?
letture: 1961
Formia: A Formia si parla da sempre della vocazione turistica del nostro territorio e dell'urgenza di rilanciare questo settore così importante per l'economia, ma poco e stato fatto realmente, sia dal pubblico che dal privato e si attende ancora una politica di promozione del turismo organica, significativa e al passo con i tempi che incida su tutta l'economia formiana.
Si alternano i sindaci, si susseguono gli assessori, ma la musica è sempre la stessa, non si percepisce una "rivoluzione" della politica gestionale del comparto turistico che dovrebbe essere il traino dell'economia formiana, e soprattutto non si riscontra alcuna sinergia tra i settori che dovrebbero concorrere ad un rilancio del territorio a tutto campo: cultura, ambiente, sport.
A quasi un anno di distanza dall'insediamento della nuova amministrazione siamo ancora in attesa di veder realizzate "le piccole cose" di cui tanto si è parlato in campagna elettorale e così tanto necessarie a innescare un processo di crescita economico-culturale e sociale del territorio formiano.
La buona volontà non è sufficiente, sono necessarie azioni concrete che cambino il volto di Formia, a cominciare dalla cura del territorio, all'efficienza dei servizi, alla promozione delle risorse presenti attraverso strumenti tecnologi.
Un esempio di immobilismo fisico e mentale ci è stato dato proprio in questi giorni dal lungimirante sindaco di Gaeta, Mitrano che con generosità si è offerto di predisporre l'accoglienza per i cittadini formiani sfollati per il disinnesco dell'ordigno bellico nella città di Gaeta. Un atto lodevole, ma viene da chiedersi perché un'idea del genere non sia venuta agli amministratori formiani organizzando attività di intrattenimento e accoglienza a Maranola, Trivio, Castellonorato, Penitro? Perché non coinvolgere la cittadinanza in un percorso storico culturale e ricreativo nelle frazioni? Perché non coinvolgere esercizi commerciali, ristoratori, albergatori, ambulanti, associazioni e quant'altro in una giornata di promozione e valorizzazione del territorio formiano, per i formiani stessi, nelle magnifiche periferie?
L'impressione è che si adottino strategie obsolete, piuttosto che un modello di governance innovativo su cui modulare asset strategici di sviluppo in grado di generare valore per l'intero contesto territoriale, bisognerebbe non limitarsi, come al solito, ad una mera elencazione di proposte che ricalcano percorsi già seguiti e che hanno ottenuto risultati irrilevanti.
Non si sbloccherà questa gravissima situazione di stagnazione socio-economica se non si valorizzerà il territorio connettendo tecnologia e storia locale, cultura produttiva e ambiente, infrastrutture e spirito del luogo.
Occorre volontà, competenza e coraggio se si vuole raggiungere davvero grandi traguardi.

di: TF Press

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=123758