TeleFree.iT
giovedì 14 marzo 2019
Ospite di "Vista sul Golfo" il coordinatore comprensoriale della Cgil, Franco Meschino
letture: 2262
Golfo di Gaeta: La vendita all'asta del nuovo stabilimento del pastificio Paone di Formia che ha suggellato la fine del sogno industriale del comprensorio, la necessità dell'apertura di un confronto sui problemi del pianeta sanità, l'allarme legalità lanciato da alcuni sindaci in una contestata audizione presso la commissione regionale anti mafia e poi il perdurante alto tasso di litigiosità tra i comuni del territorio. Saranno, questi, alcuni degli argomenti al centro del nuovo numero, il 21° di questa stagione televisiva, di "Vista sul Golfo", la rubrica settimanale di Teleuniverso che, dedicata esclusivamente al sud-pontino, andrà in onda giovedì 14 marzo, alle ore 22.35.
Ospite del conduttore Saverio Forte interverrà il coordinatore comprensoriale della Cgil, Franco Meschino, da mesi impegnato, dopo l'accorpamento delle due segreterie provinciali di Latina e Frosinone, a rilanciare l'azione del principale sindacato italiano sull'intero comprensorio meridionale della provincia pontina.
La stretta attualità di questi giorni ha rilanciato la necessità di un doveroso sforzo del mondo politico-istituzionale per evitare la conclusione, dopo 140 anni di storia, della più antica e prestigiosa realtà produttiva del territorio, il pastificio Paone di Formia. Anche dopo la vendita decisa nell'ambito di un concordato preventivo autorizzato dal Tribunale di Cassino, il marchio più importante di Formia può continuare a svolgere il suo ruolo in Italia ed in tutto il mondo. In quest'ottica la Cgil rinnoverà la richiesta al Consorzio industriale del sud-pontino ad esercitare il diritto di prelazione che consentirebbe la conferma del ciclo produttivo ed il mantenimento degli attuali livelli occupazionali. La sanità, poi. Meschino rilancerà il contenuto del grido d'allarme di questi giorni delle segreterie provinciali di Latina di Cgil, Cisl ed Uil di chiedere alla Regione Lazio di istituire un tavolo di confronto per definire gli interventi urgenti da mettere in campo per scongiurare il rischio di collasso del sistema sanitario della provincia di Latina e, in particolare, del Golfo.
La carenza dei posti letto e quella del personale stanno mettendo in ginocchio l'intero sistema della sanità pubblica e le conseguenze stanno condizionando il funzionamento dei reparti, dei servizi e, più in generale, di ogni altra attività, comprese talvolta, quelle salvavita. Non è un gioco di parole ma è sempre più in sofferenza l'ospedale di Formia per carenza di investimenti inaccettabili. La Cgil è soddisfatta del bando per la stabilizzazione dei lavoratori precari ma resta severa su un numero: la carenza di personale per oltre 1.200 unità rispetto all'organico minimo. Il sindacato da tempo chiede, inoltre, ai comuni di essere più "coraggiosi" nel denunciare il fenomeno dell'infiltrazione del crimine organizzato nel proprio sano tessuto socio-economico. La recente audizione di parte dei sindaci davanti alla commissione regionale contro le mafie ha palesato una "spaccatura" che "non aiuta a debellare questo cancro". Per farlo c'è bisogna un'unità intenti che superi, almeno sul tema della lotta al crimine organizzato, le tante divisioni esistenti su come operare questa battaglia che "deve essere di tutti a favore del territorio" e nell'interesse delle future regionali. La Cgil ha salutato con favore l'organizzazione a Formia il 21 marzo del raduno regionale delle associazioni antimafia nell'ambito della "Giornata del ricordo" delle vittime del crimine organizzato ma - a dire di Meschino - serve ben altro....Le istituzioni sono obbligate a fare squadra e la Cgil il prossimo 13 aprile organizzerà a Gaeta, in occasione della propria festa del tesseramento, un atteso incontro che sul tema della portualità, "un'altra opportunità per il Lazio meridionale", vedrà seduti attorno ad un tavolo i rappresentanti della Regione Lazio, dell'Università di Cassino e del Lazio meridionale, del Sistema portualità del Mar tirreno centro settentrionale, dei comuni di Formia, Gaeta e Minturno, del mondo imprenditoriale ed associativo locale.

"Vista sul Golfo" andrà in onda sui canali 16 e 198 del digitale terrestre in tutto il Lazio, sul canale 89 per quanto riguarda l'Abruzzo, sul canale 617 per il Molise e - come sempre - con un 'ora di differita su Teleuniverso +1 (canale 661) oltre che in streaming sul sito internet. La replica della puntata di "Vista sul Golfo" è prevista sabato 16 marzo , alle 10,30 circa, di Teleuniverso e nei prossimi giorni sul canale Youtube del gruppo editoriale.

postato da: TeleUniverso  

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=123713