TeleFree.iT
sabato 15 dicembre 2018
La Merkel non vuole quota 100. E adesso Berlino sfida Salvini
Il nodo da sciogliere sul tavolo della manovra resta quello di quota 100. È lo scoglio per la trattativa sulla manovra.
letture: 1475
Merkel
Merkel
Politica: Il nodo da sciogliere sul tavolo della manovra resta quello di quota 100. La trattativa con l'Europa che sembrava chiusa su un accordo per una deficiti al 2,04% adesso pare si sia riaperta per ulteriori richieste da parte di Bruxelles.
Moscovici e Juncker hanno chiesto in modo chiaro un altro sforzo proprio sul fronte delle pensioni. E da Roma sarebbe arrivato un secco "no" da parte di Salvini. Fin qui i fatti. Ma c'è un retroscena che spiega anche come sta andando avanti la partita dalle parti di Bruxelles e...di Berlino. infatti proprio la Germania varebbe messo nel mirino la riforma previdenziale e avrebbe espresso dubbi sul suo peso in manovra. Secondo quanto riporta un retroscena dell'HuffPost, la Merkel avrebbe incontrato per circa 30 minuti il premier Giuseppe Conte e avrebbe chiesto proprio in questo mini veryice una revisione su quota 100.

Insomma la cancelliera sarebbe preoccupata per un cambiamento repentino del sistema previdenziale e soprattutto per un superamento della legge Fornero. E su questo punto i fatti sono abbastanza chiari: per il prossimo anno la spesa per quota 100 ammonterebbe a 4,5 miliardi, ma di fatto il peso principale riguarda gli anni 2020 e 2021 che costeranno circa 8 miliardi l'uno. E così l'Ue e anche la stessa Germania attendono novità in questa direzione prima di potre dare il semaforo verde alla manovra.

Luca Romano
fonte: Il Giornale   di: Emiliano Ziroli

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=123573