TeleFree.iT
venerd├Č 14 dicembre 2018
I concerti di solidarietÓ "I cuori battono ancora"
A favore dei ragazzi abbandonati di Aleppo in Siria
letture: 3447
Data evento: sabato 15 dic 2018 a sabato 12 gen 2019
Banner
Banner
Golfo di Gaeta: Il gruppo musicale Armonie e la sede secondaria di Gaeta dell'associazione Gocce di FraternitÓ Onlus, con lo scopo di favorire l'attenzione sul dramma umanitario della Siria e promuovere piccoli segni di solidarietÓ, organizzano una serie di concerti dal titolo "I cuori battono ancora", i quali, oltre ad offrire spunti di riflessione, con musiche, letture e immagini, sul tema della fraternitÓ, della solidarietÓ e della speranza, hanno lo scopo di raccogliere contributi a favore dei ragazzi abbandonati di Aleppo (Siria).
LOcandina
LOcandina
Il percorso di interesse alle problematiche siriane Ŕ iniziato a maggio di quest'anno con un convegno sul tema: "Siria, la speranza tra le macerie"; Ŕ proseguito con un tour estivo nelle principali piazze di Fondi, Gaeta, Sperlonga, Itri ed Atina, e continua nel periodo natalizio secondo il seguente programma:

- il 15 dicembre alle 18.00 nella Chiesa dell'Annunziata a Minturno;
- il 16 dicembre alle 16.00 nell'Auditorium S. Plutino a Roma;
- il 22 dicembre alle 19.00 nella Chiesa di S. Stefano a Gaeta;
- il 5 gennaio alle 19.00 nella sala Consiliare in Piazza Castello a Sessa;
- il 12 gennaio alle 18.30 nella Chiesa di S. Andrea a Trivio di Formia.

In Siria, continua una guerra disastrosa iniziata nel 2011 che causa alla popolazione sofferenze indicibili, esecuzioni di massa, uccisioni, arresti, rapimenti e torture. L'embargo internazionale impedisce l'esportazione, i prezzi dei prodotti sono schizzati alle stelle. Molte aziende hanno chiuso e milioni di lavoratori sono disoccupati; il turismo Ŕ inesistente. Moltissime famiglie hanno perso la casa. Si soffre la carenza di energia, la mancanza di cibo e acqua potabile, l'assenza di assistenza e forniture mediche.

In questo contesto di devastazione, ci sono dei segni di speranza come quello offerto dalla parrocchia di San Francesco in Aleppo (Siria), guidata da P. Ibrahim Alsabagh, che si sta prendendo cura dei bambini orfani e di quelli che sono nati in seguito a stupri e abusi, i quali non ricevono nessun tipo di assistenza dallo Stato e in tante occasioni, con le loro madri, vivono in condizioni terribili. ╚ una parte della societÓ che nessuno vuole guardare, emarginata da tutti e bisognosa di tutto; di cibo, acqua, ma anche di un recupero psicologico e sociale.

I contributi raccolti duranti i concerti verranno destinati per intero al progetto di accoglienza dei ragazzi abbandonati di Aleppo, promosso da P. Ibrahim: una piccola goccia in un oceano infinito di bisogni e necessitÓ.

postato da: marcellino  

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=123572