TeleFree.iT
venerdì 09 marzo 2018
Il nuovo, intenso spettacolo della compagnia Imprevisti e Probabilità.
La Vela Rossa, Erasmo di Antiochia. Testo di Gennaro Aceto, regia di Raffaele Furno
letture: 1864
Data evento: venerdì 16 mar 2018
Locandina
Locandina
Golfo di Gaeta: Un dramma storico che scandaglia il rapporto tra fede e dubbio. Questo, in sintesi, è il tema centrale del toccante testo teatrale scritto dal noto autore Gennaro Aceto, e che la premiatissima Compagnia Imprevisti e Probabilità porterà in scena a Formia venerdì 16 marzo per il debutto nazionale dello spettacolo "La vela rossa. Erasmo d'Antiochia". Quello di Aceto è un omaggio alla città laziale e alla devozione che i cittadini del borgo collinare di Castellone provano per Sant'Erasmo. La particolarità di Formia è che la città contiene i luoghi storici del terzo martirio che il vescovo Erasmo subì a causa della repressione della fede cristiana voluta dagli editti dell'Imperatore Diocleziano. Quindi i formiani hanno un legame viscerale e diretto col Santo, le cui spoglie furono traslate a Gaeta dove ancora riposano oggi.
In questi dati storici, e nella quotidiana frequentazione delle vie e delle piazze di Castellone in cui Erasmo trovò rifugio nel 300 d.C., Gennaro Aceto ha trovato l'ispirazione per costruire la vita di una piccola comunità di credenti cristiani che hanno ricevuto, per bocca di vari pellegrini, la notizia che una barca dalla vela rossa approderà a Formia. Quella barca, dicono le voci, porterà in salvo Erasmo. La comunità attende questo approdo miracoloso come il segno divino che le persecuzioni contro la loro fede presto finiranno, e che l'impero romano si aprirà finalmente all'unica e vera fede. Unica voce un po' fuori dal coro è quella del giovane vasaio Marciano, che si chiede se tutto ciò davvero porterà vantaggi a Castellone, o se piuttosto i suoi amici non si stanno illudendo.
Lo spettacolo ideato dal regista Raffaele Furno, il cui stile teatrale gli è valso moltissimi premi a livello nazionale, unisce il teatro di parola di Aceto con atmosfere evocative, mai descrittive. Pochi elementi scenici si trasformano a delineare i vari luoghi di Castellone - la zona del porto, una cantina umida per le riunioni - e il tappeto sonoro di musiche originali e voci registrate crea l'idea di una comunità più ampia che commenta le notizie dell'arrivo di Erasmo, ma anche della presenza dei tributari dell'Impero che vessano Castellone con esose tasse.
"Lavorare sulla drammaturgia di Aceto è stato impegnativo" racconta Furno "proprio perché era necessario trovare il punto d'incontro tra parola e azione, tra recitazione vocale e fisica, che è l'elemento che caratterizza il nostro modo di fare teatro e di raccontare storie". Quello che ne risulta è uno spettacolo al contempo locale, in quanto ambientato a Formia e recitato da attori per lo più del luogo, e universale perché sviscera il rapporto tra cuore e ragione, tra istinto e intelletto, tra credere per atto di fede e chiedersi il perché delle cose. L'incontro tra Gennaro Aceto e Raffaele Furno promette di regalare forti emozioni, in quanto entrambi hanno una solida e lunga tradizione teatrale alle spalle. Aceto ha collaborato a lungo con la RAI, ha pubblicato numerosi saggi e libri di narrativa, nonché una trilogia di collezioni teatrali e ha ricevuto premi letterari prestigiosi quali il Premio IDI e il Premio Riccione. Furno insegna storia del teatro in Italia e all'estero ed è reduce dai trionfi della tournée di "Filumena Marturano" che ha vinto il Premio Mecenate a Roma e il Gran Premio del Teatro 2017 a Genova , e di "Neapopuli" che si è aggiudicato riconoscimenti da Arezzo a Corigliano Calabro, da Ischia a Gravina di Puglia.
Appuntamento Venerdì 16 marzo ore 21. Teatro Remigio Paone, Via Sarinola. Formia
Biglietti: intero 10€, ridotto 8€
Per info e prenotazioni: imprevistiepro@gmail.com o 339-8179254
www.compagniaimprevistiepro.com
"La vela rossa. Erasmo d'Antiochia"
Prodotto da: Compagnia Teatrale Imprevisti e Probabilità e Associazione Culturale Il Berretto a Sonagli
Testo: Gennaro Aceto
Regia: Raffaele Furno
Con: Isabella Sandrini (Lavinia), Annamaria Aceto (Flavia), Giuseppe Pensiero (Tito), Ugo Fonti (Marciano), Ludovico Manna (Presbitero), Gabriella Napolitano (Neofita).
E con le voci fuori campo di: Giuseppe Napolitano, Alberto Moscarello, Bruno Valeriano, Antonio Antetomaso, Raffaele Furno, Anna Andreozzi, Soledad Agresti, Eva Albini, Irene Vallone, Valentina Fantasia.
Costumi: Anna Andreozzi
Scene: Bruno Valeriano
Videografica: Stephanie Valeriano
Disegni originali: Manuel Pinheiro
Musiche: Isabella Sandrini
Grafica locandina: Soledad Agresti
Tessuti di: Guarino, rifiniture d'interni. Via Vitruvio 163, Formia.

postato da: eponine  

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=123102