TeleFree.iT
lunedì 12 febbraio 2018
Mitrano e la frase-choc sui tumori, adesso chieda scusa
Il sindaco alla sfilata di Carnevale: "Quei piccoli tumori che accendono le polemiche saranno eliminati con le cure e con gli anticorpi".
letture: 1894
il sindaco mitrano
il sindaco mitrano
Gaeta: Sfilata di Carnevale, domenica mattina da Villa delle Sirene. Il sindaco Cosimino Mitrano, intervistato davanti alle telecamere di Gaetachannel, vuole chiudere una settimana di polemiche e accuse, rimbalzate da Gaeta fino ai media e ai partiti politici nazionali, nate attorno al carro allegorico - prima annunciato, poi ritirato - dedicato al tema dell'immigrazione. Ma l'effetto è invece quello opposto.

"Questi sono momenti che ci devono unire, non ci devono dividere" dice il sindaco, salvo poi lanciare l'affondo, con una frase fa venire i brividi: "Quei piccoli tumori che accendono le polemiche saranno eliminati con le cure e con gli anticorpi".
Una frase che provoca un'ondata di proteste e indignazione, da parte non solo degli avversari politici ma di moltissimi comuni cittadini. Con chi ce l'aveva il sindaco? Con i giornalisti che hanno fatto esplodere il caso? Con i politici "di basso rango" (altra sua definizione) che lo hanno cavalcato?

Non importa. L'uso di una metafora così pesante ferisce come esseri umani al di là del merito della questione, dell'essere d'accordo o meno con le posizioni politiche del sindaco o di chi lo critica. Per questo Mitrano dovrebbe chiedere scusa dopo la sua frase infelice. Sarebbe un gesto di maturità e di rispetto nei confronti di tutti i cittadini e di chi, in particolare, conosce l'abisso di dolore e sofferenza che certe parole provocano.

____________________________________

COMMENTO DI EMILIANO SCINICARIELLO

"Quei piccoli tumori che alimentano le polemiche saranno eliminati con le cure e con gli anticorpi"

Ho avuto mille perplessità sull'opportunità di un'eventuale replica a questa frase. Ho voluto vedere il video, esserne certo, poiché mi pareva impossibile... Poi ho ritenuto che fosse necessario, non solo opportuno, replicare.

Perché chi l'ha pronunciata deve vergognarsi due volte, umanamente e politicamente.

Anzitutto umanamente, poiché delle tante metafore da utilizzare, quella sui "tumori rappresentati da chi alimenta polemiche" è davvero infelice e denota una sensibilità umana prossima allo zero. E poi accendiamo le luci rosa della fontana di S. Francesco in segno di solidarietà per la lotta al cancro...

Ma siccome chi l'ha pronunciata è un sindaco, politicamente trovo aberrante l'idea di paragonare chi critica o dissente ad un "tumore da eliminare con cure e anticorpi". Mi rendo conto che sia più conveniente avere interlocutori politici pronti ad applaudire e compiacere il sovrano, e a Gaeta ce ne sono da vendere!, ma siamo in democrazia, e questa retorica fascista non può passare sotto tono.
Non che ci fosse bisogno di altro per capirlo, ma questa frase pronunciata con la solita tracotanza davanti ad una telecamera è la conferma di quanto arrogante e dispotico sia il Sindaco Mitrano. Questa minaccia è un pericoloso indicatore, che andrà valutato attentamente, e non solo da me.

A proposito, nel delirio di onnipotenza di ieri è scappato un riferimento ad un "politico di basso rango", uno di quei "tumori da eliminare", suppongo...
Bene, io penso che un politico sia prima di tutto un uomo, e che sia l'ETICA di ogni uomo, nel lavoro, nella famiglia, nella vita di ogni giorno, ed anche nella vita politica, a fare di lui un politico di alto o basso rango. Non certo il numero di voti.

____________________________________

COMMENTO DEL MOVIMENTO PROGRESSISTA

‪Il sindaco Mitrano ha superato ogni limite consentito per una figura istituzionale come la sua.
Ieri mattina, domenica 11 febbraio, alla sfilata di Carnevale ha detto: "Quei piccoli tumori che alimentano le polemiche saranno eliminati con le cure e con gli anticorpi".
Non sappiamo se quando ha pronunciato queste parole fosse cosciente e sobrio. Sono parole e concetti di una gravità inaudita. Sappiamo benissimo, e oramai da tanto tempo, che è una persona per nulla incline ad un dialogo e confronto vero con chiunque: vuole comandare in maniera assoluta! Ma adesso il fascista, e forse non solo, che è in lui sfocia in autentiche minacce verso tutti coloro che non condividono le sue idee ed operato. Siamo seriamente preoccupati e chiediamo alle forze dell'ordine di vigilare sulla incolumità di persone e cose della Città di Gaeta. Sarebbe opportuno una sua smentita o le sue scuse per far rientrare il tutto.

di: TF Press

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=123026