TeleFree.iT
lunedì 08 gennaio 2018
Una forte azione unitaria per ridare legalità, democrazia e dignità a Sperlonga.
( LETTERA APERTA AGLI SPERLONGANI )
letture: 1363
Stemma del Movimento Civico Partecipazione Attiva
Stemma del Movimento Civico Partecipazione Attiva
Sperlonga: Il Movimento Civico "Partecipazione Attiva", costituitosi da alcuni mesi a Sperlonga, con una lettera aperta ai cittadini di Sperlonga richiama all'unità di tutte le forze antagoniste per porre fine all'assurda e non più sostenibile situazione di degrado democratico e amministrativo del paese.
Non c'è sperlongano che non ami Sperlonga.
Ma amare il proprio paese vuol anche dire sentire sulle proprie spalle la responsabilità della sua vita e del suo futuro, esattamente come ci si sente responsabili di noi stessi e della propria famiglia. Responsabilità che diviene tanto maggiore quanto più ciò che amiamo è in pericolo o in difficoltà.
E' ormai un anno che Sperlonga e gli Sperlongani sono stati catapultati in una situazione grave ed insostenibile, che ha determinato una sostanziale paralisi del paese.
Chi avrebbe dovuto avere la responsabilità, il buon senso e il dovere di porvi immediatamente rimedio non ha voluto o non ha saputo farlo, dimostrando così disinteresse, indifferenza e disprezzo per il bene della collettività, privilegiando i propri scopi personali piuttosto che il bene comune.
I cittadini, dal canto loro, hanno avuto rispetto delle vicende personali di chi è stato accusato di gravi reati, hanno avuto pazienza, hanno dimostrato senso civico e maturità, attendendo fino ad oggi un segno di serietà e di dignità da coloro che sono stati eletti per governare il paese. Quel segno non è mai arrivato: nessuno di loro ha avuto il coraggio di muovere un dito per porre fine ad una situazione che ha infangato il nome di Sperlonga e la dignità degli Sperlongani.
Ma ora la misura è colma. I cittadini non possono più tollerare di vivere in un paese lasciato allo sbando e ormai conosciuto in tutta Italia, a torto o a ragione, come un paese di corrotti e corruttori. Non è più possibile tollerare che un sindaco - reintegrato nelle sue funzioni amministrative dopo mesi di carcere, di arresti domiciliari e di obbligo di firma presso la locale caserma dei Carabinieri - possa ora anche permettersi il lusso e l'arroganza di essere costantemente assente dalla sede municipale, di non partecipare alle riunioni delle Commissioni e del Consiglio comunale, rinunciando, di fatto, ad assolvere ai suoi obblighi istituzionali.
Il Movimento Civico "Partecipazione Attiva" (dopo aver inviato un ampio dossier sia al precedente Prefetto dott. Faloni, sia all'attuale Prefetto dott.ssa Trio, per richiedere la nomina di una Commissione d'indagine che verifichi la consistenza degli elementi sui quali si fonda la nostra proposta di scioglimento del Consiglio comunale di Sperlonga) ritiene che sia giunto il momento per tutte le forze antagoniste presenti nel paese di assumersi fino in fondo e senza ulteriori indugi le proprie responsabilità, mettendo in campo una forte azione unitaria finalizzata a porre fine al vergognoso stallo in cui il paese è stato condannato.
Riteniamo che questa sia la condizione necessaria ed indispensabile per creare un solido punto di riferimento per tutti i cittadini che amano questo paese e vogliono sentirsi partecipi e protagonisti della sua rinascita.
A tal fine, il Movimento Civico "Partecipazione Attiva" si rende da subito disponibile a partecipare ad un incontro di tutte le forze antagoniste per definire un progetto chiaro e preciso che interpreti e realizzi la volontà di riscatto dei cittadini di Sperlonga.

IL MOVIMENTO CIVICO "PARTECIPAZIONE ATTIVA"

di: Nicola Reale

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=122930