TeleFree.iT
venerdì 06 ottobre 2017
SINUOSITY OF ALUMINIUM, the Vanna Migliorin COMEL Award exhibition, Sixth Edition
Vernissage on Saturday 7 October
letture: 1564
Data evento: sabato 07 ott 2017 a sabato 28 ott 2017
Gli artisti in mostra
Gli artisti in mostra
Latina: The thirteen artists on display, selected through a EU ban, boast remarkable backgrounds and participation in international exhibitions and awards. To highlight a common meaning emerging from the analysis of their works, it can be said that the sudden changes in our time and the fragility of the human being in the face of natural upheavals are strongly represented and shake our conscience by treading a path that is at the same time as unsettling as empathic. There is a will to actualize the artistic message, to reveal the actual emergencies and invite to reflection and union.
The wave (Onda) of Emilio Alberto (Como) gets alive and shake our certainties by shuffling them; the researcher of matter, Daniela Bellofiore (Rome), tries to re-confine the borders with the work In to th'Europa (a word pun created by the artist); Lele De Bonis (Turin) sounds out and questions the idea of balance with Sigmund, inspired to Freud; Sheila De Paoli (Milan) emphasizes the sinuous positivity of the material that becomes a symbol of Abbraccio / Hug; Cosimo Figliuolo (Bernalda) analyzes the possible layers of humanity into Terremoto (with reference to all earthquakes); Lorenzo Galligani (Florence) combines the elements with a poetic tension that is embodied in the work Acqua (water); Rosaria Iazzetta (Naples) offers one of her metallic creatures that seems possessing a soul (Untitled); George King (United Kingdom) makes life fly in the whirlwind of small plane creatures, in Holding Pattern; Kuzamanovich Darko (Serbia) restores the balance between day and night, in One Day and One Night; Ewa Matyja (Poland) challenges harmony and chromaticity with unexpected lines, in Aluminum; Elisabetta Onorati (Cagliari) represents a heartfelt If I were you ..., with a work involving travels and landings of hope; Franco Politano (Catania) gives voice to a small tin army (Esercito di latta) that can be salvation or oppression; and Silvia Sbardella (Ferentino) reminds us that we can be a line of light (Essere linea di luce). The sinuosity, theme of this edition, will be musically interpreted by the artists Lucia Dorelli (violin) and Fabrizio Dell'Anna (cello). A frame that emphasizes what is stated in the announcement of the Prize: 'When the stretch follows a charming style, it becomes like music.'
I tredici artisti in mostra, selezionati con bando europeo, vantano percorsi notevoli e partecipazioni a premi e mostre internazionali. Se si volesse tracciare a grandi linee un significato comune emerso dall'analisi delle opere, si può affermare che i cambiamenti repentini del nostro tempo e la fragilità dell'essere umano di fronte agli sconvolgimenti naturali sono fortemente rappresentati e scuotono le coscienze tentando una via allo stesso tempo tanto spaesante quanto empatica. C'è la volontà di attualizzare il messaggio artistico, di palesare le emergenze e invitare alla riflessione e all'unione.
La Tempesta (Onda) di Emilio Alberto (Como) si fa viva e lambisce le nostre certezze rimescolandole; la materiatrice Daniela Bellofiore (Roma) tenta una nuova ricomposizione dei confini con In to th'Europa; Lele De Bonis (Torino) riscandaglia e mette in discussione l'idea dell'equilibrio con Sigmund; Sheila De Paoli (Milano) sottolinea la positività sinuosa del materiale che si fa simbolo con Abbraccio/Hug; Cosimo Figliuolo (Bernalda) analizza gli strati possibili dell'umanità rivoltata in Terremoto; Lorenzo Galligani (Firenze) unisce gli elementi con una tensione poetica che si fa corposità nell'opera Acqua; Rosaria Iazzetta (Napoli) offre una delle sue creature metalliche a cui sembra appartenere un'anima (Senza titolo); George King (Regno Unito) fa planare la vita nel vortice di piccole creazioni aree, in Holding Pattern; Kuzamanovich Darko (Serbia) ripristina l'equilibro del giorno e della notte, in One Day and One Night; Ewa Matyja (Polonia) sfida l'armonia e la cromaticità con linee inaspettate, in Aluminium; Elisabetta Onorati (Cagliari) rappresenta un sentito Se io fossi te..., tra viaggi e approdi della speranza; Franco Politano (Catania) dà voce a un piccolo Esercito di latta che può essere salvezza o oppressione; e Silvia Sbardella (Ferentino) ci ricorda che possiamo Essere linea di luce. La sinuosità, tema di questa edizione, sarà musicalmente interpretata dagli artisti Lucia Dorelli (violino) e Fabrizio Dell'Anna (violoncello). Una cornice che sottolinea quanto espresso nel bando del Premio: "Quando il tratto segue un andamento ammaliatore diviene come musica".
www.premiocomel.it

postato da: rosamanauzzi  

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=122578