TeleFree.iT
domenica 19 marzo 2017
Lettere false, corvi e veleni: una spy story alla formiana
letture: 1377
Lettere false, corvi e veleni: una spy story alla formiana
Lettere false, corvi e veleni: una spy story alla formiana
Formia: Lo scoop è di Saverio Forte che tre giorni fa ha raccontato una storia, anzi una spy story, che riguarda il presidente della Commissione Trasparenza, tale Di Rocco Antonio. Praticamente è accaduto che qualcuno, tra lunedì e mercoledì, ha inviato un atto formale al segretario generale del Comune di Formia, firmato da Di Rocco Antonio, (*) nel quale vengono esposte una serie di inadempienze contrattuali della società che gestisce il servizio della sosta a pagamento. Sempre secondo il resoconto di Saverio Forte, sembra che Di Rocco abbia disconosciuto la firma e denunciato il fatto ai Carabinieri. Quell'esposto non era firmato dal vero Di Rocco Antonio, ma da qualcuno che si spacciava per lui. Effettivamente è difficile pensare che il Presidente della Commissione Trasparenza abbia il coraggio di denunciare pubblicamente le inadempienze contrattuali di una società che opera per conto dello stesso Comune di Formia. Non sia mai!!!!! Manco li cani!!!!!

Sta di fatto che il segretario generale, destinatario della missiva del finto Di Rocco, credendo all'originalità dell'esposto avrebbe aperto un'inchiesta interna per verificare la corrispondenza di quanto scritto:

"La segretaria comunale Rita Riccio, aprendo un'inchiesta interna, ha chiesto le dovute delucidazioni su quanto asseriva il presunto Di Rocco alla dirigente della Polizia Locale Rosanna Picano e al consigliere Di Rocco, quello vero, che, cadendo dalle nuvole, escludeva categoricamente di essere il firmatario di quell'esposto".

So già cosa state pensando, ma vi sbagliate. Lunedì, martedì e mercoledì ero in fabbrica, e ci sono quattromila operai che potrebbero testimoniare che non sarei stato in grado di protocollare alcuna istanza al Comune di Formia. Inoltre preciso che firmo tutto quello che scrivo, perché tanto la mia reputazione è già bella che è andata. Ergo, il firmatario anonimo non sono io.

Comunque un esposto per chiedere conto delle inadempienze contrattuali di una società che svolge servizi per conto del Comune di Formia, non è un reato. Anzi, dovrebbe essere proprio un dovere di un presidente di una qualsivoglia Commissione Trasparenza. E allora perché Di Rocco si sarebbe incazzato così tanto, al punto da chiedere l'intervento dei Carabinieri, per una prerogativa ispettiva che toccherebbe a un consigliere comunale, tanto più se è anche consigliere d'opposizione e tanto più se è anche Presidente della Commissione Trasparenza? Una volta, dico una volta che poteva vantarsi di un'iniziativa che portava il suo nome, lui va dai Carabinieri e denuncia colui che lo avrebbe facilitato nel proprio ruolo?

Il perché è preso detto:

"L'esponente centrista, presidente della commissione consiliare trasparenza del Comune di Formia, ha chiesto di avere copia di questa lettera recante la sua firma per portarla all'attenzione dei Carabinieri con l'obiettivo di individuare il presunto "corvo" interessato - a quanto pare - a metterlo in cattiva luce nei confronti della società urbana di cui è dipendente la moglie da anni".

Eh già, figuriamoci se un Presidente di Commissione Trasparenza possa aprire un'inchiesta contro la società dove lavora la moglie. Questo non è un conflitto d'interessi, ma di più. E' una squallida copertura che pone la società dei parcheggi al riparo, appunto, da eventuali controlli!!!!!

Infatti, stando a voci di piazza, una volta venuta a sapere che la firma era falsa, il segretario generale ha interrotto l'inchiesta. Certo, se ci avesse riflettuto un po', avrebbe realizzato che uno come Di Rocco, che per quattro anni non ha detto mezza parola sulle porcherie che ogni giorno si consumano nel Palazzo, non si sarebbe mai sognato di eccepire qualcosa che lontanamente somiglia a una denuncia pubblica.

Ecco, se negli ultimi quattro anni gli amministratori del PD hanno fatto un po' come cazzo gli pare, il merito è anche di una Commissione Trasparenza che ha operato nella totale indifferenza. Pensate, se non fosse per Formia Libera qualcuno potrebbe anche credere che gli amministratori comunali di Formia siano tutti corretti e onesti. Del resto se siamo all'ultimo posto in provincia di Latina per Trasparenza, il merito non è solo di chi nasconde gli atti, ma anche di chi è preposto a che quegli atti vengano resi pubblici e trasparenti. Fossi uno del PD dormirei sogni tranquilli sapendo che a sorvegliare i miei atti sia uno che risponde al nome di Di Rocco. E potete stare sicuri che, se un domani l'UDC dovesse andare al governo della città e il PD all'opposizione, ci sarà la stessa identica attenzione per la Trasparenza.

A questo punto, per trasparenza, saremmo curiosi di leggere quali sarebbero le inadempienze contrattuali che il "corvo" avrebbe esposto al segretario generale. Considerato che ci troviamo di fronte a un appalto di circa un milione e mezzo di euro l'anno, di cui solo 200 mila euro per gli stipendi dei lavoratori (*), saremo curiosi di sapere quali sarebbero le inadempienze che vengono eccepite al gestore. Magari si scoprirebbe che la società non rispetta diversi articoli del capitolato, o che opera nella piena illegittimità, o che le cose esposte dal finto Di Rocco siano tutte corbellerie prive di ogni fondamento. Tutto può essere.

Intanto, senza sapere né leggere né scrivere, l'amministratore della società che gestisce i parcheggi, precipitatosi tre giorni fa da Perugia, ha ordinato a tutti i dipendenti di sottoporsi a visita medica periodica, prevista una volta l'anno e mai effettuata, entro 48 ore. Evidentemente una delle eccezioni evidenziate dal corvo, riguardavano anche violazioni relative ai contratti di lavoro .....

Comunque, caro "corvo", questa è la nostra e-mail: formialibera@gmail.com. Se vuoi che le tue osservazioni diventino pubbliche, non hai che da scriverci. Puoi anche firmarti Giuseppe Garibaldi, per noi fa lo stesso ...

Delio Fantasia

(*) Articolo di Saverio Forte http://tinyurl.com/l57uau8

(**) Capitolato d'appalto http://tinyurl.com/km2otew
fonte: FormiaLibera.iT   di: Formia Libera

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=121420