TeleFree.iT
venerdì 27 novembre 2015
Non hanno il crocefisso e lo disegnano sul muro Richiamo disciplinare per una classe
Protagonisti della vicenda un gruppo di studenti iscritti al secondo anno di un istituto tecnico.
letture: 1545
"Non c'era e noi lo abbiamo disegnato"
Scuola e società: "Non c'era e noi lo abbiamo disegnato". La risposta viene data di getto. Un gesto che non ha una spiegazione ben precisa, se non nel semplice fatto che volevano "solo il crocifisso in classe". Non hanno provato neanche a chiederlo, consapevoli, forse, della risposta che avrebbero ricevuto."
Ed è così che i ragazzi di una classe, iscritti al secondo anno dell'Istituto Rosselli-Rassetti di Castiglione del Lago, hanno pensato di "armarsi" di pennarello nero e disegnare una grande croce sul muro con tanto di fiorellini e la scritta Jesus. Il tutto è ovviamente finito con un bel richiamo all'intera classe che, senza replicare, ha incassato il colpo per avere sporcato il muro con un disegno, ma ha comunque ottenuto ciò che voleva: il crocifisso. E già, perché nonostante il richiamo, il graffito non è stato cancellato ed è restato in bella mostra."

Gesto di ribellione? Voglia di trasgredire le regole? La risposta dei ragazzi rimane sempre la stessa: "Volevamo solo il crocefisso, niente di più". A frequentare la classe dei giovani "artisti" anche un ragazzo di religione musulmana che pare non aver preso il gesto come un affronto personale. E se uno scava sui rapporti che intercorrono tra i giovani, anche qui, sembra che la semplicità la faccia da padrone: "Noi andiamo tutti d'accordo. Il crocefisso non è stato disegnato per ostacolare il suo credo, ma semplicemente per non dimenticarci di chi siamo. Nella nostra classe è il ben accetto. Non ci importa se è musulmano o cristiano, come a lui non importa di che religione siamo noi"."

Perugiatoday

postato da: marinta  

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=118229