TeleFree.iT
giovedì 18 giugno 2015
Aprilia, sequestrato l'impero del malaffare: immobili, conti correnti e quote societarie
per quattro milioni
letture: 2598
Aprilia, sequestrato l'impero del malaffare: immobili, conti correnti e quote societarie per quattro milioni
Aprilia, sequestrato l'impero del malaffare: immobili, conti correnti e quote societarie per quattro milioni
Aprilia: Il provvedimento disposto dal Tribunale su richiesta del sostituto Spinelli. I sigilli hanno riguardato 28 tra terreni e costruzioni riconducibili a Bruno Migliorini di 70 anni.

Un patrimonio da quasi quattro milioni di euro quello sequestrato dagli uomini della Guardia di Finanza a Bruno Migliorini, 70 anni residente ad Aprilia e già noto alle forze dell'ordine per una serie di episodi criminali in tutto il territorio nazionale (ricettazione, truffa, usura, estorsione, esercizio abusivo di attività finanziaria, bancarotta fraudolenta). In particolare le Fiamme gialle del comando provinciale di Latina, diretto dal colonnello Giovanni Reccia, hanno apposto i sigilli a beni immobili, beni mobili registrati, quote societarie e conti correnti per un valore stimato di 3,8 milioni di euro, in applicazione del cosiddetto "codice antimafia", il decreto legislativo numero 159/2011, che consente di procedere al sequestro ed alla successiva confisca dei patrimoni illecitamente accumulati da coloro che vivono dei proventi dei reati e non possono giustificare la legittima provenienza dei beni in loro possesso.

ALTO TENORE DI VITA E PERICOLOSITA' SOCIALE Il provvedimento è stato disposto dal Tribunale di Latina su richiesta del sostituto procuratore Luigia Spinelli, sulla base del quadro indiziario fornito dai finanzieri della tenenza di Aprilia, che considerata la pericolosità del soggetto, la gravità e la reiterazione dei delitti commessi, nonché l'elevato tenore di vita, hanno effettuato una serie di accertamenti patrimoniali e reddituali per individuare il patrimonio personale disponibile (compresi i beni intestati ai componenti del proprio nucleo familiare e a persone giuridiche a lui riconducibili) e quantificarne la reale ed effettiva consistenza. L'attività - spiega una nota del comando provinciale della Guardia di Finanza di Latina - ha fatto emergere una notevole sproporzione tra il patrimonio posseduto ed i redditi dichiarati dall'intero nucleo familiare del soggetto, assolutamente inidoneo a giustificarne l'elevato tenore di vita sostenuto. Nei confronti di Migliorini e' stato quindi formulato un giudizio di pericolosità sociale, in quanto è stato appurato che i proventi dell'attività delittuosa hanno costituito il suo unico flusso di ricchezza.

SIGILLI A 28 IMMOBILI E 21 CONTI CORRENTI I sigilli hanno pertanto riguardato 28 immobili (terreni e fabbricati) ubicati nei comuni di Aprilia, Roma, Pomezia, Ciampino e Leonessa; un'autovettura Mercedes, un motociclo Honda VF750C, 21 rapporti bancari e finanziari presso istituti di credito quali Banca Popolare del Lazio, Banca Popolare dell'Emilia Romagna, Poste Italiane e Banca Popolare di Milano, quote azionarie di società aventi sede in Aprilia, Roma, Castelgandolfo e Saronno, operanti nel settore immobiliare, edilizio, finanziario e del commercio all'ingrosso e al minuto di prodotti alimentari. In particolare gli immobili sequestrati ad Aprilia si trovano in via Cavone, via Fossignano, via Livenza, via Vallelata, via Brenta, via delle Tortore e in via Vico. Le quote societarie poste sotto sequestro sono il 33% della Immobiliare 68 con sede in Saronno, il 50% della Caffè Habana con sede ad Aprilia, il 5% dell'Augusta Immobiliare, il 7% del Centro Finanziaria spa, il 33% delle Matrix Evoke con sedi a Roma e il 33% della Bsm con sede a Castelgandolfo.


Fonte:corrieredilatina

di: TF Press

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=116539