TeleFree.iT
martedì 09 dicembre 2014
Attentato incendiario al centro dialisi: le fiamme devastano uffici, laboratori ed un furgone
L'allarme poco dopo mezzanotte da parte di un automobilista che passava sull'Appia. Trovati inneschi e altro materiale utilizzato per appiccare il fuoco
letture: 2356
Attentato incendiario al centro dialisi: le fiamme devastano uffici, laboratori ed un furgone
Attentato incendiario al centro dialisi: le fiamme devastano uffici, laboratori ed un furgone
Monte San Biagio: E' stato un evidente atto intimidatorio l'incendio che nella notte tra domenica e lunedì ha completamente devastato i locali del centro dialisi di Monte San Biagio che si trova lungo la via Appia. L'allarme è scattato poco dopo la mezzanotte quando un automobilista di passaggio ha visto uscire una colonna di fumo nero dai locali posti al pian terreno ma che pian piano stava avvolgendo i piani superiori dello stabile.

Quando i vigili del fuoco sono arrivati sul posto sono stati impegnati per ore per domare le fiamme che nel frattempo avevano completamente devastato gli interni della struttura e stavano cominciando ad aggredire il primo piano. I danni ammontano a decine di migliaia di euro e sulla matrice dolosa sembra non ci siano dubbi. Ignoti si sarebbero introdotti appiccando il fuoco all'interno del centro dialisi e poi piazzando altri inneschi nella parte anteriore del locale, così come nei pressi di due furgoni posti all'esterno, uno dei quali andato completamente distrutto.

Sul posto, insieme ai vigili del fuoco, intervenuti con due automezzi provenienti da Terracina e Gaeta, la protezione civile comunale e i carabinieri della stazione di Monte San Biagio che hanno sequestrato, ancora intatto, anche un innesco piazzato all'interno di uno egli automezzi utilizzati per il trasporto dei dializzati e altro materiale utilizzato per appiccare il rogo. Gravi disagi ora si prospettano per i 32 dializzati serviti dalla struttura, che fin dalle prossime ore dovranno far ricorso ad altri centri.



Fonte:corrieredilatina

di: TF Press

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=113768