TeleFree.iT
venerdì 13 giugno 2014
Immobili, la Regione si prepara a venderne 1500 in terra pontina
Verso la cessione terreni, case, negozi e magazzini. Un centinaio di beni destinati invece a sedi istituzionali o a usi sociali.
letture: 1433
Nicola Zingaretti
Nicola Zingaretti
Lazio: Terreni, appartamenti, ville, negozi, magazzini. Il gran bazar immobiliare della Regione Lazio si prepara ad aprire i battenti. Il presidente Nicola Zingaretti vuole portare avanti un piano di valorizzazione del patrimonio regionale, con tante vendite e qualche trasferimento di sede istituzionale, per risparmiare sugli affitti. Un'operazione che la Pisana assicura finalizzata a ridurre il debito e a diminuire le tasse. E se quando è stato annunciato il completamento della prima catalogazione, per quanto riguarda la provincia di Latina, l'attenzione è stata tutta concentrata sulla prevista cessione dell'hotel Al lago di Sabaudia e sull'insediamento di uffici della Regione a villa Le Tortore, a Ponza, gli immobili censiti al momento sono oltre 1500, quasi tutti destinati alla vendita.

L'AFFARE. In terra pontina, stando appunto alla prima classificazione del patrimonio della Regione Lazio fatta dall'Agenzia del demanio, a breve sembra ci siano da fare buoni affari. Le unità catalogate sono state in tutta la regione 6280, divise in 662 compendi immobiliari, per un valore stimato di 1,4 miliardi. In vendita, a Latina, dovrebbero finire 81 terreni e fabbricati rurali ad Aprilia, compresa una cava, 30 a Cisterna, 112 a Latina, in larga parte a Borgo Montello e Borgo San Michele, 15 a Pontinia, 46 a Sabaudia, 6 a San Felice Circeo, quasi tutti concentrati a Borgo Montenero e 7 a Terracina. A stupire è però il patrimonio della Pisana a Sezze: i privati a breve potrebbero comprare ben 1069 terreni. Verso la cessione poi case, magazzini e negozi: 19 a Latina, tra via Litoranea, Borgo Grappa, viale XVIII Dicembre, via Duca del Mare, via dei Latini, via Zì Maria e Borgo Faiti, 15 a Terracina, molti dei quali a Borgo Hermada, 5 ad Aprilia, in via degli Oleandri, 18 a Pontinia, 48 a Sabaudia, tra cui appunto l'hotel in piazza del Popolo, del valore stimato di 4,6 milioni di euro, e 13 a San Felice Circeo.

GLI ALTRI BENI. Tra gli immobili da adibire a sedi istituzionali, evitando così che la Pisana si trovi a pagare affitti pur possedendo numerosi palazzi, ne sono stati indicati 6 a Terracina, 1 a Fondi, 2 a Formia, 8 a Latina, 1 a Pontinia, 8 unità a Ponza, relative appunto a villa Le Tortore, e 9 a Sabaudia. Nel capoluogo pontino, precisamente in piazza del Quadrato, 13 immobili dovrebbero invece essere destinati a scambi con altre istituzioni. Per quanto riguarda poi i beni di cui la Regione non è pienamente in possesso se ne contano 10 a Sabaudia, 4 a Sezze, 8 a Terracina e 1 a Latina. Ad usi sociali, infine, sono destinati 2 immobili a Sezze, 1 a San Felice Circeo e 7 a Formia

Fonte:corrieredilatina

di: TF Press

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=110265