TeleFree.iT
martedì 09 ottobre 2018
Marsili: chi è costui?
letture: 1965
Data evento: giovedì 04 nov 2004
Archivi di TF: Che la costa tirrenica fosse un'area di tipo vulcanico è cosa risaputa ma che in fondo al Tirreno, tra le isole Eolie e le coste della Campania sorgesse il più grande vulcano europeo, Marsili, alto tremila metri, lungo 70 km. e largo altri 40, confesso che mi era un fatto assolutamente sconosciuto.
Marsili è il più grande vulcano sottomarino europeo e, come il Vesuvio più vicino a noi, dorme ma non è spento tanto che nello scorso dicembre 2003 sono stati deposti ai suoi piedi due osservatori automatici a tecnica sofisticata per misurarne l'attività propria e le variazioni del campo magnetico; le due stazioni sottomarine sono state programmate anche per effettuare altre funzioni necessarie a monitorare l'ambiente del fondale e sotterraneo.

L'operazione, finanziata dalla UE, è stata progettata e realizzata da un consorzio tra aziende private e centri di ricerca pubblici italiani, francesi e tedeschi, sotto la direzione dell'INGV. Per deporre le due stazioni automatiche sui fondali sottomarini ci si è avvalsi della nave di ricerca Urania del CNR che l'estate prossima provvederà al loro prelievo al termine della campagna di studi.

Questa iniziativa è stata adottata nell'ambito del progetto ORION-GEOSTAR-3, coordinata da Laura Beranzoli e Paolo Favali che si pone l'obiettivo del monitoraggio sistematico dell'intero Mediterraneo.

L'assoluto silenzio finora osservato circa l'esistenza di Marsili associato alle frequenti citazioni sulla pericolosità del Vesuvio gettano qualche ombra sulla probabilità di sgraditi accadimenti verso i quali le pubbliche istituzioni non hanno adottato neppure un simulacro di protezione civile.


***
Pubblicato su TeleFree.it il 4 novembre 2004
***

di: Albino Cece

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=10857