TeleFree.iT
mercoledì 18 settembre 2013
Tribunale: "Se necessario i fascicoli verranno portati via anche con la forza"
La decisione del presidente D'Auria che si è rivolto al questore.
letture: 3801
il palazzetto di giustizia di Gaeta
il palazzetto di giustizia di Gaeta
Golfo di Gaeta: Assemblea vivace ieri sera nell'aula del giudice di pace del palazzetto di giustizia di Gaeta. A far discutere la decisione del presidente D'Auria di procedere al trasferimento dei primi fascicoli venerdì, con l'ausilio delle forze di polizia messe a disposizione dal questore.

"Non cadremo nella provocazione - ha detto il presidente dell'associazione Avvocati Sud Pontino Pasqualino Magliuzzi - faremo prelevare i fascicoli regolarmente, anche perché non vogliamo ci siano alibi per le disfunzioni che la nuova organizzazione della giustizia provocherà". Gli avvocati hanno elencato infatti una serie di motivazioni che, stante la riforma, porteranno gradualmente alla paralisi della giustizia nel territorio del sud pontino ed a un probabilissimo aumento della commissione di reati. Situazione di cui non sono disposti "a fare da stampella".
Per questo gli avvocati denunceranno i responsabili alla procura della repubblica di Perugia ed alle altre magistrature, compresa quella contabile competenti. I legali hanno infatti riscontrato delle gravi irregolarità nella relazione parlamentare accompagnatoria al disegno di legge con il quale si è soppresso il tribunale di Gaeta. Proprio per questo gli avvocati si augurano che al consiglio comunale partecipino tutti e 33 i sindaci della Provincia. Sancendone una volta per tutte l'unitarietà. "Si è commesso una sporcaccionata", hanno affermato ieri senza mezzi termini. Ma se i primi fascicoli sono destinati a partire, continua invece l'occupazione che lunedì riceverà il sostegno dei Sindaci Mitrano e Bartolomeo attraverso un consiglio comunale congiunto che sarà celebrato proprio all'interno del tribunale. Ma Gaeta e Formia fanno ancora parte della provincia di Latina? L'interrogativo non è solo una provocazione perché lo smembramento della giustizia con la procura della repubblica di Cassino chiamata a perseguire i reati penali anche nel Sud Pontino, porterà giocoforza a lungo andare allo spostamento dei comandi delle forze dell'ordine a Cassino. Impensabile infatti che un Capitano dei Carabinieri o della Finanza o un Vice Questore della Polizia debba fare riferimento nella stessa giornata e con gli scarsi mezzi a disposizione a Latina e Cassino, centri che distano circa 120 chilometri. Temi che saranno approfonditi dalla prima puntata della trasmissione televisiva "Città del Golfo" in onda questa sera alle 21 e 10 su LazioTv.

Antonello Fronzuto

di: Antonello Fronzuto

Questa news proviene da: http://www.telefree.it
URL: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=105701