Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 26/02 al 01/11 Sermoneta: Giardino di Ninfa, via alle prenotazioni online
letture: 10038
dal 01/05 al 31/05 Golfo di Gaeta: Il Maggio dei Libri
letture: 3137
dal 23/05 al 01/11 Cisterna: Il giardino di Ninfa riapre con nuove regole e un nuovo calendario
letture: 1093
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.622
visitatori:291
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
domenica
31
maggio
isitazione B.M.V.
Compleanno di:
sex ceccarellidi...
sex gemini67
sex Ruggieri_Mar...
nel 1594: Muore all'età di 75 anni il pittore italiano Tintoretto.
dw

Home » News » Archivi di TF » Mangiare le Triglie in un modo...
venerdì 09 novembre 2018
Mangiare le Triglie in un modo diverso dal solito
Linguine con le triglie di Paranza.
letture: 5647
Data evento: venerdì 12 ott 2012
Archivi di TF: Sono trascorsi tre anni, era più o meno questo periodo, la prima decade di ottobre, mi trovavo nel Salone della Nautica di Genova, distratto o interessato mi aggiravo tra le migliaia di barche e altrettanti stands, la sera stanco, dopo l'annuncio, dato dagli altoparlanti della chiusura serale del Salone, mi avviai verso il parcheggio dei pullman, che riportavano i visitatori del Salone ai vari alberghi della costiera Ligure. Il pullman su cui ero salito era diretto a Santa Margherita Ligure, ero alloggiato in un Albergo, proprio all'ingresso della cittadina, le camere da letto davano sul mare, tanto che quando andavo a dormire, la risacca del mare ti conciliava il sonno. Arrivato in Albergo, una corsa in camera per una rinfrescata, e via per una passeggiata al centro, prima della chiusura dei negozi. Passando tra la sala da pranzo e la Reception Il capo cameriere, mi avvisò che il pranzo veniva servito alle 20,30 , ringraziai e prosegui verso il centro della cittadina, dove mi attardai a prendere delle riviste, una puntatina al locale cinema, per vedere la programmazione della serata e l'ora dell'ultima proiezione, davano "Mamma mia" di Meryl Streep, decido di andarlo a vedere dopo pranzo. Però dovevo affrettarmi, erano passate le 20,30. Arrivai in albergo con 20 minuti di ritardo, il tempo di posare in camera le riviste e lavarmi le mani, ed ero pronto a tavola. Il cameriere si avvicinò al mio tavolo e mi lasciò il menù, mi chiese come al solito che bevanda volevo, dategli le mie preferenze, si allontano. Guardando il menù, mi meravigliai non poco a vedere tantissimi piatti a base di pesce fresco. Il ricordo del pesce fresco, in me risaliva a molti giorni prima, a causa del fermo biologico, e Santa Margherita Ligure, facendo parte del Tirreno come noi di Gaeta, doveva rispettare le stesse regole e gli stessi tempi. Quando il cameriere ritornò con le bevande, mi chiese cosa avevo scelto, al ché volli delle spiegazioni, e lui, candidamente, "oggi è il primo giorno di pesca dopo il fermo biologico, e di pesce ce n'è tanto e fresco, di questo periodo dato che le triglie vanno a buon mercato, lo Chef ha preparato una specialità Ligure le Linguine con le Triglie". Quando il cameriere finì di parlare, rimasi per un momento sconcertato, per la dimenticanza della fine di questo evento, forse dovuta alla lontananza da Gaeta e dalla Peschiera dove trascorro gran parte del mio tempo. Ma rimasi anche incuriosito, per quelle Linguine alle Triglie, le avevo mangiate Fritte, alla Griglia alla Votapiatto come dicono a Gaeta, ma con le linguine non le avevo mai mangiate. Vai con le linguine con le triglie, dissi al cameriere. Dopo circa 20 minuti arriva con il piatto fumante, l'aspetto era invitante il profumo delizioso e delicato, alle prime forchettate, mi sono reso conto che il sapore era incomparabile, tanto che feci il maleducato chiedendo il bis. Quando finii, si era fatto tardi, lo spettacolo di Meryl Streep era iniziato già da un pezzo e quindi non mi restava che andare a dormire, con il sogno di un piatto di Linguine con le Triglie e il rumore della risacca del mare che mi conciliava il sonno. Ma il giorno dopo, convinsi, lo Chef con una, finta, triste storia a darmi la ricetta, con la speranza di convincere mia moglie a ripropormi alla Gaetana Le Linguine di Triglie di Paranza. Purtroppo come tante storie la ricetta fu, più che persa , dispersa in mezzo alle montagne di carta che ognuno di noi ha in casa. E' da pochi giorni dopo tre anni che finalmente l'ho ritrovata e finalmente ho potuto gustare di nuovo Le Linguine Di Triglie Di Paranza.

La ricetta ve la scrivo di seguito.
Linguine con le Triglie di Paranza

INGREDIENTI per 4 persone

450 g di linguine
600 g di Triglie di media
Olio Extra vergine di Oliva q.b.
1 spicchio d'aglio
1 Ciuffetto di prezzemolo da tritare
Una ventina di Olive Nere di Gaeta snocciolate
500 g di pomodori pelati
Sale, pepe nero o Peperoncino rosso q.b.

PREPARAZIONE

Squamate le triglie come al solito e svisceratele, tagliatele quasi a metà, dove finiscono le pinne laterali, (la parte della testa potete unirle assieme ad altre triglie intere per la frittura) la parte della coda lavatela bene, asciugatela deponendo tutti i pezzi tagliati su un foglio di carta assorbente, dopo friggetele, senza infarinarle, in una padella con olio abbondante, poi scolatele ed asciugatele, sempre con il solito foglio di carta, quando si sono raffreddate, togliete la spina centrale con la coda, le spinette superiori ed inferiori, le spine centrali non ci sono perche sono rimaste sul corpo vicino alla testa, fatele a piccoli tocchetti e copriteli. In una padella capiente e larga mettete dell'olio q.b. uno spicchio d'aglio schiacciato e due cucchiai di prezzemolo tritato, fate rosolare per poco tempo, unite i pomodori pelati schiacciandoli e le olive nere di Gaeta snocciolate. Regolatevi con il sale e lasciate che si cuocia, dopo 15 minuti, unite le triglie già preparate, e continuate con il fuoco moderato per altri 10 minuti. A questo punto lessate le linguine in acqua salata (questo termine "acqua salata" è probabile che nei tempi passati le popolazioni rivierasche usavano bollire la pasta con acqua di mare, derivata a sua volta da tradizioni di bordo, che quando dovevano bollire (a bordo) qualsiasi cibo, pesce, spaghetti, ecc. usavano l'acqua di mare, del resto solo una piccola parte del sale rimane nella pasta, conferendogli, però un sapore straordinario) scolatele al dente e condite con la salsa di triglie, se preferite potete mettere una spolverata di pepe nero tritato al momento, o un pizzico peperoncino rosso, sempre tritato al momento.
A QUESTO PUNTO VI DEVO AUGURARE SOLO BUON APPETITO
Prof Erasmo Valente


***
Pubblicato su TeleFree.it il 12 ottobre 2012
***

postato da: valera  


polizia localeArchivi di TF: Parla il vigile epurato: "Raimondi e Mauro non volevano indagini sull'Avir" La verità dell'agente Chiavistelli, rimosso dal settore edilizia. "Eppure dal procuratore Miliano ho ricevuto un encomio". (7)
letture: 6527
22 febbraio 2020 di mn
sciuscio con nino granataArchivi di TF: Intervista a Nino Cocchetto: ho salvato glie sciuscie Il principale esponente della tradizionale questua di Capodanno a Gaeta canta e racconta: "Ma quale re, io sono lo sgobbatore dello sciuscio gaetano".
letture: 4935
31 dicembre 2018 di Luca Di Ciaccio
Real Ginnasio - LiceoArchivi di TF: Il Real Ginnasio - Liceo "Vitruvio Pollione" Piccolo inserto di storia formiana (16)
letture: 9648
24 dicembre 2018 di Renato Marchese
D' Onorio e CairoArchivi di TF: Supplica alla Beata Vergine e ai Santi della città di Gaeta (31)
letture: 6224
18 dicembre 2018 di Logos
goaucheArchivi di TF: Mola e Castellone nei costumi di un tempo Piccolo inserto di storia formiana (3)
letture: 6946
16 dicembre 2018 di Renato Marchese
Archivi di TF: IL TRIONFO DELL'ARBITRIO (3)
letture: 3492
11 dicembre 2018 di Logos
veduta di Mola nel 1678Archivi di TF: Torquato Tasso e Felix Mendelssohn a Formia Piccolo inserto di storia formiana (8)
letture: 4806
10 dicembre 2018 di Renato Marchese
Archivi di TF: Gaeta/ Restauro della Real Ferdinando? Ennesima occasione sprecata!
letture: 2957
04 dicembre 2018 di Logos
il porto Capossele nel 1900Archivi di TF: Il porto di Formia Piccolo inserto di storia formiana (14)
letture: 5237
03 dicembre 2018 di Renato Marchese
corredoArchivi di TF: Il corredo nuziale Tradizione e costume della nostra terra (1)
letture: 3756
30 novembre 2018 di mneme








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Mangiare le Triglie in un modo diverso dal solito (8)
letture: 5648
09 novembre 2018
Lettera Aperta di un Gaetano al Sindaco di ITRI (5)
letture: 3700
21 luglio 2012
Il 19 maggio 1944 (11)
letture: 4076
26 maggio 2012


Commenti: 8

i commenti alle news sono visionabili solo dagli utenti registrati


Copyright © 2002 - 2020 TeleFree.iT info: info@telefree.it
Web site engine's code (PML) is Copyright © 2003 - 2020 by LiveWeb.iT

powered by LiveWeb.it