Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 26/02 al 01/11 Sermoneta: Giardino di Ninfa, via alle prenotazioni online
letture: 17370
dal 01/05 al 31/05 Golfo di Gaeta: Il Maggio dei Libri
letture: 10436
dal 23/05 al 01/11 Cisterna: Il giardino di Ninfa riapre con nuove regole e un nuovo calendario
letture: 8360
dal 23/07 al 26/08 Formia: IL CINEMA E IL MARE: 6 classici da rivedere
letture: 2542
dal 31/08 al 05/09 Sermoneta: Riapre l'antico castello di Ninfa
letture: 1600
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.623
visitatori:264
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
martedì
11
agosto
S. Chiara d'Assisi
Compleanno di:
sex depre51
sex elisa81
sex nappi
sex peperosso115...
sex runner
sex teo87
sex valentinadj
sex VOTANTONIO
nel 1949: Prima traversata a nuota sul tratto Napoli.Capri. Porta a termine l'impresa, nuotando per 27 chilometri, Giovanni Gambi.
nel 1984: A Los Angeles. il judoka giapponese Yasuhiro Yamashita trionfa ai Giochi ottenendo tutte vittorie per "ippon". Il suo impressionante bilancio:528 vittorie su 559 incontri.
dw

Home » News » Webzine » Salute e Benessere » "Alto rischio di tumori per il...
giovedì 02 agosto 2012
"Alto rischio di tumori per il radar americano"
A Tgcom24 parla Rino Strano, responsabile siciliano dell'associazione e del comitato "NoMuos"
letture: 2338
MUOS
MUOS
Salute e Benessere: La costruzione dei sistemi di comunicazione delle basi americane a Niscemi ha portato alla nascita del comitato del NoMuos, che da più di un anno contrasta lo sviluppo delle antenne ritenute dannose per l'ambiente e per la salute della popolazione.
Tgcom24 ha intervistato Rino Strano, medico e responsabile regionale del movimento, nonché del Wwf, che ci ha raccontato perché secondo lui l'ecoMuostro (come viene chiamato dagli attivisti) non si deve fare.

Cosa sostengono il comitato NoMuos e il Wwf?
Sono un medico di famiglia e sono un radioamatore, quindi ho diverse competenze per quanto riguarda l'inquinamento da onde elettromagnetiche. In zona ci sono sempre più problemi legati alla tiroide e leucemie soprattutto tra i bambini, che in pochi anni sviluppano la malattia. Per questo motivo abbiamo esortato il comune a instaurare un registro anche retroattivo dei vari tipi di tumore, per capirne l'evoluzione. A conferma di quello che noi sospettiamo, siamo riusciti a trovare un militare che ha fatto servizio presso queste antenne per 4 mesi nella base delle NRTF N8 e che è malato di leucemia. Queste sono vere e proprie antenne della morte, i danni si vedranno nel futuro, l'inquinamento da elettromagnetismo ha una latenza di 10-30 anni: sarà la nuova eternit. Ci sono studi dell'Università di Padova ma anche pubblicazioni americane che confermano questa cosa. Il picco si avrà più in là, ora l'elettrosmog è una cosa che non è avvertita dalla popolazione. Ai concittadini dico sempre che dobbiamo alzare la testa e essere meno ignoranti rispetto a prima, l'ignoranza ci fa subire tutto.

E dal punto di vista ambientale?
E' uno scempio. Io ho allertato subito la mia direzione regionale, nelle riserve infatti non si potrebbe toccare nulla. Questi signori hanno creato fossati, spianato colline; pensi che a un cittadino niscemese che ha chiesto il permesso per mettere dei pannelli fotovoltaici, nella sua casa a ridosso della riserva, hanno detto di no perché deturpava il paesaggio

Come interverrete nel merito?
La prima denuncia che faremo l'abbiamo concordata con il vicepresidente del Parlamento europeo, la dottoressa Roberta Angelilli, perché, essendo la riserva un sito di importanza comunitario, è un problema che riguarda anche l'Europa. Poi faremo denunce anche alle varie procure per attentato all'ambiente e alla salute.

L'assessore alla Sanità di Niscemi, Massimiliano Ficicchia, ci ha parlato del pericolo dei rifiuti di scarto...
Sì, le antenne che già esistono oltre all'inquinamento elettromagnetico, producono rifiuti: gli oli esausti. La domanda che ci poniamo è dove li vanno a buttare? Loro usano oli particolari per il raffreddamento delle strutture, che in genere vanno in discariche speciali, dove sono i registri di carico e scarico? Che sistema di sicurezza hanno usato? E i serbatoi per gli oli combustibili, dove sono?

Come mai queste regole non vengono rispettate?
Gli americani possono mettere queste strutture in deroga a qualsiasi regola. Secondo noi perché c'è un accordo bilaterale Usa-Italia. Il presidente della Quarta commissione dell'Ars su Ambiente e Territorio mi ha detto che queste cose servono a proteggere dal terrorismo e io ho risposto: senta io sono medico, mio padre era medico e avrà avuto un caso di leucemia, io ne ho tre per non parlare dei tumori alla tiroide e tutti gli altri tumori che sono in aumento fra i miei pazienti, può giustificare la messa a morte di 300mila persone o di 5 milioni di persone uno scudo militare? E lui mi ha risposto: ha ragione.

Quali sono i danni dal punto di vista ambientale?
Prima di tutto bisogna sapere che per legge sarebbe vietato alzare recinzioni e sarebbe vietato tassativamente mettere antenne ripetitori all'interno del sito. Quindi a questo punto lo Stato dice una cosa e ammette che gli americani ne fanno un'altra. Poi da un punto di vista ambientale, oltre a inficiare sui volatili, le onde sono dannose per le api. Se vede intorno alle antenne non c'è vegetazione, perché le api che sono portatrici di vita non ci possono stare. L'elettromagnetismo infatti agiasce sul loro magnetometro e le disorienta.

So che c'è un'antenna che in particolare vi spaventa.
Sì l'antenna Vlf, very low frequency, che penetra l'acqua, quella alta più di 140 metri, con la quale riusciranno a comunicare con i sommergibili nucleari. Quella è l'antenna killer per eccellenza. Radio Vaticana è stata condannata per l'alto tasso di tumori a Cesano, la potenza della loro stazione radio andava dai 10 ai 30mila watt, le antenne che funzionano entro la riserva vanno da 280mila watt a 500mila, per non parlare del Muos che arriverà a potenze di 2 milioni di watt: riusciranno a raggiungere tutto il Sud del mondo.

Cosa rimproverate alle autorità?
L'assenza. A Ragusa è stata indetta un conferenza dei sindaci ed è stata invitata l'Arpa di Palermo, ben tre volte, perché ci dovevano rassicurare. Ci hanno detto che non potevano venire e che non avevano ancora i dati completi. Mi pare normale che si siano rifiutati. Lo Stato italiano non ha argomenti per difendere la costruzione del Muos e ci fa subire le antenne della morte. Danneggiando anche l'aeroporto di Comiso che non può aprire, perché le antenne fanno interferenza con i radar e possono innescare l'incedio di materiale infiammabile. Le ricordo che stiamo parlando di microonde.

Conclusioni?
Purtroppo la verità è peggio della fantascienza, pensi che ci sono ordigni esplosivi che hanno una spoletta magnetica, si immagini se questa viene affidata ai radar? Lì vicino c'è tra l'altro la base militare di Sigonella... Le parabole poi saranno angolate solo di 17 gradi, praticamente ci passano sopra il cranio. Il cono creerà una no fly-zone, possono precipitare aerei. Comiso è incompatibile con il Muos. Gli americani, poi, abitano nei bunker e hanno un avvicendamento settimanale perché se stanno più giorni 'impazziscono'. Gli italiani invece stanno all'aperto per quattro mesi. E anche gli stessi soldati americani hanno problemi, dopo un po' vengono allontanati perché le onde elettromagnetiche oltrepassano anche i muri, non possono essere bloccate. Un'altra cosa assurda è che ci troviamo in una zona sismica, cosa potrebbe succedere se con il Muos in funzione i tremori del terremoto facessero vacillare il cono? Provocherebbe danni immediati alle persone che verrebbero letteralmente cotte. Abbiamo a che fare con una potenza mondiale come l'America, è vero, ma qui si tratta di sopravvivenza...

(di Luisa Indelicato) Tgcom24


MUOS

Il Mobile User Objective System (MUOS) è un sistema di comunicazioni satellitari (SATCOM) ad altissima frequenza (UHF) e a banda stretta composto da quattro satelliti e quattro stazioni di terra, una delle quali è in fase di realizzazione in Sicilia, nei pressi di Niscemi. Il programma MUOS, gestito dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, è ancora nella sua fase di sviluppo e si prevede la messa in orbita dei quattro satelliti tra il 2010 ed il 2013. Il sistema MUOS integrerà forze navali, aeree e terrestri in movimento in qualsiasi parte del mondo ed ha l'obiettivo di rimpiazzare l'attuale sistema satellitare UFO.

L'installazione nell'area di Niscemi (Caltanissetta) è stata oggetto di proteste della popolazione e dei rappresentanti locali.

Panoramica

Il Mobile User Objective System (MUOS) è un sistema ad altissima frequenza (UHF, Ultra High Frequency) (300 MHz a 3 GHz di frequenza) del sistema SATCOM, in primo luogo al servizio del DoD (Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti). Il MUOS sostituirà il sistema UHF Follow-On (UFO) prima che questo sia dismesso per fornire agli utenti nuove funzionalità e maggiore mobilità, accesso, capacità e qualità del servizio. Destinato principalmente ad utenti mobili (ad esempio, piattaforme aeree e marittime, veicoli di terra e soldati appiedati), il MUOS trasmetterà la voce degli utenti, i dati e le comunicazioni video. Il MUOS opera come fornitore globale di servizi cellulari per sostenere ogni militare con le moderne funzionalità della tecnologia cellulare, come ad esempio la condivisione di file multimediali. Converte un sistema telefonico con connessione commerciale di terza generazione (3G) Wideband Code Division Multiple Access (WCDMA), in uno militare radio UHF del sistema SATCOM utilizzando satelliti geostazionari al posto di torri cellulari. Operando nella banda di frequenza UHF, una banda di frequenza inferiore a quella utilizzata dalle tradizionali reti cellulari terrestri, il MUOS permette ai militari di comunicare in ambienti svantaggiati, come le regioni boscose in cui i segnali di frequenza più elevati sarebbero eccessivamente attenuato dalla volta della foresta. La costellazione MUOS sarà composta da quattro satelliti operativi e uno di riserva in orbita. Il MUOS fornirà utenti con accessi militari point-to-point e con comunicazione compensata con l'accesso basata su un sistema di precedenza e preventivo per voce, dati, video o una miscela di servizi voce e dati che coprono l'intero globo. Le Connessioni possono essere instaurate su richiesta dagli utenti nel campo, in pochi secondi, e poi rilasciate con la stessa facilità, liberando risorse per altri utenti. In linea con i metodi militari di comunicazione più tradizionali, reti pre-programmati possono anche essere stabilite in modo permanente o per programma specifico usando con base a terra i centri di gestione della rete MUOS. L'"Ufficio per il Programma delle Comunicazioni Satellitari" della Marina Militare degli Stati Uniti d'America (PMW 146) del comitato esecutivo del programma (PEO) per i sistemi spaziali a San Diego è lo sviluppatore a capo del programma MUOS. Lockheed Martin è il Prime Contractor del sistema e progettista del satellite del MUOS sotto US Navy Contract N00039-04-C-2009, che è stato annunciato il 24 settembre 2004. Il costo più incentivi più premi di aggiudicazione per il MUOS definiti una periodo-base di esecuzione dei sette anni del valore di $ 2'110'886'703. Il contratto base prevede una capacità operativa iniziale composto da due satelliti con gli elementi associati di controllo a terra MUOS. Il contratto definisce anche le opzioni del contratto che, se esercitata, dovrebbe aggiungere quattro anni e 1154948927 $ alla base. Subappaltatori chiave includono General Dynamics (Architettura di trasporto terrestre), Boeing (Legacy UFO e porzioni del WCDMA payload ) e Harris (riflettori maglia schierabili). Il lancio in orbita del primo satellite era stato previsto per la fine del 2009 con il raggiungimento della capacità in orbita nel 2010. Dopo molti ritardi, il primo satellite MUOS, MUOS-1, è stato lanciato nello spazio il 24 febbraio 2012.

Carichi Legacy

Oltre al carico cellulare MUOS WCDMA, un carico legacy completamente separato e capace UFO viene incorporato in ciascun satellite. Il carico utile "Legacy" estende la vita utile di terminali legacy SATCOM UHF e permette una transizione graduale verso MUOS. Il sistema Joint Tactical Radio (JTRS) è il programma di registrazione che fornirà i terminali DoD che possono comunicare con il MUOS a forma d'onda WCDMA. MUOS consente anche ad utenti in movimento di accedere alla base, a DoD esclusivi reti telefoniche e ad INTERNET della Defense Information Systems Network (DISN), a servizi via Teleport DoD e alle infrastrutture a terra MUOS.

Stazioni di terra MUOS

Il MUOS comprenderà quattro impianti di stazione a terra. Le selezioni dei siti sono state completate nel 2007 con la firma di un "Memorandum of Agreement" (MOA) tra la marina degli Stati Uniti e il Dipartimento della Difesa australiano. Le quattro stazioni di terra, ognuna delle quali serve uno dei quattro satelliti attivi saranno ubicate presso: l'Australian Defence Satellite Communications Station a Kojarena a circa 30 km a est di Geraldton, Australia dell'ovest; Naval Radio Transmitter Facility (NRTF) a Niscemi, a circa 60 km dalla Naval Air Station di Sigonella, in Sicilia; Sud-Est della Virginia; il "Naval Computer and Telecommunications Area Master Station Pacific" nelle isole Hawaii.

Wikipedia, l'enciclopedia libera

postato da: SteveRogers  


Logo dell'Ospedale REGINA ELENASalute e Benessere: Biopsia liquida e tumore colon retto CONCRETE LE PROMESSE DI DIAGNOSI PRECOCE E MIRATA nell'Istituto Regina Elena: nuovo studio su Journal of Experimental & Clinical Cancer Research
letture: 2369
27 aprile 2020 di descartes
Ingresso dell'OSPEDALESalute e Benessere: Al via "InFO: Mi prendo cura di te, linea di ascolto attivo" Ripa di Meana: "aggiungiamo un'altra iniziativa a sostegno dei pazienti, dopo la telemedicina e il supporto psicologico"
letture: 3548
10 aprile 2020 di descartes
Struttura ospedaliera nella CapitaleSalute e Benessere: REGINA ELENA e SAN GALLICANO attivano TELEMEDICINA Ripa di Meana: "La nostra priorità sono i pazienti fragili e nocovid, a loro rivolgiamo la massima attenzione e rimoduliamo l'offerta di numerosi servizi, uno è il teleconsulto."
letture: 3501
04 aprile 2020 di descartes
Milly Carlucci moderatrice dell'eventoSalute e Benessere: Proteine e sport: l'elisir di giovinezza per una vita lunga e sana Carni Sostenibili partner della Longevity Run
letture: 2994
07 maggio 2019 di simonilla
Antiparassitari, diserbanti e pesticidi.Salute e Benessere: Le schifezze contenute nel grano estero che arriva con le navi nei nostri porti.
letture: 1746
21 settembre 2017 di marinta
Ospedale IFOSalute e Benessere: Sperimentazioni cliniche di Fase I in oncologia: quali i nuovi scenari? Al Regina Elena interviene Lillian Siu, esperto mondiale nello sviluppo ed applicazione clinica di nuove molecole farmacologiche
letture: 2132
31 agosto 2017 di descartes
Glifosate birra  Salute e Benessere: Le birre tedesche impregnate di pesticidi
letture: 2174
29 agosto 2017 di marinta
Ricordarsi della sigla E951Salute e Benessere: Ve lo ricordate l'aspartame? Ora lo spacciano come dolcificante naturale
letture: 1815
01 luglio 2017 di lunios
Dettagli: come bloccare la crescita di cellule staminali tumorali del polmoneSalute e Benessere: Scoperto un nuovo meccanismo alla base dello sviluppo dei tumori polmonari La rivista Oncogene pubblica i risultati di uno studio condotto nei laboratori di Sapienza Università di Roma in collaborazione con l'Istituto Nazionale Tumori Regina Elena
letture: 2097
06 aprile 2017 di descartes
INCONTRO SpecialistiSalute e Benessere: istituto Regina Elena: successo e partecipazione all'HappyNeuroHour 2017 ALLENARE IL CERVELLO PER TAGLIARE IL TRAGUARDO NELLO SPORT, NELLA VITA, NELLA MALATTIA
letture: 1948
14 marzo 2017 di descartes








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Polizia
Retata al tribunale: arrestati magistrato, cancelliere, sottufficiale Gdf, tre commercialisti (1)
letture: 3435
20 marzo 2015
Luis Miguel Chiasso, il carabiniere trovato morto in caserma a Roma
Carabiniere si spara in caserma: «Lavoro per i Servizi. Vogliono chiudermi la bocca»
letture: 4827
26 novembre 2014
Massoneria, libro shock del gran maestro Magaldi
Massoneria, libro shock del gran maestro Magaldi: "Ecco i potenti nelle logge"
letture: 3722
19 novembre 2014
Ebola: ospedale Dallas, morto paziente 'zero'
Ebola spaventa il mondo, 6 casi sospetti in Spagna
letture: 3937
09 ottobre 2014
Giorgio Napolitano
Trattativa Stato-mafia, la Corte: "Napolitano deve testimoniare in aula"
letture: 3817
25 settembre 2014
Beppe Grillo
Lavoro, Grillo: "L'art.18 non si tocca. L'Europa può andarsene a fanculo" (1)
letture: 3626
25 settembre 2014
Berlusconi-Renzi
Corriere: "Il patto del Nazareno odora di massoneria. Renzi pubblichi contenuto" (1)
letture: 3631
24 settembre 2014
Rifiuti tossici, il pentito Vassallo: Pagavamo tutti, mai avuto un controllo
Rifiuti tossici, il pentito Vassallo: "Pagavamo tutti, mai avuto un controllo"
letture: 4131
23 settembre 2014
Dalle cozze la supercolla che resiste all'acqua
Dalle cozze la supercolla che resiste all'acqua
letture: 3901
22 settembre 2014
Denis Verdini
Roma, indagine su compravendita: Verdini a giudizio. Lui: 'Solo finanziamento illecito' (6)
letture: 3860
22 settembre 2014