Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 13/06 al 22/09 Pomezia: Arriva l'Estate 2019: Pomezia e Torvaianica in Festival
letture: 10233
dal 05/07 al 21/09 Formia: Siria, l'amore vince ogni paura
letture: 7861
18/10 Roma: Il Senato della Repubblica ospita il Premio Mondiale "Tulliola Renato Filippelli"
letture: 7771
18/10 Gaeta: L'ultimo buncker
letture: 2247
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.589
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
venerdì
20
settembre
S. Candida
Compleanno di:
sex Bobo85
sex DrCarla
sex tugi
nel 1946: La prima emittente televisiva a pubblicizzare un film è la WNBT.TV di New York. Il film è "The Jolston story", racconta la storia di un popolare cantante americano.
nel 1988: A Seul, Vincenzo Maenza ripete il trionfo di Los Angeles 84: è campione olimpico nella lotta, categoria 48 kg.
dw

Home » News » Webzine » Diritto e Giustizia » La Corte costituzionale prepar...
sabato 14 maggio 2011
La Corte costituzionale prepara lo stop: niente carcere per il traffico di droga
Ormai si va verso lo scontro, e si appalesa chi sostiene la malavita.
letture: 2427
magistrati
magistrati
Diritto e Giustizia: Per ostacolare la linea dura del governo contro la criminalità, la Corte costituzionale è pronta a bocciare la detenzione obbligatoria per gli indagati di spaccio di stupefacenti. Una nuova batosta per il pacchetto-sicurezza
Roma - La Consulta prepara una nuova batosta per il pacchetto-sicurezza. Riguarda, per la terza volta, la previsione del carcere obbligatorio per gli accusati di reati di grave allarme sociale. Questa volta, nel mirino c'è l'associazione per traffico di droga.
Del ricorso i giudici costituzionali hanno già iniziato a discutere, ma la decisione è rinviata a una delle camere di consiglio dei primi di giugno, dopo l'elezione il 7 del nuovo presidente che succederà a Ugo De Siervo. La strada, però, sembra tracciata. Sarà un'altra bocciatura delle misure volute nel 2009 dal governo Berlusconi per usare il pugno di ferro in materia di sicurezza, in risposta alle esigenze di tutela della collettività.

«Come le ciliegie: una tira l'altra», commenta un giudice costituzionale per spiegare come si sta smantellando l'intero pacchetto. I ricorsi sono arrivati a grappolo dai vari tribunali d'Italia e l'Alta Corte per ora ha dato soddisfazione a tutti. Oltre alle dichiarazioni di illegittimità sull'aggravante di immigrazione clandestina a luglio 2010 e sull'ampliamento dei poteri ai sindaci ai primi di aprile, ci sono state due sentenze che riguardano appunto l'automatismo della detenzione per gli accusati, «con gravi indizi di colpevolezza», di alcuni reati.

L'anno scorso la mannaia della Corte costituzionale è caduta su quelli di violenza sessuale e prostituzione minorile, giovedì è stata depositata la pronuncia sull'omicidio volontario ed ora si deciderà sul ricorso che riguarda, appunto, il delitto di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti o psicotrope.
«Pesano tre cose - sostiene la fonte interna alla Consulta -. La prima è la motivazione politica che muove contro i provvedimenti del governo. La seconda è la volontà dei giudici di non subire alcun automatismo e di mantenere intatta la loro sfera di discrezionalità. Infine, l'interesse corporativo degli avvocati, che potranno trattare caso per caso con il giudice per ottenere questa o quell'altra misura alternativa».
Non per nulla ieri, tra tante voci polemiche, si è alzata quella dell'Unione delle camere penali che ha definito «sacrosanta» la sentenza di giovedì.

Il relatore della causa sul reato di omicidio, come di quella sui reati sessuali è lo stesso, Giuseppe Frigo, ex presidente dei penalisti. E sempre lui scriverà anche la sentenza sui trafficanti di droga. Il carcere obbligatorio per gli accusati, ha spiegato nell'ultimo testo depositato, può essere giustificato solo in caso di mafiosi, perché in quel caso è fondamentale troncare i loro rapporti con l'associazione criminale di cui fanno parte. Questa è la linea, dal 1995, anche secondo la Corte europea dei diritti dell'uomo.

Che in questo caso si tratti di accusati di associazione per delinquere e che quindi dovrebbe pesare l'analogia con Cosa nostra, è la tesi sostenuta dall'Avvocatura dello Stato che difende la legge. «Nella prima sentenza sui reati sessuali - spiega uno degli avvocati che seguono la questione -, la Corte costituzionale ha lasciato un margine aperto che riguarda appunto i reati associativi. Oltretutto, si sa che spesso sono proprio le organizzazioni mafiose a gestire il traffico di droga».

Eppure, nel primo scambio di idee tra i giudici costituzionali pochi giorni fa, è subito emerso un blocco monolitico che inscrive questo ricorso nello stesso ordine dei due che l'hanno preceduto. E chi ha cercato di fare dei distinguo è stato messo in minoranza. Poi, la decisione finale è stata rinviata per una pausa di riflessione. Ma se le cose stanno così, la dichiarazione di illegittimità costituzionale è assicurata.

Per quasi un mese nel Palazzo della Consulta non ci saranno udienze, perché una delegazione parte per la Romania. E poi, ci sarà da sciogliere il nodo del nuovo numero uno della Consulta. Che potrebbe debuttare proprio con questa sentenza.

__________________________________________________

E poi si denuncia il governo in carica che vuole togliere le intercettazioni
fonte: Il Giornale   postato da: navigatore  


 Diritto e Giustizia: Prescrizione. Manlio Cerroni e la malafede dei giornalisti. Un indagato/imputato prescritto non è un colpevole salvato, ma un soggetto, forse innocente, NON GIUDICABILE, quindi, NON GIUDICATO!!!
letture: 1251
10 novembre 2018 di CONTROMAFIE
I poveri abbandonatiDiritto e Giustizia: Giornata mondiale della povertà L'attenzione agli ultimi
letture: 1547
13 giugno 2017 di marcellino
quando il processo è telematicoDiritto e Giustizia: Sito specifico dedicato al processo telematico https://avvfrancescofuscofondiitalia.wordpress.com/
letture: 1240
19 dicembre 2016 di Francesco Fusco
La morte di un ordine voluta da Papa FrancescoDiritto e Giustizia: Padre Manelli: archiviate le accuse contro il fondatore dei Francescani dell'Immacolata
letture: 1896
22 novembre 2016 di sweda
In questo modo, il pignorato non tornerà mai in possesso del proprio appartamentoDiritto e Giustizia: Agli immigrati le case pignorate
letture: 1378
29 ottobre 2016 di marinta
quando il processo è telematicoDiritto e Giustizia: Novità sul processo amministrativo telematico francesco fusco
letture: 1213
23 ottobre 2016 di Francesco Fusco
quando il processo è telematicoDiritto e Giustizia: Polizze assicurative responsabilita' civile e infortuni avvocato
letture: 1394
12 ottobre 2016 di Francesco Fusco
quando il processo è ... telematicoDiritto e Giustizia: Nuovo codice dell'amministrazione digitale in G.U. del 13/09/16, n. 214
letture: 1379
14 settembre 2016 di Francesco Fusco
francesco fusco 01/09/16Diritto e Giustizia: Modifiche al processo amministrativo telematico
letture: 1605
01 settembre 2016 di Francesco Fusco
francesco fuscoDiritto e Giustizia: Novità sul processo amministrativo telematico http://www.pergliavvocati.it/forum/viewtopic.php?f=2&t=239
letture: 1465
23 agosto 2016 di Francesco Fusco








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
coop
Le toghe vendicano le Coop: censurato il libero "Falce e carrello" (10)
letture: 2383
16 settembre 2011
prof. Battaglia
Eco-balle, Battaglia: "L'Università mi boicotta perchè le smaschero" (3)
letture: 1885
17 giugno 2011
magistrati
La Corte costituzionale prepara lo stop: niente carcere per il traffico di droga (14)
letture: 2428
14 maggio 2011
Suio
Terme di Suio, un'opportunità per il territorio (5)
letture: 2606
05 maggio 2011
Saviano
da "Liberazione.it" Caro Saviano, ti scrivo... di Oliviero Beha
letture: 2627
22 aprile 2011
Chiesa di SS. COSMA e DAMIANO nel '44
Pericolo per la chiesa dei Santi Patroni (7)
letture: 2820
08 aprile 2011
Ferilli
Ferilli: "Ma quale scandalo Ruby" (4)
letture: 2584
03 aprile 2011
bersani e i suoi seguaci
La sinistra assedia Montecotorio
letture: 2931
31 marzo 2011
Hack
La Hack sfida i suoi ecologisti: "Andiamo avanti col nucleare" (22)
letture: 2673
17 marzo 2011
Ingroia
Ingroia fa un comizio anti cav. Vuole far politica? Lasci la toga (51)
letture: 3239
13 marzo 2011


Commenti: 14

i commenti alle news sono visionabili solo dagli utenti registrati


Copyright © 2002 - 2019 TeleFree.iT info: info@telefree.it
Web site engine's code (PML) is Copyright © 2003 - 2019 by LiveWeb.iT

powered by LiveWeb.it