Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 26/02 al 01/11 Sermoneta: Giardino di Ninfa, via alle prenotazioni online
letture: 21267
dal 23/05 al 01/11 Cisterna: Il giardino di Ninfa riapre con nuove regole e un nuovo calendario
letture: 12254
dal 20/07 al 20/10 Roccasecca dei Volsci: ROCCASECCA dei VOLSCI (LT), per il 400° anniversario del Cardinale Massimo
letture: 2183
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.626
visitatori:345
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
domenica
20
settembre
S. Candida
Compleanno di:
sex Bobo85
sex DrCarla
sex tugi
nel 1946: La prima emittente televisiva a pubblicizzare un film è la WNBT.TV di New York. Il film è "The Jolston story", racconta la storia di un popolare cantante americano.
nel 1988: A Seul, Vincenzo Maenza ripete il trionfo di Los Angeles 84: è campione olimpico nella lotta, categoria 48 kg.
dw

Home » News » Webzine » Scuola e società » L'attualità pedagogica del pre...
giovedì 16 dicembre 2010
L'attualità pedagogica del presepe
di Sergio Andreatta da www.andreatta.it
letture: 2317
Alunni di primaria davanti al loro presepe.
Alunni di primaria davanti al loro presepe.
Scuola e società: L'importanza per un buono sviluppo della personalità della quinta emotiva e dell'atmosfera calda. Il Natale occasione propizia per lo sviluppo delle competenze socio-emotive (SEL).
Nelle aule di questi tempi c'è un gran lavorio di bambini, più tensione a manipolare, a realizzare creativamente, se non artisticamente, sotto la sapiente regia dell'insegnante. Più attività e partecipazione nell'allestimento - in tantissime varianti - del presepio qui, in questi laboratori del fare, che non intorno alle stesse parrocchie. Più frequenza nei canti corali, più attenzione alle rappresentazioni teatrali, chiamate troppo sbrigativamente "recite". Ma da un po' di tempo la proposta didattica del presepe, cioè se allestirlo o non allestirlo in classe, è stata trasformata da qualcuno in un problema finto-culturale. Da un lato ci sono le varie, e spesso tra loro diverse, posizioni della rivendicazione laicista, atea, contestataria, alternativa o addirittura negazionista perché oppositiva al cristianesimo, dall'altro la voce della secolare tradizione italiana. Le prime poggiano, per le loro fondamenta migliori, su una condizione sociale di multingpot etnico, sul pluralismo culturale e religioso dell' Italia attuale e principalmente sull'art. 3 della Costituzione repubblicana che proclama per tutti la pari "dignità sociale... senza distinzione di sesso, di razza, di lingua e di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali". La seconda, senza negare valenza ad alcune delle prime, sul sentire religioso prevalente e maggiormente condiviso e in più su un'antica tradizione di costume religioso e artistico tipicamente italiana che non confligge e non minimalizza affatto l'articolo 3 della nostra Costituzione. La questione non è da poco e con essa si deve, volente o nolente, necessariamente confrontare la pedagogia della scuola italiana. E del resto la condizione antropologica-culturale di un paese, di cui l'istituzione-scuola è parte ignificativa, non è immune da tutte queste molteplici influenze. Nel presepe, in realtà direbbe uno psicologo, l'attenzione o anche ogni semplice sguardo del bambino rapito si concentrerebbe soprattutto più che sulla semplice scenografia, nelle sue variabili e suggestive elaborazioni, sulla famiglia e sulla sua condizione esistenziale di ieri come di oggi. Le statuine diventano protagoniste dell'autoproiezione di un film naturale, dello psicodramma del bambino che guarda e partecipa diventando a sua volta protagonista, per condivisione, della stessa storia del divin bambino. Le emozioni sono ben presenti sul viso degli alunni delle scuole dell'infanzia e della primaria che, sostenuti dalla regia delle loro insegnanti e di qualche mamma rappresentante di classe, si indaffarano a preparare il plastico e la quinta di sfondo, posizionano con cura, dopo aver scelto dove, le statuine di dass o di pongo colorato fatte da loro stessi. Così le esperienze e via via le competenze sociali ed emotive accompagnano i bambini nella maturazione della loro personalità. Il presepe parla all'intelligenza emotiva del bambino, potrebbe dire Daniel Coleman (Intelligenza emotiva, 1995) perchè lo aiuta a comprendere le sue emozioni, a gestire i sentimenti, a riconoscere le emozioni sul volto degli altri, a strutturare relazioni positive, a sviluppare meglio la sua auto-motivazione e la sua capacità di prendere decisioni responsabili. Insomma il presepe è una preziosa occasione per far camminare insieme in un percorso di scoperta il pensiero e le emozioni, per farli operare in utile connessione tra loro. E così un po' alla volta ecco che il tutto, secondo i vari stili e le varie tecniche seguite, si compone aggiungendo il suo ultimo tassello ad una tradizione che risale al lontano 1223. Il presepe è pronto. Ma sacre rappresentazioni sulla natività da proporre a fini pedagogici al popolo cristiano non alfabetizzato si tenevano intorno alle chiese e sulle piazze delle città italiane fin dal IX secolo. E proprio a questa tradizione liturgica antica sembra abbia voluto ispirarsi S. Francesco d'Assisi quando, a Greccio oggi in provincia di Rieti, la notte del 24 dicembre del 1223, volle ricreare lo stesso clima caldo di partecipazione per il popolo di quella valle "santa". San Bonaventura ci fornisce una descrizione dell'episodio nella Legenda Maior: Francesco aveva ordinato di portare in una grotta del fieno insieme con un bue ed un asino. La notte di quella vigilia tutta la popolazione reatina accorse incuriosita ed emozionata nella caverna insieme con i frati, mentre tutto il bosco risuonava di voci che si muovevano e luceva del richiamo di tante torce che tremolavano nell'oscurità. E in quella grotta alcuni paesani rappresentavano il classico quadro evangelico mentre davanti e intorno già risuonavano laudi e preghiere. S. Francesco viene descritto "...davanti alla mangiatoia ricolmo di pietà, cosparso di lacrime, traboccante di gioia". Si può rivivere questo episodio nella Basilica Superiore di Assisi, appena restaurata dopo il terremoto del 1997, dove si può ammirare il noto affresco di Giotto "Presepio di Greccio" (1296 - 1300). Tanti altri grandissimi pittori e artisti di tutti i tempi si sono cimentati sul soggetto della natività. Lo stesso Giotto con un'altra "Natività" nella Cappella degli Scrovegni a Padova. Quanti musicisti hanno composto, spesso traendo ispirazione dalla stessa tradizione popolare, celebri ninne-nanne e brani famosissimi. La tradizione del presepe, dopo quell'anteprima del Poverello raggiunse l'apice nella Napoli del '700 e si diffuse e permane ancora in tutta la Penisola tornando ogni anno a suscitare in molte case e anche in noi, che non siamo più bambini, i migliori sentimenti della nostra infanzia. Il bisogno di famiglia, di pace, di amore, di accoglienza del fragile e del diverso che il presepio trasmette non conosce tramonti. E questo uso e costume tipicamente italiano non credo possa conoscere impedimenti e trovare ostacoli nel fatto antropo-sociologico di una eventuale famiglia allargata in cui un bambino potrebbe trovarsi a vivere né limiti nella diversa percezione familiare, convinta o di moda, di qualcuno tra i tanti. Oggi a Greccio è possibile visitare la Mostra permanente dei Presepi spediti da tutto il mondo e perfino la Mostra dei "presepi virtuali", pubblicati on-line, di cui rimane come traccia una fotografia. A questo che è diventato anche un concorso il IV Circolo didattico di Latina, da me diretto, ha voluto partecipare per due anni di seguito, con le Scuole primarie G. Mazzini di Borgo San Michele e C. Goldoni di Latina, riuscendo a vincere anche il premio. Ma sono spesso i grandi con passione e gli artisti che si impegnano in stupende realizzazioni presepiali. Così in un piccolo, ma non ultimo, villaggio del Parco Nazionale d'Abruzzo, a Picinisco sul versante laziale, che nella sua parte medioevale si presenta esso stesso al visitatore come un presepe, ho già assistito domenica scorsa all'esposizione dei presepi di Alessio Mancini da Sabaudia (originali le sue scenografie di sughero) e di quello classico "napoletano", negli ex locali della Pro Loco, dell'apprezzata creativa (scenografa e costumista) arch. Maruccia De Simone. © - Sergio Andreatta - Riproduzione riservata

di: Sergio Andreatta


VG sezione Turismo dell'Istituto Filangieri di FormiaScuola e società: Il Filangieri di Formia in stage presso il TTG di Rimini La formazione è stata svolta dalla prof.ssa Di Micco Caterina con il Tour Operator D'Anella Nicoletta Katia.
letture: 2207
21 ottobre 2019 di ElioRusso
Facciata del Ministero Pubblica Istruzione in Via Trastevere-ROMAScuola e società: Richiesta emanazione legge per nomina a tempo indeterminato.dei docenti precari I docenti precari scrivono al Dott. Bussetti Marco, Ministro dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca
letture: 2692
13 aprile 2019 di descartes
Il Dir. Scol. Prof.ssa Rossella MontiScuola e società: Convegno all' IPIA "E. Fermi" di Formia sede associata dell'I.I.S. "Fermi - Filangieri"
letture: 2697
29 marzo 2019 di ElioRusso
Studenti dell'IIS Fermi-FilangieriScuola e società: Al Filangieri il Progetto "Economicamente" promosso da ANASF (Associazione Nazionale dei Consulenti Finanziari) vedrà coinvolti circa 100 alunni dell'Istituto I.I.S Fermi Filangeri di Formia.
letture: 3214
11 febbraio 2019 di ElioRusso
L'IIS Fermi-FilangieriScuola e società: Progetto del MIUR "Fisco e Scuola" con l'Ag. delle Entrate all'IIS Fermi-Filangieri di Formia Si svolgerà nell'a.s. 2018-2019
letture: 22035
01 dicembre 2018 di ElioRusso
Prof. C. Di Micco-Dott.ssa E. Bozzella-Dir. Scol. R. MontiScuola e società: Alternanza Scuola-Lavoro al Filangieri Cerimonia conclusiva di Fine Anno
letture: 4164
11 giugno 2018 di ElioRusso
Dirigente Rossella Monti-Presidente Mauro Cernesi-Prof. Di Micco C. - Dott. Palmaccio M.Scuola e società: Parte lo Stage Aziendale per gli studenti dell'I.T.E. "G. Filangieri" di Formia Firmato oggi il Protocollo d'Intesa e il C.T.S. con l'Ordine dei Dottori Commercialisti di Cassino
letture: 2356
15 ottobre 2017 di ElioRusso
Erano solo invenzioni?Scuola e società: Lezioni gender Impossibile esonerare i figli
letture: 1732
23 maggio 2017 di marinta
studenti della 3 G TURISMOScuola e società: Gli Studenti del FILANGIERI di Formia Apprendisti Ciceroni 25ª Edizione Giornate FAI di Primavera
letture: 2271
26 marzo 2017 di ElioRusso
Grimaldi Lines - Cruise RomaScuola e società: Formia / Alternanza scuola-lavoro stage Formativo con la Grimaldi Lines -Cruise Roma - dell'Istituto Tecnico Economico Filangieri di Formia
letture: 2534
17 febbraio 2017 di ElioRusso








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
De rerum natura
Peste di Atene e Covid 19
letture: 3555
29 maggio 2020
Il saggio del prof. J. Kelly
Peste e Progrom nel XIV secolo
letture: 1920
08 aprile 2020
Covid 19 e Peste Nera
La peste Nera (1)
letture: 1735
30 marzo 2020
Latina, Monumento a Eunice Kennedy
Monumento a Latina per Eunice Kennedy
letture: 3533
15 dicembre 2019
L'Ambasciatrice indiana a Roma e il Sindaco Damiano Coletta
La Comunità Sikh dona 550 piante a Latina
letture: 3419
15 dicembre 2019
Roma, partecipata mobilitazione dei D.S.
Dirigenti scolastici in agitazione per la sicurezza delle scuole
letture: 3117
08 novembre 2019
Come il Daily riferisce il tragico fatto sminuendolo,
Arandora Star, la cattiva memoria.
letture: 2569
22 luglio 2019
Convegno Missionario Diocesano a Latina
Convegno Missionario Diocesano 2018 a Latina
letture: 2096
01 dicembre 2018
Latina, Ritratto di Città (copertina)
Fabio Benvenuti, LATINA, Ritratto di Città
letture: 1887
27 novembre 2018
Il teologo luterano  prof. Martin Wallraff
"Protestantesimo e cultura italiana"a 500 anni (1517/2017) dalla Riforma di Martin Lutero
letture: 2613
15 dicembre 2017