Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 16/10 al 30/10 Spettacoli e Cultura: Natura, Vita significativa
letture: 40
18/10 Roma: Il Senato della Repubblica ospita il Premio Mondiale "Tulliola Renato Filippelli"
letture: 10217
18/10 Gaeta: L'ultimo buncker
letture: 4855
20/10 Fondi: Giornata del Buon Gioco 2019 contro l'azzardo
letture: 63
dal 18/11 al 29/02 Formia: All'Ariston di Gaeta tutto pronto per la Stagione Teatrale 2019-20
letture: 1383
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.592
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
lunedì
14
ottobre
S. Celeste V.
Compleanno di:
sex Amelie
sex elektra
sex violaantonio
nel 1967: Il film "Blow up" di Michelangelo Antonioni viene sequestrato per oscenità su ordine della Procura della Repubblica di Ancona. La pellicola ha vinto la Plama d'Oro al festival di Cannes.
nel 1999: Contro la Colombia,Gabriel Batistuda segna il suo 50° gol nella nazionale argentina.
dw

Home » News » Webzine » Columna Infamiae » Art. 21.: (omissis)...La stamp...
domenica 31 ottobre 2010
Art. 21.: (omissis)...La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure...(omissis)
a Marinta con solidale pensiero!
letture: 2656
Columna Infamiae: Milano - Il Pd ha scoperto, dopo una seria e approfondita indagine, che questo gior­nale simpatizza per Silvio Berlusconi e sostiene la sua azione di governo. La pro­va? A volte, nei titoli, «lo cita in modo confidenziale col nome di battesimo». Cioè scriviamo Silvio invece che Berlu­sconi. La cosa è grave al punto che i verti­ci del partito hanno deciso di inoltrare un esposto al Garante delle comunica­zioni, chiedendo di aprire un'indagine e adottare le sanzioni conseguenti, non esclusa la chiusura della testata. Il docu­mento, quattro cartelle su carta intesta­ta del Pd, è firmato da un vero democrati­co, l'ex ministro e attuale responsabile dell'informazione, Paolo Gentiloni Sil­veri, già cofondatore negli anni Settanta del Pdup (Partito di unità proletaria), na­to da una scissione del Pci ritenuto all' epoca poco comunista. Gentiloni non è certo l'unico a essere passato dalle barricate di piazza contro il potere borghese ai lauti stipendi dei governi borghesi.
La sua rivoluzione l'ha baratta­ta con i­quindicimila euro net­ti al mese dello stipendio di de­putato, il doppio cognome l'ha tenuto come vezzo, così come ha diretto una rivista ecologica di sinistra ( La nuo­va ecologia ) ovviamente paga­ta con i contributi pubblici. In sostanza, da buon comunista, non ha quasi mai guadagnato un soldo che venisse dal mer­cato ma si è fatto sempre man­tenere dai contribuenti. Per Gentiloni il fatto che un giornale scriva bene di Berlu­sconi e male della sinistra è inammissibile: «A giudizio del­lo scrivente- si legge nell'espo­sto - la condotta ascrivibile al­la direzione del quotidiano Il Giornale configura in tutta evi­d­enza una fattispecie di soste­gno privilegiato al presidente del Consiglio... il quotidiano ha giocato un ruolo di soste­gno sistematico alle posizioni del premier ma di attacco con­tinuato alle posizioni dei sog­getti politici considerati quali suoi avversari... per tutto que­sto si chiede a codesta autorità di aprire una istruttoria...». Ci avesse telefonato, gli avremmo chiarito direttamen­te il suo sospetto. È vero, soste­niamo, quasi unici nel panora­ma della stampa italiana, Sil­vio Berlusconi e il suo gover­no. Sì, critichiamo anche aspramente la politica di Ber­sani, di Di Pietro e di chi me­glio crediamo. Il perché è sem­plice: ci piace così, siamo libe­ri, crediamo in quello che fac­ciamo, non vogliamo vivere in un Paese dove un Gentiloni qualsiasi, alla pari di qualche pm in malafede e in cerca di gloria, possa tappare la bocca a giornali e giornalisti. Gentiloni Silveri, a nome di Bersani, pensa, e scrive, che noi sosteniamo Berlusconi perché pagati dalla famiglia Berlusconi. Non lo sfiora nep­pure il contrario, per lui non è ammissibile che un gruppo di persone la pensi come Berlu­scon­i e quindi lavori spontane­amente e volentieri negli unici mezzi di informazione dove è possibile sostenere le proprie tesi.

Avanti di questo passo il Pd chiederà l'interdizione dal voto per i tredici milioni di ita­liani che alle ultime elezioni hanno messo la croce sul sim­bolo del Pdl. Per i tre milioni di disgraziati corrotti e prezzola­ti che alle recenti europee han­no osato addirittura scrivere sulla scheda il nome di Silvio Berlusconi come candidato preferito, Bersani farà un espo­sto in tribunale (i pm amici non gli mancano) per chieder­ne l'arresto. La sinistra sogna un mondo dove non si possa parlare be­ne di Berlusconi, male di loro, di Fini, di Di Pietro. In compen­so l'inverso deve essere un di­r­itto garantito dalla Costituzio­ne. Il concetto è simile a quel­lo degli integralisti islamici che ogni tanto ci allietano con aerei e pacchi bomba nelle no­stre città: noi esigiamo mo­schee e diritti in Occidente, voi cristiani se vi becchiamo a pregare Dio dalle nostre parti vi condanniamo direttamen­te a morte. Ma senza scomodare Bin La­den basta fermarsi a Romano Prodi. Sette giorni dopo esse­re stato eletto premier, licen­ziò sui due piedi il direttore del Tg1, Clemente Mimun, per fare posto all'amico Gian­ni Riotta e ai suoi editoriali filo governativi. Gentiloni, allora ministro delle Comunicazio­ni, nulla ebbe da obiettare. An­zi, sembrava pure contento, sia della scelta che degli edito­riali. Oggi invece l'ex ministro grida allo scandalo perché su quella poltrona c'è seduto Au­gusto Minzolini, al quale il Pd vuole negare anche la possibi­lità di dire la sua. Il Garante delle comunica­zioni, per quanto ne sappia­mo, non è intenzionato a pro­cedere sull'esposto targato Pd. Anche lui sarà di parte. Op­pure ha capito che è vero che Silvio Berlusconi ha un enor­me conflitto di interessi, ma nel senso che ha gli stessi inte­ressi del 35 per cento degli ita­liani. Si chiama democrazia e lei, caro Gentiloni Silveri, non può farci nulla. Si rassegni e cerchi almeno di essere un po' meno ridicolo.
fonte: Il Giornale   postato da: DVX  


 Columna Infamiae: I costi occulti di TIM ed Enel. Gli abusi ed i soprusi delle grande aziende di servizi.
letture: 3209
11 gennaio 2019 di CONTROMAFIE
Columna Infamiae: La foiba dimenticata, Debre Libanos L'ipocrisia del Potere. le foibe che i fascisti non ricordano. le loro (2)
letture: 2083
11 febbraio 2016 di Antonio Ciano
Insozzata la targa di una via intitolata a Sergio RamelliColumna Infamiae: Uno spettro si aggira (ancora) per Milano: gli Anni Settanta di Pietrangelo Buttafuoco Il Fatto quotidiano 29-04-2015 (6)
letture: 2935
29 aprile 2015 di Kalckreuth
Il marito della gemella di Vladimiro Guadagno, Renzie.Columna Infamiae: Renzino e il canone Rai. Ovvero come metterlo in quel posto a tutti, o quasi, gli italioti. Renzie e soci continuano a mettercelo in quel posto. E noi godiamo. (3)
letture: 2720
10 marzo 2015 di Michele Ciorra
Due anni fa l'ex senatore si rifugiò a Santo Domingo nei giorni in cui la Cassazione decideva la sua sorte. La condanna fu annullata con rinvio e ricomparveColumna Infamiae: "Arresto per Dell'Utri", ma è latitante A pochi giorni dalla sentenza definitiva sul concorso esterno in associazione mafiosa, l'ex senatore è irreperibile (1)
letture: 2188
11 aprile 2014 di TF Press
 Columna Infamiae: Fatta la legge trovato....
letture: 2374
07 ottobre 2013 di osservatricealatere
Voti rubati e venduti.Columna Infamiae: Attenti a destra, ma anche a sinistra! La vendita ed il furto di voti sono bipartizan! (8)
letture: 2884
24 febbraio 2013 di bluestrike
Odio gli indifferenti.Columna Infamiae: Odio gli indifferenti! Parafrasando Gramsci.
letture: 3070
04 gennaio 2012 di bluestrike
Crisi FincantieriColumna Infamiae: Fincantieri licenzia gli operai e assume il leghista condannato a 4 anni per tentata concussione Mentre a Sestri Ponente si protesta per posti di lavoro a rischio, viene deliberata la nomina nel consiglio di amministrazione di Alessandro Agostino, architetto fedelissimo di Bossi.
letture: 2928
16 ottobre 2011 di Fraccanario
Animali seviziatiColumna Infamiae: Macabro gioco a Napoli: cani e gatti seppelliti vivi O abbandonati in buche stradali per farli schiacciare da auto (3)
letture: 2877
12 ottobre 2011 di Fraccanario








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Impianto FV. Impatto ambientale=0?
Solare, che fregatura: costa e fa pure flop (4)
letture: 2158
11 aprile 2012
Simbolo del Komunismo
Pm rosso getta la maschera Confesso sono di parte (13)
letture: 1662
31 ottobre 2011
Nuovo assalto in villa: minacciata famiglia di un notaio (7)
letture: 2102
10 luglio 2011
Rating or Dating Agencies?
Finalmente qualcuno processa le intoccabili agenzie di rating
letture: 1918
03 luglio 2011
Dominique Strauss-Kahn
Stupro, arrestato Strauss-Kahn. E' l'eroe della sinistra francese
letture: 1888
15 maggio 2011
La libertà di stampa in Italia: cassata dai magistrati.
letture: 1797
02 marzo 2011
Cameron: "Sveglia Europa No al multiculturalismo di Stato, è un fallimento"
letture: 2079
05 febbraio 2011
Art. 21.: (omissis)...La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure...(omissis)
letture: 2657
31 ottobre 2010