Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 18/11 al 29/02 Formia: All'Ariston di Gaeta tutto pronto per la Stagione Teatrale 2019-20
letture: 11371
dal 10/01 al 19/04 Golfo di Gaeta: XX corso di fotografia digitale
letture: 4227
19/01 Sezze: L'"ODISSEA" in scena a Sezze
letture: 15
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.608
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
domenica
19
gennaio
S. Mario m.
Compleanno di:
sex 19loro
sex cascarino
sex larosabianca
nel 1915: George Claude brevetta la lampada al neon.
nel 1977: 12.700.000 persone si radunano per il festival religioso indiano.
nel 1984: a Città del Messico,Francesco Moser polverizza il record dell'ora di Eddy Merchx,che resisteva da 12 anni. Moser percorre 50,808 km.
dw

Home » News » Webzine » Cronaca » Appesi all'ultima gru
lunedì 05 aprile 2010
Appesi all'ultima gru
http://antefatto.ilcannocchiale.it/glamware/blogs/blog.aspx?id_blog=96578&id_blogdoc=2466905&yy=2010&mm=04&dd=05&title=appesi_allultima_gru
letture: 2912
operai INNSE
operai INNSE
Cronaca: Le telecamere di Annozero a Stezzano tra razzismo e immigrati sfruttati pronti a rischiare la vita per la paga

di Corrado Formigli

La prima volta il cellulare trilla che sono a Padova. É la redazione, mi leggono un'agenzia: tre egiziani arrampicati su una gru, a Stezzano, porte di Bergamo. Si sono cosparsi di gasolio, chiedono soldi arretrati al datore di lavoro. Duecento chilometri. Pesto sul gas, avviso la troupe. Mi mangio la strada. Troppo tardi. Stezzano è campagna inghiottita di botto, ci sono queste villette - ottanta, novanta - che si allungano come uno sbaffo di calce colorata sui campi umidi della bassa bergamasca. Da lontano mi ha guidato la gru, una gru alta settanta metri. Inchiodo sul piazzale davanti al cantiere e d'istinto guardo in alto: nulla. Il mostro d'acciaio giallo gira su se stesso con ronzio di motori elettrici. Sembra proprio un pomeriggio tranquillo per il giovane capocantiere della ditta Sandrini di Bergamo. Invece sono state due ore d'inferno. E poi un casino cancellare le tracce, per lasciare i giornalisti a bocca asciutta. "Quando sono arrivato erano già tutti in pausa pranzo, spariti gli operai appesi alla gru - mi spiega Antonello Simula, sindacalista della Fillea dall'aria mite - c'era solo un tizio sul muletto che alla mia domanda sugli egiziani mi ha risposto: in Italia ci vorrebbe Hitler".

L'inferno di questa mattina me lo descrivono di malavoglia tre egiziani che si aggirano nel parcheggio con i pugni in tasca. Uno di loro si avvicina a un pick-up rosso laggiù, cento metri da me. Torna più incazzato di prima: parla in arabo ai due che lo aspettano, poi si volta: "Cacà - lo pronuncia così, accentato come il fantasista del Real - dice che deve prima andare dai carabinieri, poi ci paga". Mi raccontano la loro storia: muratori al nero per questo albanese, padroncino di una ditta di intonaci di Sirmione, la Caca-Fatos, che subappalta da Sandrini e mura le villette nel cantiere. Hanno lavorato tre mesi senza vedere un euro. E quando si sono fatti sotto, quello gli ha ammollato un assegno cabriolet, buono per soffiarsi il naso. Ecco perché adesso sono qui, per rimediare qualcosa da quel mascalzone. I loro colleghi, i tre egiziani saliti sulla gru poche ore prima, hanno avuto quel che volevano: cinquemila euro, il dovuto. Però lassù, a settanta metri, unti di gasolio, tutto può accadere. Un piede in fallo e ti raccolgono col rastrello. Ecco perché Cacà stamani è arrivato in derapata col pick-up: vuoi vedere che stavolta quei bastardi fanno sul serio? La cosa bella è che l'albanese l'hanno avvertito i carabinieri, che poi lo hanno costretto a pagare i tre muratori sull'unghia, cash. Soldi neri, soldi sporchi ma pur sempre soldi. Poi toccherà al giudice stabilire le colpe.

I miei egiziani, quelli dell'assegno a vuoto, non sanno che fare. Sfidare il vuoto anche loro? Gasolio e accendino? Hanno paura di tutti, anche di me. Mentre se ne vanno a piedi lungo la statale gli chiedo un numero di cellulare ma niente, non si fidano. "Dammi il tuo - mi dice Said, l'unico che spiccica italiano - se Cacà entro domani non paga ti chiamo". Il caporale albanese lo incrocio alla caserma dei Carabinieri di Stezzano. Aspetta di essere interrogato. Gli chiederanno conto di quegli operai sfruttati al nero, delle tasse evase. Non sembra preoccupato, non più di uno che non riesce a trovare un taxi. Khader, un marocchino che ci ha lavorato per un po', mi racconta che Cacà viaggia sempre con la mazzetta da cantiere sotto il sedile. Un galantuomo proprio. Alla fine lo lasciano andare e io mi intrufolo nella stanza del maresciallo. Tipo curioso, un po' burbero ma di frontiera. Stezzano, Dalmine, ogni tre case una gru, ogni cantiere un abuso. E ogni volta che c'è bisogno di convincere qualcuno, arriva questo carabiniere al quale non ho neppure chiesto il nome. Uno che si mette a mediare come fosse nel suq di Marrakech. L'unico bianco buono in un film di Peckinpah. Stavolta mi consegna i tre egiziani scesi dalla gru: "Li riaccompagna lei a Milano? Così risparmiano il treno".

Viaggio con loro. Puzzano talmente di gasolio che la nausea mi annebbia il cervello. Non vuoi mica farmi credere che ti saresti buttato o incendiato, chiedo al più sveglio. "Io qui senza soldi non ci vivo - mi risponde Ahmed - e comunque prima di saltare gli abbattevo quattro villette con la gru". Scendono dalla macchina e spariscono nel buio un po' equivoco di piazzale Lotto. Con cinquemila euro in tasca e il dito medio alzato per Cacà. Due giorni dopo il cellulare trilla ancora: "L'albanese non ci ha pagato, domattina presto facciamo casino". Riconosco la voce di Said, ma lui ha già chiuso. Viaggio di notte per tornare a Stezzano. All'alba sono appostato lì, davanti alle villette in costruzione. Dopo un'ora, due ombre corrono sul piazzale e sgusciano nel cantiere. Insieme a Germano, l'operatore, li seguo. Si arrampicano sulla gru senza dire una parola. Settanta metri saliti d'un fiato nell'indifferenza degli operai del cantiere. Sono i muratori egiziani dell'assegno scoperto. Si affacciano da lassù, si capisce che hanno paura del vuoto. Gridano aiuto, sventolano la maglietta. Ma il capo-cantiere non ha occhi che per la nostra telecamera. Stavolta nascondere la protesta sarà più difficile. "Dovete uscire!" grida fuori di sé. Germano si puntella perbene pronto a resistere. Ci difendiamo dagli assalti, quelli della Sandrini sembrano impazziti: i muratori finora li hanno sempre tenuti a bada, ma la telecamera è un nemico più insidioso. Domando perché non si preoccupano di quei due disperati lassù. "Che si buttino!", mi grida uno con cinquanta chili di assi sulle spalle. "Povera Italia, quanta merda in giro", sospira un altro. Dev'essere quello di Hitler. Nessuno mostra la minima pietà, questo cantiere è una trincea: chi si ferma è perduto.

Il quadro è chiaro: la ditta Sandrini subappalta a Cacà e questo sfrutta disperati e clandestini al nero. Sandrini chiude un occhio - la crisi morde anche qui al nord e le immobiliari tirano sui prezzi - e tutti ci guadagnano facendo ribassi spaventosi. Così Bergamo si allarga tra villette, mansarde, tavernette e balconi fioriti. Peccato che anche gli egiziani nel loro piccolo a volte s'incazzano. Emilio Fede, giovedì ad Annozero, vedendo il servizio degli egiziani sulla gru si è scandalizzato accusandomi di aver messo la telecamera al loro servizio. É vero, ho puntato una telecamera su di loro anziché girarmi dall'altra parte. Avere una notizia e trovarsi al posto giusto, registrare e raccontare: è il mestiere del cronista. Che ai bordi della ricca e civile Bergamo, in questi campi elisi del calcestruzzo si rischi la vita per pochi euro nell'indifferenza generale, questo è il solo vero scandalo.

postato da: veltrusconi  


Il fatto di AnconaCronaca: Ancona, identificato minorenne "Ha spruzzato lo spray nel locale" Gli inquirenti stringono il cerchio: è stato individuato il ragazzino che avrebbe scatenato il panico al Lanterna Azzurra
letture: 1492
09 dicembre 2018 di Emiliano Ziroli
Il tabellone dei ritardi di ieriCronaca: Disagi circolazione ferroviaria, arrivano i rimborsi l Gruppo FS Italiane si scusa con i viaggiatori che hanno subito forti ritardi. Rimborso integrale per viaggiatori del FR9540 e per treni AV Trenitalia arrivati con oltre 180'
letture: 1662
08 settembre 2018 di simonilla
Telefono RosaCronaca: Violenza donne: al 1522 oltre 18mila telefonate in sei mesi Telefono Rosa, 8% vittime stalking ha tra 18 e 24 anni
letture: 2740
21 giugno 2018 di simonilla
Cavi e rete danneggiatiCronaca: Segano i cavi del tram per rubare rame, 4 romeni arrestati Marghera
letture: 1638
10 luglio 2016 di marinta
'Perdonatemi'Cronaca: Operaio perde il lavoro si suicida lanciandosi dal 5° piano
letture: 1599
10 luglio 2016 di marinta
Vittima di razzismoCronaca: Razzismo, migrante insulta un anziano "italiano di merda" Padova
letture: 1711
10 luglio 2016 di marinta
Il pediatraCronaca: Pediatra e pedofilo: ex segretario del Pd molestava una tredicenne
letture: 1795
07 luglio 2016 di marinta
il capretto per il ramadanCronaca: Ramadan, islamico trascina capretto vivo: picchiato dalla folla L'uomo per chilometri ha trascinato l'animale attaccato all'auto: serviva per il Ramadan. I cittadini hanno cercato di linciarlo
letture: 1644
06 luglio 2016 di marinta
Il controllore della Tua, Carlo Palumbo dopo l'aggressioneCronaca: "La prossima volta ti ammazzo", controllore picchiato sul bus da un immigrato Per Carlo Palumbo, dipendente della Tua, è la seconda aggressione in un mese
letture: 1694
06 luglio 2016 di marinta
35 euro al giorno (senza iphone...) non erano disponibli per luiCronaca: Perde il lavoro, barista 60enne si impicca
letture: 1626
06 luglio 2016 di marinta








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
...
"Mariarca la disperazione nel suo sacrificio"
letture: 2195
16 maggio 2010
...
La sanità lombarda: il modello Polverini per il Lazio (1)
letture: 2362
06 maggio 2010
1° MAGGIO: SINDACATI E LAVORATORI
letture: 2025
02 maggio 2010
acqua profitto privato
Acqualatina dice no ad Aprilia: «Non restituiamo le chiavi» (1)
letture: 2827
29 aprile 2010
...
APPELLO "Il salto nel buio"
letture: 2455
29 aprile 2010
...
25 aprile - APPELLO "Il salto nel buio"
letture: 2438
26 aprile 2010
sciopero per il diritto al reintegro
DDL Lavoro: Dal Pd un'azione debole che aiuta il governo (2)
letture: 2392
09 aprile 2010
operai INNSE
Appesi all'ultima gru (1)
letture: 2913
05 aprile 2010
...
Rinvio DdL 1167 Collegato Lavoro e art.18 diritto al reintegro
letture: 2901
01 aprile 2010
...
Napolitano non firma il DdL 1167 - Collegato Lavoro
letture: 3104
31 marzo 2010


Commenti: 1

i commenti alle news sono visionabili solo dagli utenti registrati


Copyright © 2002 - 2020 TeleFree.iT info: info@telefree.it
Web site engine's code (PML) is Copyright © 2003 - 2020 by LiveWeb.iT

powered by LiveWeb.it