Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 13/06 al 22/09 Pomezia: Arriva l'Estate 2019: Pomezia e Torvaianica in Festival
letture: 10233
dal 05/07 al 21/09 Formia: Siria, l'amore vince ogni paura
letture: 7861
18/10 Roma: Il Senato della Repubblica ospita il Premio Mondiale "Tulliola Renato Filippelli"
letture: 7771
18/10 Gaeta: L'ultimo buncker
letture: 2247
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.589
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
venerdì
20
settembre
S. Candida
Compleanno di:
sex Bobo85
sex DrCarla
sex tugi
nel 1946: La prima emittente televisiva a pubblicizzare un film è la WNBT.TV di New York. Il film è "The Jolston story", racconta la storia di un popolare cantante americano.
nel 1988: A Seul, Vincenzo Maenza ripete il trionfo di Los Angeles 84: è campione olimpico nella lotta, categoria 48 kg.
dw

Home » News » Webzine » Diritto e Giustizia » Dal legittimo impedimento all'...
giovedì 18 marzo 2010
Dal legittimo impedimento all'impedimento (costituzionalmente) illegittimo
di Massimo Villone
letture: 1549
Prof. Massimo Villone
Prof. Massimo Villone
Diritto e Giustizia: Solo il fragore mediatico sull'affaire liste PDL ha potuto mettere in secondo piano la definitiva approvazione in Senato - il 10 marzo 2010 - dell'AS 1996 sul legittimo impedimento. Un testo che consente ai membri del governo di sottrarsi ai giudizi nei quali siano imputati.
Per l'art. 1, commi 1 e 2, costituisce legittimo impedimento a comparire in udienza nei procedimenti penali, ai sensi dell'art. 420 ter c.p.p., l'esercizio delle attribuzioni previste per il presidente del consiglio e i ministri da leggi e regolamenti, nonché delle attività coessenziali alle funzioni di governo.
Per il solo presidente si aggiungono le attività preparatorie e consequenziali. Per il comma 4, la presidenza del consiglio può anche attestare un impedimento continuativo, per una durata massima di sei mesi. E per il comma 6 la disciplina si applica ai processi penali in corso, in ogni fase, stato o grado, alla data di entrata in vigore della legge.
Viene una domanda. Ma dopo il lodo Alfano e la sentenza n. 262/2009 della Corte costituzionale, non siamo di fronte a un altro caso in cui il ricorso alla legge costituzionale si impone ex se, trattandosi di prerogativa?
In apparenza, la stessa sentenza 262 lo esclude, laddove afferma - in linea con precedenti pronunce - che il legittimo impedimento non dà luogo a prerogativa. Ma il trucco c'è, e si vede. Perché la Corte così conclude partendo dalla premessa che il legittimo impedimento è norma di diritto comune. Una regola egualmente applicabile a tutti coloro che si trovino nella condizione di imputato non può, ovviamente, configurarsi come prerogativa per gli imputati che occasionalmente occupino la carica di ministro o di presidente del consiglio. Ma è davvero questo il caso?
Certamente no. Per la regola generale, l'impedimento deve essere assoluto, ed è rimesso alla conclusiva valutazione del giudice. Per chi ricopre cariche elettive, la Corte costituzionale in sede di conflitto tra poteri ha confermato questo schema di fondo, solo addossando al giudice il particolare onere di farsi carico delle esigenze proprie dell'altro potere, puntualmente bilanciando di volta in volta gli interessi di giustizia e l'interesse del parlamento allo svolgimento senza intralci della propria attività (225/2001, 263/2003).
Nel testo approvato, invece, il richiamo al 420 ter c.p.p. non può nascondere la specialità della disciplina posta in essere. È una autocertificazione governativa dell'impedimento, che può persino prescindere da circostanze puntualmente ostative alla presenza in giudizio. Tanto che l'impedimento può essere attestato come continuativo per alcuni mesi (art. 1, comma 4). E qui che in specie vediamo il "sereno svolgimento delle funzioni" (art. 2, comma 1) come la condizione di spirito soggettiva della persona assai più che non l'efficace espletamento dell'attività di governo. E le attività coessenziali - e per il presidente anche preparatorie e consequenziali - diventano elementi utili a costruire un continuum temporale che nel suo complesso osta alla presenza in giudizio. Quindi, non più singole riunioni, commissioni, consigli dei ministri, preconsigli e così via. Ma un'attività di governo che nell'insieme sottrae i componenti dell'esecutivo agli obblighi che in identica situazione cadono sul comune cittadino. E tutto questo sfugge alla valutazione del giudice, che "a richiesta di parte" rinvia ad altra udienza (art. 1, comma 3). Si badi: non "può rinviare", ma "rinvia". Il governo, alla fine, è giudice di se stesso, e fa prevalere nel bilanciamento l'interesse dell'esecutivo sugli interessi di giustizia.
Questo non è diritto comune. È diritto speciale e derogatorio. In tal modo il legittimo impedimento diviene inevitabilmente prerogativa, in quanto si applica ai titolari di cariche di governo un regime diverso rispetto a quello vigente per il comune cittadino. Un regime assolutamente derogatorio, tanto da incidere sull'equilibrio tra i poteri e sulla posizione della magistratura come ordine autonomo e indipendente da ogni altro potere. Tanto da chiamare in causa, come per i lodi Schifani e Alfano, la stessa parità dei cittadini di fronte alla giurisdizione. È forse pari chi è assoggettato alla potestà punitiva dello Stato e chi si sottrae ad essa, paradossalmente al fine di un "sereno svolgimento" di funzioni pubbliche? Del resto, lo stesso testo approvato si autodefinisce come transitorio, in vista di una legge costituzionale volta a ridisciplinare le prerogative (art. 2). Ma quel che sarà domani prerogativa come può non esserlo oggi?
Ancora una volta, è anzitutto sulla giustizia che il centrodestra piccona i pilastri della architettura costituzionale. Nelle ultime ore, il ministro Alfano invia ispettori presso una procura per un'indagine che potrebbe toccare titolari di cariche di governo, e attacca il CSM definendone incostituzionale l'iniziativa. Non è forse il sussulto di un potere intollerante, che vorrebbe tornare alla giustizia di un re legibus solutus, in dispregio dei valori della Costituzione repubblicana?
Lo stesso dispregio vediamo nel legittimo impedimento. Con la forza dei numeri, chi governa definisce e impone regole a proprio beneficio. Una giustizia del sovrano, per il sovrano. Ma è grave e manifesta l'incostituzionalità, insanabile lo strappo nel tessuto dell'eguaglianza e degli interessi di giustizia. Perché alla fine di questo si tratta. Non più un legittimo impedimento, ma un impedimento illegittimo alla domanda di una giustizia efficiente e davvero eguale per tutti.

Fonte: www.costituzionalismo.it

di: Costantino D'Onorio De Meo


 Diritto e Giustizia: Prescrizione. Manlio Cerroni e la malafede dei giornalisti. Un indagato/imputato prescritto non è un colpevole salvato, ma un soggetto, forse innocente, NON GIUDICABILE, quindi, NON GIUDICATO!!!
letture: 1251
10 novembre 2018 di CONTROMAFIE
I poveri abbandonatiDiritto e Giustizia: Giornata mondiale della povertà L'attenzione agli ultimi
letture: 1547
13 giugno 2017 di marcellino
quando il processo è telematicoDiritto e Giustizia: Sito specifico dedicato al processo telematico https://avvfrancescofuscofondiitalia.wordpress.com/
letture: 1240
19 dicembre 2016 di Francesco Fusco
La morte di un ordine voluta da Papa FrancescoDiritto e Giustizia: Padre Manelli: archiviate le accuse contro il fondatore dei Francescani dell'Immacolata
letture: 1896
22 novembre 2016 di sweda
In questo modo, il pignorato non tornerà mai in possesso del proprio appartamentoDiritto e Giustizia: Agli immigrati le case pignorate
letture: 1378
29 ottobre 2016 di marinta
quando il processo è telematicoDiritto e Giustizia: Novità sul processo amministrativo telematico francesco fusco
letture: 1213
23 ottobre 2016 di Francesco Fusco
quando il processo è telematicoDiritto e Giustizia: Polizze assicurative responsabilita' civile e infortuni avvocato
letture: 1394
12 ottobre 2016 di Francesco Fusco
quando il processo è ... telematicoDiritto e Giustizia: Nuovo codice dell'amministrazione digitale in G.U. del 13/09/16, n. 214
letture: 1379
14 settembre 2016 di Francesco Fusco
francesco fusco 01/09/16Diritto e Giustizia: Modifiche al processo amministrativo telematico
letture: 1605
01 settembre 2016 di Francesco Fusco
francesco fuscoDiritto e Giustizia: Novità sul processo amministrativo telematico http://www.pergliavvocati.it/forum/viewtopic.php?f=2&t=239
letture: 1465
23 agosto 2016 di Francesco Fusco








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
.
Intercettazioni: Le regole matte della legge-bavaglio
letture: 2534
05 settembre 2010
.
Risarcimento del terzo trasportato e massimale (1)
letture: 2830
03 settembre 2010
.
Prescrizione Mills: "cosa" significa giuridicamente...
letture: 3136
01 settembre 2010
.
Il reato di diffamazione meriterebbe una modifica...
letture: 2597
30 agosto 2010
.
Portabilità del numero: la Corte di Giustizia Europea dice la sua
letture: 3184
21 agosto 2010
.
Codici, biliardo e tarocchi storia di un demolitore di miti
letture: 3538
19 agosto 2010
Prof. Franco Cordero
Le parole della nuova destra e l'arte dell'arrembaggio
letture: 2992
17 agosto 2010
.
Deontologia forense fai da te (2)
letture: 3378
16 agosto 2010
.
Solleciti per canone RAI già pagato
letture: 3274
15 agosto 2010
Il \
l Transito di Maria nella tradizione siro-occidentale
letture: 3279
15 agosto 2010