Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
25/09 Terracina: "GET AP" Strategie per una cittadinanza globale nell'agro pontino
letture: 200
18/10 Roma: Il Senato della Repubblica ospita il Premio Mondiale "Tulliola Renato Filippelli"
letture: 8083
18/10 Gaeta: L'ultimo buncker
letture: 2707
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.590
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
lunedì
23
settembre
S. Pio da Pietralcina
Compleanno di:
sex futureaction
sex RIONERIOFRES...
sex ritalarocca
nel 1846: L'astronomo tedesco Johann Gottfried Galle avvista un nuovo pianeta, viene chiamato Nettuno.
nel 1930: Viene brevettato il flash per macchine fotografiche. Una sorta di piccola lampadina, monouso.
nel 1952: Rocky Marciano stende al 13° round Jersey Joe Walcott, a Filadelfie, e diventa campione mondiale dei massimi. Lo rimarrà fino al 27 aprile 1956 quando si ritirerà, imbattuto.
dw

Home » News » Webzine » Diritto e Giustizia » "Stop a Porta a Porta, Annozer...
mercoledì 10 febbraio 2010
"Stop a Porta a Porta, Annozero e Ballarò"
letture: 1675
Sto alla RAI - e Mediaset riempie le casse!
Sto alla RAI - e Mediaset riempie le casse!
Diritto e Giustizia: Niente più programmi di approfondimento nell'ultimo mese di campagna elettorale.
Trenta giorni prima del voto spazio solo a tribune sottoposte alle stringenti regole della comunicazione politica e coi candidati di ogni lista, tribune condotte dai vari Vespa, Floris, Santoro, se ci staranno. Altrimenti tribune e basta, coi candidati a governatore ammucchiati a sfidarsi sotto l'occhio di un moderatore del momento. Lo ha stabilito la Commissione di vigilanza che ieri notte ha approvato il regolamento per le Regionali.E l'Usigrai, il sindacato dei giornalisti Rai, ora minaccia lo sciopero.

Il centrodestra all'ultimo momento si è convertito alla proposta del relatore, il radicale Marco Beltrandi. Il Pd per protesta è uscito dall'aula di San Macuto, sperando di far mancare il numero legale. Un tentativo che Roberto Rao, l'esponente dell'Udc, ha sventato restando, per poi astenersi.

Fabrizio Morri, capogruppo del Pd, grida allo scandalo: «Quello che è accaduto è molto grave. Il centrodestra, complice Beltrandi, ha votato la soppressione di ogni approfondimento giornalistico. Porta a Porta, Ballarò, Annozero salteranno, o verranno snaturati. Una cosa che la legge non richiede affatto, e che infatti non è mai stata fatta. Due terzi del palinsesto di Raitre rischia la cancellazione, nell'insieme sarà un grande danno economico per l'azienda. Per un mese non si parlerà più di attualità politica, e i dibattiti con tutti quei candidati saranno ingestibili».

Che i radicali si siano sempre battuti per la parità dei tempi fra piccoli e grandi partiti nelle tribune, non è una novità. E' una loro antica battaglia tanto più da quando, dieci anni fa, venne fuori la legge della par condicio. Norme che il centrodestra ha sempre contrastato e irriso come un bavaglio al libero giornalismo voluto dai «comunisti». E, nelle tribune come nei programmi giornalistici in tempo di elezioni, Fi prima, Pdl poi, hanno sostenuto spazi proporzionali alla grandezza del partito. In sintonia con Ds e poi Pd.

Non a caso, davanti alle rivoluzioni proposte da Beltrandi, il capogruppo Pdl in Vigilanza, Alessio Butti, si faceva una risata. «Gli smonteremo tutto», annunciava al telefono qualche giorno fa. Ancora ieri Mario Landolfi, Pdl, già presidente della Commissione, ci scherzava con Giorgio Lainati, oggi vicepresidente, incamminandosi verso Montecitorio con Jole Santelli impellicciata di visone selvaggio: «A voi potrebbe anche convenire far fuori d'un colpo Santoro, Floris, Annunziata...». «Già, perché no? Che ne dici, Giorgio? Dovremmo sacrificare Vespa, ma potrebbe essere un'idea». E risa, e battute. «Ancora ieri, all'inizio della seduta notturna erano contrari, poi ci hanno ripensato », racconta Beltrandi. Dopo una consultazione con Bonaiuti, che Lainati conferma. «Non capisco tutto questo scandalo. La Rai deciderà come organizzare il tutto. Magari non si faranno programmi monografici sulla mafia, ma gli argomenti d'attualità non mancheranno, i conduttori credo che resteranno e non è affatto detto che l'ascolto cali », osserva il vicepresidente. Che trova comunque «imparagonabili » i 5 milioni e passa di ascolti delle prime serate (leggi Santoro e Floris) con il milione e mezzo delle seconde (leggi Vespa), come se servisse a spiegare le convenienze del Pdl. E poi magari l'Agcom ora estenderà la regola alle tv private, per esempio a Matrix e a Lerner. Beltrandi è soddisfatto: «Mi spiace solo che il Pd, chiuso nel suo conservatorismo, non abbia capito la mia proposta».
[La Stampa]

Bavaglio elettorale alla Rai: stop a Annozero, Ballarò, Porta a Porta, sciopero in vista

Assurda decisione della Commissione di vigilanza. A fine mese palinsesto bloccato fino a dopo il voto. Nessun vincolo per Mediaset e La7.


Tra poche settimane niente più approfondimento politico in Rai. Scatta, infatti, un assurdo "bavaglio elettorale".
Niente Annozero e Ballarò, bloccati anche i temi legati all'attualità politica di "Porta a Porta" (non è chiaro se la trasmissione di Vespa potrà continuare parlando di "varia umanità" e delitti vari).

Secondo la Commissione di vigilanza (meglio sarebbe dire di "censura") sulla tv, le trasmissioni potranno andrae in onda nelle fasce orarie consuete solo se ospiteranno al loro interno una "Tribuna politica" con regole rigide.
Insomma, gli italiani sono tutti dei bambini, che devono essere "protetti" dall'informazione politica (solo da quella Rai, però, perché Mediaset può fare come le pare, così come le altre tv).


Dal 28 febbraio stop a tutte le trasmissioni Rai?
Per tutto il mese che precede le elezioni regionali (previste il 28 e il 29 marzo) rischiano, quindi, di saltare in Rai tutti i programmi di approfondimento, da "Annozero" a "Porta a Porta", passando per "Ballarò".
È arrivato, infatti, ieri sera il via libera dalla Commissione di Vigilanza Rai al regolamento per l'applicazione della par condicio in tv.
Che tra le novità più importanti assimila alle regole della comunicazione politica anche le trasmissioni di approfondimento.
Una norma passata con i voti del centro-destra e con la netta opposizione del Pd, che ha abbandonato i lavori. Relatore: il radicale Marco Beltrandi.

L'Usigrai annuncia lo sciopero: "Un'assurdità"
La notizia viene battuta dall'Ansa intorno alle 23,30. Ma dal sindacato dei giornalisti Rai (Usigrai), la reazione è immediata: "Domani stesso apriremo le procedure per lo sciopero", dichiara il segretario Carlo Verna intorno a mezzanotte.
Che non esita a definire il provvedimento un'assurdità: "Si stanno minando le ragioni stesse del servizio pubblico".

Morri (Pd): "Soppressi Ballarò, Annozero, Porta a Porta"
"Quello che è accaduto - accusa il capogruppo del Pd in vigilanza, Fabrizio Morri - è molto grave: il centro-destra, complice Beltrandi, ha votato per la soppressione delle trasmissioni di approfondimento giornalistico nell'ultimo mese di campagna elettorale: dunque Porta a Porta, Ballarò, e Annozero salteranno, cosa mai accaduta prima e che la legge non chiede".

"Due terzi del palinsesto di Raitre a rischio"
"E per estensione", prosegue Morri, "due terzi del palinsesto di Raitre rischiano la cancellazione".
La norma approvata, infatti, prevede che al posto di queste trasmissioni si facciano tribune elettorali, sottoposte alle regole rigide della ripartizione paritaria fra tutti i soggetti politici.
Secondo Morri, inoltre, questa novità apre anche un problema relativo alla tv commerciale: "Dubito molto - sottolinea - che l'Autorità per le comunicazioni si senta di cancellare 'Matrix' o gli altri approfondimenti di Mediaset".

Berltrandi: "Dipenderà da Vespa e Santoro"
"Le nuove disposizioni", replica il relatore del provvedimento Beltrandi, "stabiliscono che i programmi di approfondimento possano scegliere: o devono ospitare nei loro spazi le tribune politiche, oppure possono andare in onda in orari e fasce diverse. Dipenderà da Vespa, da Floris, da Santoro, cioè dai responsabili delle trasmissioni".
"In ogni caso - conclude l'eponente radicale - se decideranno di andare in onda in altre fasce orarie e si occuperanno di politica, dovranno obbedire alle regole della comunicazione politica e cioè delle tribune".

Floris durante Ballarò: "Naturalmente riguarda solo la Rai..."
La notizia viene letta da Giovani Floris durante la diretta di Ballarò: "E' appena arrivata una notizia dall'Ansa...".
Gli ospiti presenti sono in difficoltà. "Aspetto di capire di che si tratta", dice il leader dell'Udc Casini, "prima di commentare".
Ma Floris continua a leggere la nota dell'agenzia. E con un sorriso malizioso commenta: "Naturalmente riguarda solo la Rai...".

Casini: "Una follia illiberale"
Casini viene inquadrato mentre parla al cellulare. Poi, evidentemento meglio informato, dichiara: "E' una follia illiberale, che porta la forma di un radicale". Siamo a fine puntata e il conduttore di Ballarò trova il tempo per rispondere a un'ultima domanda: "Che farà in questo mese (ndr: di disoccupazione)?"
Floris sorride: "A casa a guardare la tv, Canale5, naturalmente".
Alè.

postato da: fu  


 Diritto e Giustizia: Prescrizione. Manlio Cerroni e la malafede dei giornalisti. Un indagato/imputato prescritto non è un colpevole salvato, ma un soggetto, forse innocente, NON GIUDICABILE, quindi, NON GIUDICATO!!!
letture: 1255
10 novembre 2018 di CONTROMAFIE
I poveri abbandonatiDiritto e Giustizia: Giornata mondiale della povertà L'attenzione agli ultimi
letture: 1552
13 giugno 2017 di marcellino
quando il processo è telematicoDiritto e Giustizia: Sito specifico dedicato al processo telematico https://avvfrancescofuscofondiitalia.wordpress.com/
letture: 1244
19 dicembre 2016 di Francesco Fusco
La morte di un ordine voluta da Papa FrancescoDiritto e Giustizia: Padre Manelli: archiviate le accuse contro il fondatore dei Francescani dell'Immacolata
letture: 1900
22 novembre 2016 di sweda
In questo modo, il pignorato non tornerà mai in possesso del proprio appartamentoDiritto e Giustizia: Agli immigrati le case pignorate
letture: 1380
29 ottobre 2016 di marinta
quando il processo è telematicoDiritto e Giustizia: Novità sul processo amministrativo telematico francesco fusco
letture: 1216
23 ottobre 2016 di Francesco Fusco
quando il processo è telematicoDiritto e Giustizia: Polizze assicurative responsabilita' civile e infortuni avvocato
letture: 1396
12 ottobre 2016 di Francesco Fusco
quando il processo è ... telematicoDiritto e Giustizia: Nuovo codice dell'amministrazione digitale in G.U. del 13/09/16, n. 214
letture: 1382
14 settembre 2016 di Francesco Fusco
francesco fusco 01/09/16Diritto e Giustizia: Modifiche al processo amministrativo telematico
letture: 1608
01 settembre 2016 di Francesco Fusco
francesco fuscoDiritto e Giustizia: Novità sul processo amministrativo telematico http://www.pergliavvocati.it/forum/viewtopic.php?f=2&t=239
letture: 1469
23 agosto 2016 di Francesco Fusco








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Le verità del Sole.
Così l'eolico e il solare fanno scendere la nostra bolletta (6)
letture: 2843
14 gennaio 2012
Primi al Mondo
L'Italia sceglie il sole ora nel fotovoltaico siamo primi al mondo (6)
letture: 3492
10 gennaio 2012
Il settore rimane il più dinamico ed in crescita.
Arriva il pannello solare che produce caldo, freddo ed energia elettrica in piena autonomia, (4)
letture: 3717
27 dicembre 2011
Il sole sempre più frendly
Il fotovoltaico si vernicia (1)
letture: 3280
23 dicembre 2011
Energia che ci salva
La prima cella solare con efficienza superiore al 100% (10)
letture: 3384
21 dicembre 2011
Ref. 1-2
Cosa cambia REF. 1-2? (1)
letture: 3386
14 giugno 2011
Cosa cambia REF 3.
Cosa cambia REF 3?
letture: 3412
14 giugno 2011
Ref 4
Cosa cambia Ref 4? (1)
letture: 3408
14 giugno 2011
Il sottomarino per tutti
Il sottomarino per tutti Nuovo turismo!
letture: 4932
29 marzo 2011
nucleare vicino
Nucleare: problemi a centrale slovena. Per ora non riparte
letture: 3558
27 marzo 2011


Commenti: 4

i commenti alle news sono visionabili solo dagli utenti registrati


Copyright © 2002 - 2019 TeleFree.iT info: info@telefree.it
Web site engine's code (PML) is Copyright © 2003 - 2019 by LiveWeb.iT

powered by LiveWeb.it