Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 10/01 al 19/04 Golfo di Gaeta: XX corso di fotografia digitale
letture: 12202
dal 26/02 al 01/11 Sermoneta: Giardino di Ninfa, via alle prenotazioni online
letture: 4586
dal 02/04 al 04/05 Salute e Benessere: REGINA ELENA e SAN GALLICANO attivano TELEMEDICINA
letture: 419
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.619
visitatori:100
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
martedì
07
aprile
S. Ermanno
Compleanno di:
sex annina72
sex baby2030
sex dmstudio
sex gigiorosa
sex laterzasergi...
sex quarnaroserg...
sex sergiola3
nel 1795: Viene istituito il sistema metrico.decimale. L'unità di lunghezza è il metro, quella di massa il chilogrammo.
nel 1983: In Egitto viene ritrovato il più antico scheletro umano, risale ad 80.000 anni fa.
nel 1991: La nazionale italiana di hokey ghiaccio,vince i mondiali gruppo B e viene promosa nell'elite mondiale. Da allora non è più retrocessa,guadagnandosi 10 salvezze consecutive.
dw

Home » News » Webzine » Cinema e Teatro » Addio a Rohmer, uno dei grandi...
martedì 12 gennaio 2010
Addio a Rohmer, uno dei grandi della Nouvelle Vague
E' scomparso a Parigi all'età di 89 anni
letture: 1434
Eric Rohmer
Eric Rohmer
Cinema e Teatro: Il regista Eric Rohmer è morto a Parigi all'età di 89 anni. Cinema di pensiero più che d'azione, di parole più che d'immagini, dalla messa in scena sofisticata nella sua delicatezza. Quello di Rohmer è un cinema morale, fascinoso e in parte enigmatico, sicuramente del più personale e coerente tra i grandi cineasti della Nouvelle Vague. Dove le parole, in primo piano, spesso mistificano e sviano, e l'intreccio letterario non può adombrare l'importanza di un cinema potente nella sua solo apparente trasparenza.
Autore per eccellenza, teorico, scrive tutti i suoi film, tentando solo alcune volte l'adattamento dal romanzo. I dialoghi letterari ma mai teatrali e il suo tocco leggero hanno messo in forma una cinematografia programmatica. Attentissimo ai dettagli in cui si nasconde spesso la discreta e sottile fascinazione del suo cinema, Rohmer ha sempre, sapientemente, amalgamato una profondità quasi ottocentesca con una messa in scena precisa e raffinata.

Ancora professore di lettere a Vierzon pubblica nel '46 un romanzo sotto lo pseudonimo di Gilbert Cordier, "Elisabeth". Con Godard, Rivette, Truffaut e Chabrol fonderà "La Gazzette du cinèma" (di cui diverrà direttore) oltre ad essere assiduo frequentatore del mitico cinè-club del Quartiere Latino a Parigi. Con loro pubblica un libro su Hitchcock nel '55 mentre più tardi scrive un saggio sull'espressionista Murnau. Sarà caporedattore dei "Cahiers du cinèma" dal '57 al '63, proprio gli anni in cui prende decisamente vita la Nouvelle Vague. Rohmer, il più anziano del gruppo, era stato d'altronde il primo a fare il passo nella regia con il corto "Journal d'un scélérat" nel '50.

È del '59 il suo primo lungometraggio, "Il segno del leone". Prodotto da Chabrol e distribuito con scarso successo tre anni più tardi, anticipa la riflessione, cara a Rohmer, sul ruolo del caso, quale manipolatore delle vite umane. Oltre a dare un rarissimo esempio di sguardo negativo sulla città di Parigi (qui dipinta sporca e chiassosa).
Nel '62 fonda la società Les films du Losange con cui produrrà la gran parte delle sue pellicole. Lo stesso anno inizierà la prima delle serie tematiche dei "Contes moraux". Con "La collezionista" nel '66 ma soprattutto "La mia notte con Maud" (1969), il suo capolavoro, otterrà anche una nomination agli Oscar come miglior sceneggiatura. Il famoso dialogo su Pascal è un capolavoro di scrittura ma soprattutto di messa in scena sottilmente occultata (l'importanza del dialogo svia dalla macchina da presa che inquadra spesso una sola delle tre persone presenti) nonché di una fine sensualità.

Terzo racconto morale è "Il ginocchio di Claire" (1970). Nel '65 firma l'episodio su Place de l'Etoile di "Parigi di notte", accanto a Chabrol, Godard, Douchet e Jean Rouch. Ultimo dei racconti morali è "L'Amore il pomeriggio" (1972), forse il più ironico ma anche il più spietato verso il mondo piccolo borghese che descrive. Con "La Marchesa von..." (1976) mette in scena quasi ricalcandolo un racconto storico di von Kleist. Film pittorico e sensuale che descrive il sentimento ingabbiato nelle rigide regole sociali. Altro adattamento letterario, e questa volta dal medievale Chrétien de Troyes, nel '78 con "Perceval", sul cavaliere della tavola rotonda, interpretato da Fabrice Luchini, qui scoperto da Rohmer. L'operazione è straniante e teatrale, spesso recitata in terza persona ma ancora una volta raffinata ed elegante. Contrariamente ad altre scommesse di suoi colleghi e amici (spesso appesantite dai loro stessi intenti), Rohmer mantiene sempre un'aura di magnifica leggerezza.

Nel '80 sarà la volta della serie "Comédies et proverbes", dal tono più scanzonato e beffardo. Il primo, "La moglie dell'aviatore" narra di uno studente che insieme a una ragazza incontrata per caso pedina l'amante della sua fidanzata. Ne "Il bel matrimonio" (1982), opera su una passione non condivisa, Rohmer basa ancora l'intreccio sulle magnifiche interpretazioni dei protagonisti (Béatrice Romand e Arielle Dombasle), inquadrando sempre gli interlocutori e mai chi parla durante i dialoghi. Sempre deliziosi saranno i dialoghi di "Pauline alla spiaggia" (1983), commedia su un'educazione sentimentale ambientata in un bel crepuscolo balneare settembrino, Orso d'argento al festival di Berlino. Quarto episodio delle commedie e proverbi è "Le notti di luna piena" (1984), riuscito e agrodolce ritratto generazionale (e, indubbiamente, morale). Il successivo, e quasi improvvisato, "Il raggio verde" (1986) otterrà invece il Leone d'oro a Venezia. Rohmer regala opere mai deludenti, garbate e attente alle sfumature, pur con certi eccessi di verbosità: ne sono conferma "L'amico della mia amica" (1987) e "Reinette e Mirabelle" (1987).

Gli anni '90 sono segnati dai "Contes des quatre saisons": in "Racconto di primavera" (1990) sempre teatrale e molto parlato, tra la musica di Schumann e Beethoven si narra dell'incertezza dei sentimenti, in "Racconto d'inverno" (1991) per il classico e rohmeriano caso del destino Félicie resta incinta senza poter contattare il padre a cui, nel loro amore estivo, aveva dato un indirizzo sbagliato. Rohmer inframmezza i racconti delle stagioni con altre opere che forse hanno in parte perso la leggerezza degli anni '60 ma rivelano un autore sempre estremamente lucido. Nel '93 "L'albero, il sindaco e la mediateca", nel '95 il film a episodi "Incontri a Parigi", nel '96 "Un ragazzo...tre ragazze". Nel successivo "Racconto d'estate" (1996) si affronta un'altra, leggera, avventura balneare per un insolito tombeur des femmes, mentre "Racconto d'autunno" (1998) ritrova l'eleganza espressiva dei Contes moraux.

Leone d'Oro alla carriera nel 2001, sempre coerente e vitale, a 80 anni, Rohmer firma un'altra trilogia, questa volta storica. Il primo è "La nobildonna e il duca" (2001) dove narra la rivoluzione francese dalla parte dell'aristocrazia e dove gli attori recitano su fondali dipinti. "Triple Agent - Agente speciale" (2004) sarà invece un film di spionaggio ambientato negli anni '30 e ne "Gli amori di Astrea e Celadon" (2007) si mette in scena un romanzo pastorale di Honoré d'Urfé ambientato nel V secolo.

Discreto sulla sua vita privata, serio e ancora attivissimo, anche per la televisione, Rohmer ha un figlio giornalista e un fratello filosofo, René Scherer.
fonte: ANSA   postato da: Capitan  


locandina Lazio ti porta al cinemaCinema e Teatro: La Regione Lazio ti porta al cinema Cinema scontato e biglietti omaggio
letture: 2009
03 ottobre 2018 di simonilla
 Cinema e Teatro: I racconti di Bronx Film alla Casa del Cinema Rassegna di documentari e cortometraggi
letture: 1393
10 gennaio 2017 di accordieDISACCORDI
Cinema e Teatro: Chi è Stefano Simondo? Un personaggio in cerca d'autore...
letture: 1846
01 settembre 2016 di matoo
 Cinema e Teatro: Stefano Simondo intervista Tg3 Rai Regione L'attore Romano d'adozione su Rai Basilicata parla del film sulla tragedia di Balvano (Potenza)
letture: 1711
03 gennaio 2016 di matoo
Locandina dello spettacolo ChocolatCinema e Teatro: La Compagnia Teatrale dell'ITS Bianchini di Terracina mette in scena CHOCOLAT Il 3 di Giugno alle ore 20,30 presso l'Aula Magna del Liceo Scientifico L. Da Vinci di Terracina
letture: 3879
24 maggio 2015 di philleas
Cinema e Teatro: SENZA SIPARIO IL MALATO IMMAGINARIO al Teatro Remigio Paone Formia 20 Dicembre ore 20:30 21 Dicembre ore 18:00
letture: 3556
18 dicembre 2014 di Teatro Bertolt Brecht
Cinema e Teatro: 10 E LODE: Il teatro per le scuole "Santa Claus e la maledizione del Faraone" 4 dicembre 2014 Teatro Ariston, Gaeta
letture: 3569
02 dicembre 2014 di Teatro Bertolt Brecht
Cinema e Teatro: Stagione senza sipario: In fondo agli occhi 15 Novembre ore 20:30 16 Novembre ore 18:00 Teatro Remigio Paone, Formia
letture: 3755
13 novembre 2014 di Teatro Bertolt Brecht
De Sica leggenda del Neorealismo. L'artista che reinventò il cinemaCinema e Teatro: De Sica leggenda del Neorealismo. L'artista che reinventò il cinema Ricordo del regista a 40 anni dalla morte
letture: 3066
13 novembre 2014 di TF Press
Il brindisi di Leo DiCaprio nel film Cinema e Teatro: Il "Bloody Mary" compie 80 anni. Segnò la fine del probizionismo New York festeggia la bevanda ispirata alla feroce Maria Tudor. Il primo brindisi fu al King Cile Bar dell'hotel Saint Regis. Poi il boom nei ristori jazz club
letture: 2948
13 ottobre 2014 di TF Press








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Pagella elettronica
Dai video sui social network alla pagella elettronica, le regole del Garante privacy
letture: 4000
06 settembre 2012
Paperone
Ecco i 10 paperoni d'Italia che posseggono quanto i tre milioni più poveri (2)
letture: 4353
02 aprile 2012
Energie rinnovabili
Con le energie rinnovabili tagli alla bolletta degli italiani per 400 milioni di euro (2)
letture: 3983
02 aprile 2012
FIAT
Mercato auto, tonfo in Italia a marzo, -26,7%
letture: 3883
02 aprile 2012
Karima El Mahroug (Ruby)
Processo Ruby va avanti, Consulta respinge ricorso delle Camere (2)
letture: 4035
14 febbraio 2012
Guardia di Finanza
Sequestrati 300mila barattoli cibo scaduto, arrugginiti e forati poi rietichettati (2)
letture: 4250
14 febbraio 2012
Karima El Mahroug (Ruby)
Agente: Ruby disse che Berlusconi sapeva che non era egiziana (4)
letture: 4129
13 febbraio 2012
Whitney Houston
Morta regina soul-pop Whitney Houston (7)
letture: 4666
12 febbraio 2012
11 Febbraio: Giornata Mondiale contro ACTA
Dietro il risiko dell'ACTA minaccia globale alla libertà
letture: 4357
11 febbraio 2012
Concordia, un nuovo video mostra il caos
Concordia, un nuovo video mostra il caos "Passeggeri da soli nelle lance... Vabbuò" (4)
letture: 4331
11 febbraio 2012


Commenti: 1

i commenti alle news sono visionabili solo dagli utenti registrati


Copyright © 2002 - 2020 TeleFree.iT info: info@telefree.it
Web site engine's code (PML) is Copyright © 2003 - 2020 by LiveWeb.iT

powered by LiveWeb.it