Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
25/09 Terracina: "GET AP" Strategie per una cittadinanza globale nell'agro pontino
letture: 200
18/10 Roma: Il Senato della Repubblica ospita il Premio Mondiale "Tulliola Renato Filippelli"
letture: 8083
18/10 Gaeta: L'ultimo buncker
letture: 2707
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.590
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
lunedì
23
settembre
S. Pio da Pietralcina
Compleanno di:
sex futureaction
sex RIONERIOFRES...
sex ritalarocca
nel 1846: L'astronomo tedesco Johann Gottfried Galle avvista un nuovo pianeta, viene chiamato Nettuno.
nel 1930: Viene brevettato il flash per macchine fotografiche. Una sorta di piccola lampadina, monouso.
nel 1952: Rocky Marciano stende al 13° round Jersey Joe Walcott, a Filadelfie, e diventa campione mondiale dei massimi. Lo rimarrà fino al 27 aprile 1956 quando si ritirerà, imbattuto.
dw

Home » News » Webzine » Scuola e società » "Insegnanti, ecco le nuove reg...
venerdì 28 agosto 2009
"Insegnanti, ecco le nuove regole". Gelmini: più formazione sul campo
letture: 3631
MariaStella Gelmini
MariaStella Gelmini
Scuola e società: Un anno di tirocinio per imparare la pratica oltre alla teoria, assunzioni legate alla necessità per evitare il precariato, più inglese e competenze tecnologiche. Sono alcune delle novità nel nuovo regolamento che il ministro dell'Istruzione Maria Stella Gelmini presenta per gli aspiranti insegnanti. "Con queste innovazioni - dice - si passa dal semplice sapere al sapere insegnare. Infatti, con il nuovo tirocinio ci si forma anche sul campo".
Il nuovo regolamento, informa il Ministero dell'Istruzione, ''e' il frutto del lavoro della Commissione presieduta dal professor Giorgio Israel, a cui e' seguita una azione di primo confronto col mondo della scuola e delle associazioni per l'integrazione scolastica''.

Laurea quinquiennale
L'obiettivo dei nuovi percorsi ''è di garantire una più equilibrata preparazione disciplinare, didattica e pedagogica nel corso delle lauree magistrali e lo svolgimento di un anno di percorso, il Tirocinio Formativo Attivo, direttamente a contatto con le scuole''. Con il nuovo sistema, dunque, per insegnare nella scuola dell'infanzia e nella scuola primaria sarà necessaria la laurea quinquennale, a numero programmato con prova di accesso che consentirà di conseguire l'abilitazione per la scuola primaria e dell'infanzia".

Inglese e tecnologia
Ancora, nel nuovo regolamento sono rafforzate le competenze disciplinari e pedagogiche ed è previsto un apposito percorso laboratoriale per la lingua inglese e le nuove tecnologie.

Disabilità
Per la prima volta, viene sottolineato, si è data ''specifica attenzione al problema degli alunni con disabilità, prevedendo che in tutti i percorsi ci siano insegnamenti in grado di consentire al docente di avere una preparazione di base sui bisogni speciali''.

Tirocinio
Per insegnare nella scuola secondaria di primo e secondo grado sarà necessaria la laurea magistrale più un anno di Tirocinio Formativo Attivo. E' prevista una prova di ingresso alla laurea magistrale a numero programmato basato sulle necessità del sistema nazionale di istruzione, composto da scuole pubbliche e paritarie. L'anno di tirocinio formativo attivo, si legge sempre nel nuovo regolamento, contempla 475 ore di tirocinio a scuola sotto la guida di un insegnante tutor. Da ultimo, rispetto al percorso Ssis (Scuola di Specializzazione per l'Insegnamento Secondario), ''si prende il meglio di quella esperienza, evitando la ripetizione degli insegnamenti disciplinari, approfonditi già nella laurea e nella laurea magistrale, per concentrarsi sul tirocinio, sui laboratori e le didattiche''.

Il ministro: "E' l'inizio di una nuova primavera"
Un autunno caldo per la scuola? Il ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini spiega a ilsussidiario.net che non sarà così. "Credo che gran parte delle nostre ragioni - spiega - si siano fatte valere nel Paese, che gli italiani abbiano capito che una scuola come quella di prima non sarebbe potuta andare avanti". Sul progetto di legge dell'on. Aprea, relativo a reclutamento e carriera di docenti e insegnanti, che è stato "bloccato", la Gelmini afferma che "non significa che tali argomenti siano stati accantonati. Il tema della formazione iniziale, della carriera e del reclutamento è il cuore della riforma della scuola. La proposta Aprea avanzava molte soluzioni. Purtroppo alla resa dei conti sono nate molte problematicità in commissione. Ciononostante credo che comunque occorra andare avanti. Nel senso che non possiamo parlare di una scuola di qualità quando gli insegnanti avanzano solo per anzianità e non per merito. L'Italia è, insieme alla Grecia, l'unico Paese europeo a non contemplare una carriera per i docenti delle scuole secondarie".

-articolo (Tgcom)-



-------------------------------------------------------------------------------

L'autunno freddo della Gelmini: formazione, reclutamento e carriera
Intervista a Mariastella Gelmini

Il ministro dell'istruzione Mariastella Gelmini presenta al Meeting di Rimini le nuove regole della scuola italiana, in particolar modo quelle legate alla formazione e reclutamento dei docenti delle scuole superiori. Dopo un anno di fuoco che ha visto l'incessante ricorrersi di notizie più o meno certe, smentite, proteste di piazza e conseguenti dibattiti, sembra che i problemi più annosi e inevasi dell'istruzione pubblica possano davvero essere in parte risolti o per lo meno affrontati. Proprio sulle questioni più spinose e discusse il sussidiario.net ha voluto intervistare il ministro.

Ministro Gelmini, la prima domanda riguarda la formazione, il reclutamento e la carriera degli insegnanti. Considerando questi come tre stadi di un unico processo ha destato qualche perplessità il blocco del disegno di legge Aprea, dal momento che la commissione di studio sulla formazione sta proseguendo il proprio percorso. Che senso ha separare la formazione dal reclutamento?

Non è la nostra intenzione. Io ritengo assolutamente centrali e non rinviabili questi tre temi. Il tema della formazione iniziale, della carriera e del reclutamento sono il cuore della riforma della scuola. La proposta Aprea avanzava molte soluzioni. Va dato atto all'on. Aprea di aver fatto una concertazione molto ampia coinvolgendo parecchi soggetti. Purtroppo alla resa dei conti sono nate molte problematicità in commissione.

Ciononostante credo che comunque occorra andare avanti. Nel senso che non possiamo parlare di una scuola di qualità quando gli insegnanti avanzano solo per anzianità e non per merito. L'Italia è, insieme alla Grecia, l'unico Paese europeo a non contemplare una carriera per i docenti delle scuole secondarie. Il governo ha cominciato in primis ad affrontare i temi della formazione degli insegnanti, della formazione iniziale, coinvolgendo fortemente le scuole, e non solo le università, e soprattutto programmando il numero di ingressi per evitare la nascita di un precariato enorme. È chiaro che gli step successivi sono quelli indicati nella domanda e di questo si sta ragionando, all'interno della maggioranza, si affineranno le proposte, ma insomma è ovvio che queste tematiche andranno affrontate.

I tempi previsti per la formazione dei docenti risultano più lunghi della media europea. Qualcuno ha insinuato che ciò è funzionale agli interessi accademici a discapito delle problematiche legate alle scuole. Come commenta questa affermazione?

Col fatto che l'abbiamo smentita. Oggi abbiamo presentato il nuovo progetto di riforma della formazione iniziale che prevede tutta un'altra tipologia di percorso, nonché un accorciamento per il numero di anni di formazione che viene ridotto ad uno nelle scuole secondarie. Sapevamo che era necessario un ripensamento del sistema in quest'ottica per renderlo più funzionale, più corto, ma anche più efficace: maggiore conoscenza delle nuove tecnologie e soprattutto più esperienza sul campo. In poche parole, grazie all'anno di tirocinio, si passa dal semplice sapere degli aspiranti insegnanti al "sapere insegnare".

I nuovi regolamenti delle suole medie superiori: licei, istruzione tecnica e istruzione professionale, partiranno entro gennaio 2010. C'è la preoccupazione che queste riforme riescano a partire così presto. A che punto siamo?

Stiamo aspettando il parere della Conferenza Stato-regioni che dovrebbe esprimersi entro questo settembre e dall'anno prossimo - 2010/2011 - entrerà in vigore il nuovo sistema dei licei e la nuova formazione tecnica e professionale.

Si prevede una riduzione del numero di ore nelle scuole superiori. Poco però si è detto circa i curricula scolastici. Quali saranno le ore essenziali e quelle complementari?

Dobbiamo ancora definire quali saranno caso per caso le materie da privilegiare, fermo restando che non partiamo da un'idea discriminatoria, ma di opportunità. Sicuramente l'importanza delle materie scientifiche e della matematica è indiscutibile. Con la commissione stiamo valutando caso per caso il peso delle materie all'interno dei corsi dei licei e degli istituti tecnici. È un lavoro ancora in corso. Posso però affermare che circa entro un mese e mezzo avremo comunque una risposta.

Lei ha puntato molto durante questo suo mandato sul tema del merito. Finora ciò si è visto per quanto riguarda la valutazione degli studenti. Che cosa intende fare il governo per valutare gli insegnanti?

In primo luogo voglio precisare che una delle nostre primarie intenzione è quella di premiare gli insegnanti migliori. Da qui a tre anni con i risparmi della finanziaria noi potremmo arrivare a dare 2.000 o 3.000 euro di premio. Proprio per definire i criteri di incentivazione stiamo valutando con l'INVALSI un sistema di valutazione delle scuole e degli insegnanti.

Tutte le grandi esperienze europee, soprattutto quella inglese, ci dicono che è fondamentale partire dalla valutazione della scuola, capire se un determinato istituto va bene o va male.

Un messaggio deve però passare chiaramente: il mestiere dei professori comunque non sarà più mestiere per tutti. Una volta questa professione era considerata come un ammortizzatore sociale, adesso si cambia decisamente registro.

I sindacati hanno minacciato uno sciopero per il primo giorno di scuola. Prevede un altro "autunno caldo"?

Meno caldo di quello dell'anno scorso. Credo che gran parte delle nostre ragioni si siano fatte valere nel Paese, che gli italiani abbiano capito che una scuola come quella di prima non sarebbe potuta andare avanti. Basti pensare che la scuola paga il 97% del proprio bilancio in stipendi. La scuola italiana attuale non è più capace di investire nel proprio futuro.

(ilsussidiario.net)

postato da: Capitan  


Facciata del Ministero Pubblica Istruzione in Via Trastevere-ROMAScuola e società: Richiesta emanazione legge per nomina a tempo indeterminato.dei docenti precari I docenti precari scrivono al Dott. Bussetti Marco, Ministro dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca
letture: 2248
13 aprile 2019 di descartes
Il Dir. Scol. Prof.ssa Rossella MontiScuola e società: Convegno all' IPIA "E. Fermi" di Formia sede associata dell'I.I.S. "Fermi - Filangieri"
letture: 2180
29 marzo 2019 di ElioRusso
Studenti dell'IIS Fermi-FilangieriScuola e società: Al Filangieri il Progetto "Economicamente" promosso da ANASF (Associazione Nazionale dei Consulenti Finanziari) vedrà coinvolti circa 100 alunni dell'Istituto I.I.S Fermi Filangeri di Formia.
letture: 2762
11 febbraio 2019 di ElioRusso
L'IIS Fermi-FilangieriScuola e società: Progetto del MIUR "Fisco e Scuola" con l'Ag. delle Entrate all'IIS Fermi-Filangieri di Formia Si svolgerà nell'a.s. 2018-2019
letture: 21520
01 dicembre 2018 di ElioRusso
Prof. C. Di Micco-Dott.ssa E. Bozzella-Dir. Scol. R. MontiScuola e società: Alternanza Scuola-Lavoro al Filangieri Cerimonia conclusiva di Fine Anno
letture: 3582
11 giugno 2018 di ElioRusso
Dirigente Rossella Monti-Presidente Mauro Cernesi-Prof. Di Micco C. - Dott. Palmaccio M.Scuola e società: Parte lo Stage Aziendale per gli studenti dell'I.T.E. "G. Filangieri" di Formia Firmato oggi il Protocollo d'Intesa e il C.T.S. con l'Ordine dei Dottori Commercialisti di Cassino
letture: 1826
15 ottobre 2017 di ElioRusso
Erano solo invenzioni?Scuola e società: Lezioni gender Impossibile esonerare i figli
letture: 1317
23 maggio 2017 di marinta
studenti della 3 G TURISMOScuola e società: Gli Studenti del FILANGIERI di Formia Apprendisti Ciceroni 25ª Edizione Giornate FAI di Primavera
letture: 1780
26 marzo 2017 di ElioRusso
Grimaldi Lines - Cruise RomaScuola e società: Formia / Alternanza scuola-lavoro stage Formativo con la Grimaldi Lines -Cruise Roma - dell'Istituto Tecnico Economico Filangieri di Formia
letture: 2089
17 febbraio 2017 di ElioRusso
Entra e firmaScuola e società: Spettacolo "Gender" per bambini delle elementari e medie Genitori e Ass. manifestano contro
letture: 1479
30 gennaio 2017 di marinta








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Pagella elettronica
Dai video sui social network alla pagella elettronica, le regole del Garante privacy
letture: 3801
06 settembre 2012
Paperone
Ecco i 10 paperoni d'Italia che posseggono quanto i tre milioni più poveri (2)
letture: 4151
02 aprile 2012
Energie rinnovabili
Con le energie rinnovabili tagli alla bolletta degli italiani per 400 milioni di euro (2)
letture: 3797
02 aprile 2012
FIAT
Mercato auto, tonfo in Italia a marzo, -26,7%
letture: 3692
02 aprile 2012
Karima El Mahroug (Ruby)
Processo Ruby va avanti, Consulta respinge ricorso delle Camere (2)
letture: 3837
14 febbraio 2012
Guardia di Finanza
Sequestrati 300mila barattoli cibo scaduto, arrugginiti e forati poi rietichettati (2)
letture: 4051
14 febbraio 2012
Karima El Mahroug (Ruby)
Agente: Ruby disse che Berlusconi sapeva che non era egiziana (4)
letture: 3935
13 febbraio 2012
Whitney Houston
Morta regina soul-pop Whitney Houston (7)
letture: 4471
12 febbraio 2012
11 Febbraio: Giornata Mondiale contro ACTA
Dietro il risiko dell'ACTA minaccia globale alla libertà
letture: 4167
11 febbraio 2012
Concordia, un nuovo video mostra il caos
Concordia, un nuovo video mostra il caos "Passeggeri da soli nelle lance... Vabbuò" (4)
letture: 4133
11 febbraio 2012


Commenti: 3

i commenti alle news sono visionabili solo dagli utenti registrati


Copyright © 2002 - 2019 TeleFree.iT info: info@telefree.it
Web site engine's code (PML) is Copyright © 2003 - 2019 by LiveWeb.iT

powered by LiveWeb.it