Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 08/11 al 06/01 Roma: Corrado Cagli in mostra a Roma
letture: 4333
dal 18/11 al 29/02 Formia: All'Ariston di Gaeta tutto pronto per la Stagione Teatrale 2019-20
letture: 7704
14/12 Formia: Incontro sull'epistolario di Franz Kafka a Milena Jesenská
letture: 1071
14/12 Gaeta: Sabato 14 Marco Rizzo a Gaeta per i 70 anni della NATO
letture: 685
14/12 Formia: 14° Festival musicale "I CONCERTI di NATALE"
letture: 77
23/12 Formia: A Gianola sulle Orme di Pasquale Mattej (1)
letture: 1038
05/01 Itri: Ad Itri il prossimo 5 Gennaio Terza Edizione per Notte di Luci al Centro Storico.
letture: 1285
dal 10/01 al 19/04 Golfo di Gaeta: XX corso di fotografia digitale
letture: 633
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.605
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
sabato
14
dicembre
S. Pompeo
Compleanno di:
sex Benedetta11
sex ilaria85
sex marsiglia
sex neoskronos
sex Relax
sex viracocha
nel 1911: Dopo secoli di fallimenti una spedizione riesce a raggiungere il Polo Sud, è composta da 5 uomini guidati da Roald Amundsen.
nel 1962: La sonda spaziale americana Mariner 2 arriva sul pianeta Venere.
nel 1986: E' tutto azzurro il podio del gigante della Val Badia,prova di coppa del mondo:1°Pramotton,2° Tomba,3°Toetsch.
dw

Home » News » Roma » Ladispoli » Quale ospedale per Ladispoli
sabato 11 ottobre 2008
Quale ospedale per Ladispoli
Intervento per lanciare il dibattito sulla SANITA' che si terrà il prossimo lunedì 13 ottobre presso il Circolo del Partito Democratico di Ladispoli in via Odescalchi alle 17,30
letture: 2860
Data evento: lunedì 13 ott 2008
Franco Di Antonio Coordinatore del Circolo PD di Ladispoli
Franco Di Antonio Coordinatore del Circolo PD di Ladispoli
Ladispoli: Queste righe per lanciare il dibattito che si terrà lunedì prossimo 13 ottobre presso il circolo PD di via Odescalchi sul tema sanità.

La strategia vincente che abbatte i costi e migliora la salute dei cittadini è la prevenzione (su questo argomento varrà la pena di fare un apposito discorso), naturalmente sul territorio ciò sarà effettivamente possibile, oltre che con la realizzazione dei piani sanitari che prevedono ciò, solo con la presenza di strutture adatte alla diagnostica ed alla polispecialistica ambulatoriale, questo introduce il discorso sull'ipotizzato ospedale di Ladispoli.

Sul territorio, una volta che fosse avviata la vera prevenzione, rimarrebbe la necessità di fronteggiare le emergenze ed il pronto soccorso per gli eventi acuti, oltre ovviamente all'avvio in maniera programmata dei malati in strutture adatte per le cure d'"eccellenza".

Le cure primarie (il cardine della prevenzione) rappresentano, dunque, una vera e propria area-sistema dotata di caratteristiche peculiari e profondamente diverse da quelle, altrettanto tipiche, dell'assistenza ospedaliera.

Per l'assistenza ospedaliera è invece prevalente il paradigma "dell'attesa" con il quale si evidenzia un sentiero assistenziale ad elevata standardizzazione ed intensività tecnico-assistenziale che si attiva e si mobilita in presenza di un evento "nuovo" e con caratteristiche prevalentemente di acuzie, di urgenza od emergenza.

Due paradigmi assistenziali che identificano bisogni e fasi diverse ma che in ogni caso, per essere entrambi centrati sulla persona e riuscire a garantire presa in carico e continuità nelle cure, devono necessariamente integrarsi tra loro in una unica rete assistenziale.

Quindi sia oggi che in un futuro, dove esista realmente una " prevenzione sviluppata", sarà necessario un dipartimento emergenza ed accettazione affiancato da laboratori polispecialistici e prevedibilmente ad un congruo numero di letti di rianimazione e terapia intensiva.

La formula "ospedaliera" ideale come investimenti ed efficacia pare essere proprio questa dello sviluppo, per un territorio quale quello dell'Etruria Romana (Ladispoli, Cerveteri e dintorni) abitato da oltre centomila cittadini, di un dipartimento emergenza ed accettazione (DEA) affiancato ad una struttura poliambulatoriale e diagnostica di primo livello.

Questo, al di là del fatto che possa chiamarsi ospedale o meno, consentirebbe quella programmazione delle "manutenzioni preventive" a cui sottoporre la cittadinanza ed eviterebbe le incredibili attese o le spese non affrontabili che generalmente peggiorano la qualità della sanità della gente che necessita di alta diagnostica.

Quello che non occorre ai pazienti è un piccolo ospedale "generalista" che non garantisca alcuna eccellenza ed affidabilità agli abitanti del territorio, citerei l'esempio dell'ospedale di Tarquinia per definire quello che è l'esempio dell'inutile spreco a cui sottoporre il bilancio della sanità regionale.

L'alternativa sarebbe un grande ospedale policlinico di assicurata eccellenza, questa "comodità" pare poco probabile sia realizzata nel nostro territorio essendo oggi la spesa sanitaria ripartita su molte strutture ospedaliere non tutte efficaci (Tarquinia, Civitavecchia, Bracciano, S.Marinella, Passoscuro, Aurelia hospital), per giunta il distretto Cerveteri-Ladispoli è grandemente sottofinanziato rispetto al numero dei residenti.

L'ideale sarebbe ottimizzare a livello di eccellenza ognuna di queste strutture per una (o poco più) specializzazione da integrare con le altre strutture in un grande "sistema ospedaliero" diffuso sul territorio e basato su dipartimenti territoriali di emergenza ed accettazione di assoluta affidabilità. Questo consentirebbe di avere strutture di eccellenza sul territorio senza investimenti elevati ed improponibili moltiplicazioni di strutture inutili.

Occorre distinguere un ospedale moderno da un ricovero per degenti, cosa che al giorno d'oggi, grazie a Dio, non è più necessaria in quanto nella quasi totalità dei casi è possibile curarsi adeguatamente a domicilio.

L'dea di riferimento è l'"integrazione ospedaliera per area vasta", prevista per esempio nel Piano sanitario regionale 2007/2009 della regione Marche. Questo Piano Sanitario Regionale prevede la realizzazione di un modello di rete ospedaliera che esalti la qualità delle prestazioni e l'integrazione dei servizi, dove la peculiarità di un territorio obbliga a puntare sulla riqualificazione, esaltando le potenzialità di ciascuna struttura ospedaliera.

Secondo gli obiettivi della Giunta regionale, le integrazioni sperimentali nei rispettivi territori comunali dovranno innalzare il volume dell'offerta, con la creazione di punti di eccellenza, e assicurare un funzionamento del sistema ospedaliero secondo schemi più agili e razionali.

Dietro questo Piano c'è un attento studio dell'esistente e delle caratteristiche del contesto regionale, elementi che sono serviti per formulare le linee di indirizzo. L'alta mobilità passiva; le liste di attesa; la razionalizzazione del sistema, anche in termini di risparmio; l'esigenza di avere come riferimento le frontiere più avanzate della ricerca; l'integrazione socio-sanitaria; il forte radicamento con il territorio; la grande presenza di popolazione anziana, che richiede non solo cure, ma anche servizi: tutti elementi che sono la base della costruzione del Piano.
Uno slogan di tale buona pratica è 'UN MODELLO DI SANITA', UNA SANITA' MODELLO'
ovvero gli aspetti gestionali, per ottimizzare le performance del sistema che ribalta l'impostazione classica, e parte dai bisogni per arrivare alle strutture.


Franco Di Antonio Coordinatore del Circolo PD di Ladispoli

di: TF Press


 Ladispoli: L'Economia Circolare
letture: 1860
22 ottobre 2019 di EFER
bus navetta potenziatiLadispoli: Interruzione linea Ladispari - Maccarese dal 30 ottobre a 2 novembre PER
letture: 2001
16 ottobre 2019 di simonilla
 Ladispoli: I Cristalli: un mondo da conoscere
letture: 2305
24 giugno 2019 di EFER
 Ladispoli: REFLESSOLOGIA PLANTARE - evento gratuito Ivana Passeri ne parla con noi Presso la Caffetteria dell' Hotel Villa Margherita - Via Duca degli Abruzzi 143 Ladispoli
letture: 2580
30 maggio 2019 di EFER
 Ladispoli: Incontro con l'autrice del libro "Le donne aprono il cielo". Parliamo con la Dssa Francesca Serra
letture: 2332
20 maggio 2019 di EFER
Stazione Ladispoli/CerveteriLadispoli: Stazione Cerveteri/Ladispoli, lavori per stazione rinnovata e più accessibile Tecnici al lavoro dal 10 marzo all'11 maggio e modifiche alla circolazione di alcuni treni della FL5 Roma-Grosseto
letture: 2149
09 marzo 2019 di simonilla
Stazione Cerveteri LadispoliLadispoli: Lavori in corso alla stazione Cerveteri Ladispoli
letture: 1665
08 novembre 2018 di simonilla
No SprarLadispoli: ZICCHIERI (NCS): Massimo sostegno al sindaco di Ladispoli Alessandro Grando "Massimo sostegno da parte mia a l Sindaco Grando (NCS) e a tutto il gruppo di NCS a Ladispoli
letture: 1761
08 ottobre 2017 di pinopress
Luca QuintavalleLadispoli: Luca Quintavalle (NCS) NO SPRAR Il comune di Ladispoli non deve aderire e non aderirà allo SPRAR.
letture: 1601
08 ottobre 2017 di pinopress
quintavalleLadispoli: DEVECCHIS (NCS) TOGLIE OGNI DUBBIO E AVALLA LA POSIZIONE DEL COORDINATORE CITTADINO LUCA QUINTAVALLE Ladispoli 21 Settembre 2017 - Massima fiducia al gruppo NCS di Ladispoli; al coordinatore Comunale e Consigliere Luca Quintavalle; al Sindaco Alessandro Grando.
letture: 1330
21 settembre 2017 di pinopress








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
La Formia Rifiuti zero può diventare un giorno una municipalizzata che gestisca il ciclo dei rifiuti sull'intero territorio del sud-pontino?
letture: 1029
05 dicembre 2019
Ad Itri il prossimo 5 Gennaio Terza Edizione per Notte di Luci al Centro Storico.
letture: 1285
03 dicembre 2019
Secondo appuntamento per la settima stagione di Confronti
letture: 1959
03 novembre 2019
Sanità nel Lazio ed in provincia. Quale futuro?
letture: 1941
21 ottobre 2019
All'Ariston di Gaeta tutto pronto per la Stagione Teatrale 2019-20
letture: 7704
02 ottobre 2019
Marc Luyckx Il Ritorno del Sacro Femminile
letture: 1682
01 ottobre 2019
Forza Nuova Fondi condanna quanto avvenuto in via Valmaiura
letture: 1939
22 settembre 2019
La Resistenza e i movimenti antifascisti e la nascita e l'evoluzione dell'Unione Europea
letture: 2216
20 agosto 2019
Formia Città Aperta: La comunicazione istituzionale e la propaganda di un assessore inutile (2)
letture: 3282
26 luglio 2019
Ad Itri arriva Voglia di Varietà l'esilarante Spettacolo di Mario Bianchi
letture: 2300
20 luglio 2019