Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 08/11 al 06/01 Roma: Corrado Cagli in mostra a Roma
letture: 3441
dal 18/11 al 29/02 Formia: All'Ariston di Gaeta tutto pronto per la Stagione Teatrale 2019-20
letture: 6793
dal 04/12 al 08/12 Roma: Più Libri Più Liberi, gli eventi della Regione Lazio
letture: 1563
14/12 Formia: Incontro sull'epistolario di Franz Kafka a Milena Jesenská
letture: 115
23/12 Formia: A Gianola sulle Orme di Pasquale Mattej
letture: 72
05/01 Itri: Ad Itri il prossimo 5 Gennaio Terza Edizione per Notte di Luci al Centro Storico.
letture: 366
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.604
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
giovedì
05
dicembre
II° Avvento S. Nicezio
Compleanno di:
sex tommaso1965
sex Umberto87
nel 1932: Il fisico tedesco Albert Einstein ottiene il visto per recarsi negli Stati Uniti, per sfuggire ai provvedimenti razziali del suo paese nei confronti degli ebrei.
nel 1971: Amarildo viene espulso per la decima ed ultima volta in serie A, Accade in Roma-Cagliari 2-2. Il focoso brasiliano ha meritato complessivamente 37 giornate di squalifica.
nel 1978: Viene approvato lo SME, il sistema monetario europeo.
dw

Home » News » Roma » Ladispoli » Inceneritore: quale ruolo nel ...
martedì 23 settembre 2008
Inceneritore: quale ruolo nel ciclo ecologico dei rifiuti
letture: 2582
Vienna - panorama con ciminiera
Vienna - panorama con ciminiera
Ladispoli: Al fine di sollecitare un dibattito sull'uso degli inceneritori incentrerò il mio discorso su Ladispoli così capiremo meglio la valenza delle scelte in gioco.

I dati di partenza parlano di 22 mila tonnellate annue di rifiuti prodotti dalla città (rifiuti solidi urbani), cioè 60,17 tonnellate al giorno ovvero un chilo e mezzo al giorno per ogni abitante (neonato che sia). Ognuno di noi produce l'incredibile quantità di un chilo e mezzo di rifiuti solidi ogni singolo giorno della sua vita.

La rimozione ed il trasporto di questi rifiuti necessita ogni giorno di circa tre/quattro camion per il conferimento in un impianto di trattamento (discarica o inceneritore che sia) posto che ogni singolo mezzo possa trasportare circa 20 tonnellate di rifiuti.

Ora proviamo ad ipotizzare una visione ottimale della questione considerando come risolte le iniziative di smaltimento sostenibile oggi in progetto.

La prima iniziativa è quella della riduzione tramite apposite leggi e tecniche organizzative della produzione di rifiuti all'origine. Per cui tramite l'uso di vuoti a rendere, materiali alla spina, riduzione degli imballaggi ecc. si ipotizza di ridurre del trenta per cento all'origine la quantità di rifiuto solido urbano. Quindi la quantità annua di Ladispoli passerebbe a 15,5 mila tonnellate annue.

Poi le tecniche di raccolta differenziata consentiranno di avviare alla filiera del riciclaggio (raccolta differenziata, trattamento di riciclo e vendita del prodotto ottenuto) il 90% circa dei rifiuti, rimarrebbero circa Mille e Cinquecento tonnellate all'anno da trattare o in discarica o nell'inceneritore (un inceneritore di tali proporzioni potrebbe essere addirittura invisibile anche all'interno di una città come Ladispoli dovendo trattare circa 4 mila chili al giorno).

Bisogna dire che la maggior parte dei rifiuti non riciclabili può essere considerata "speciale" quindi difficile da trattare in discarica, pertanto una quantità da incenerire, per essere resa inerte, dovrà in ogni caso essere trattata in impianti di termoriduzione o inceneritori.

Le moderne tecniche parlano di termovalorizzazione in quanto si cerca di recuperare il valore elettrico e calorico dell'energia immessa per incenerire sfruttando il contenuto energetico dei rifiuti stessi. Posto che è molto difficile quantificare il contenuto energetico dei rifiuti sarà considerato valido un impianto che recupera in potere calorico ed energia elettrica più di quanto viene immesso, anche se questo saldo dovesse essere minimo. E' un modo intelligente di usare un inceneritore ma non certo considerabile un impianto di produzione energetica.

Gli impianti di combustione generano effetti nocivi, facciamo una rivista dei più importanti.

Anidride carbonica, polveri, nanopolveri, diossine, gas nocivi, fumi, ceneri.

L'anidride carbonica è considerato un inquinante sebbene faccia parte dell'atmosfera come l'ossigeno e l'azoto, in ogni caso è possibile recuperarla sia per uso industriale che per utilizzo come fertilizzante (ciclo della fotosintesi). Polveri e fumi possono essere filtrati in molti modi ma i residui così raccolti sono da trattare con estrema cautela. Va detto poi che le "nano polveri" sono un inquinante insidiosissimo in quanto di dimensioni tali da renderle invisibili e da consentirgli di entrare nelle cellule umane senza possibilità biologica di filtrazione. Le tecnologie attuali ancora non tengono in debito conto questa tipologia di nocività. Le diossine si possono evitare in maniera quasi totale grazie ai moderni sistemi di combustione ad alte temperature, questo consente ad alcuni paesi di inserire gli inceneritori addirittura nei centri cittadini. I gas nocivi conosciuti possono essere ridotti a residui filtrabili grazie alle moderne tecniche di riduzione, infine la combustione dei rifiuti produce circa un quarto delle quantità immesse sotto forma di ceneri che a seconda dei metodi di combustione possono essere o inerti o riutilizzate sotto forma di materiali edili. Il calore residuo come noto è utilizzabile in varie forme.

Quindi, a volere dare per valide questi visioni, dal ciclo ideale dei rifiuti per Ladispoli si potrebbe avere un rifiuto finale di circa 950 chili giornalieri di ceneri addirittura trasformabile in materiale edile nella quasi totalità, il resto insieme ai rifiuti prodotti dai filtri dovrebbe o essere ridotto in impianti speciali o messo in discariche per materie pericolose comunque non più di qualche centinaio di chili annui che se anche accumulati in discariche ci darebbero, a parità di spazio utilizzato, un limite di utilizzo di 400-500 anni.

Questo è il ciclo ideale, però una situazione di crisi può svilupparsi molto rapidamente, ad esempio, nel caso di un inceneritore o di una discarica che siano costretti a chiudere a causa di eventi imprevedibili, pertanto occorrerà dotarsi di impianti di sicurezza tali da sopperire in caso di necessità al totale fabbisogno giornaliero ed in situazioni adeguatamente differenziate per minimizzare i rischi di completo fermo del sistema di riciclaggio, questo ha il merito che, al di là dell'aumento dei costi, riduce maggiormente le dimensioni degli impianti.

Io inizierei a pensare allo smaltimento autonomo ed ecocompatibile dei miei 1500 grammi di rifiuti giornalieri se ciò comportasse la riduzione sostanziosa della tassa sulla nettezza urbana...

Al Comune resterebbe la pulizia delle strade ed il trattamento dei rifiuti liquidi (almeno finché non penseremo da soli anche a quelli), a vederla così varrebbe la pena di potenziare lo spazzamento più di ogni altra cosa.

Franco Di Antonio Coordinatore del Circolo di Ladispoli del Partito Democratico

di: TF Press


 Ladispoli: L'Economia Circolare
letture: 1851
22 ottobre 2019 di EFER
bus navetta potenziatiLadispoli: Interruzione linea Ladispari - Maccarese dal 30 ottobre a 2 novembre PER
letture: 1991
16 ottobre 2019 di simonilla
 Ladispoli: I Cristalli: un mondo da conoscere
letture: 2297
24 giugno 2019 di EFER
 Ladispoli: REFLESSOLOGIA PLANTARE - evento gratuito Ivana Passeri ne parla con noi Presso la Caffetteria dell' Hotel Villa Margherita - Via Duca degli Abruzzi 143 Ladispoli
letture: 2570
30 maggio 2019 di EFER
 Ladispoli: Incontro con l'autrice del libro "Le donne aprono il cielo". Parliamo con la Dssa Francesca Serra
letture: 2324
20 maggio 2019 di EFER
Stazione Ladispoli/CerveteriLadispoli: Stazione Cerveteri/Ladispoli, lavori per stazione rinnovata e più accessibile Tecnici al lavoro dal 10 marzo all'11 maggio e modifiche alla circolazione di alcuni treni della FL5 Roma-Grosseto
letture: 2138
09 marzo 2019 di simonilla
Stazione Cerveteri LadispoliLadispoli: Lavori in corso alla stazione Cerveteri Ladispoli
letture: 1655
08 novembre 2018 di simonilla
No SprarLadispoli: ZICCHIERI (NCS): Massimo sostegno al sindaco di Ladispoli Alessandro Grando "Massimo sostegno da parte mia a l Sindaco Grando (NCS) e a tutto il gruppo di NCS a Ladispoli
letture: 1747
08 ottobre 2017 di pinopress
Luca QuintavalleLadispoli: Luca Quintavalle (NCS) NO SPRAR Il comune di Ladispoli non deve aderire e non aderirà allo SPRAR.
letture: 1591
08 ottobre 2017 di pinopress
quintavalleLadispoli: DEVECCHIS (NCS) TOGLIE OGNI DUBBIO E AVALLA LA POSIZIONE DEL COORDINATORE CITTADINO LUCA QUINTAVALLE Ladispoli 21 Settembre 2017 - Massima fiducia al gruppo NCS di Ladispoli; al coordinatore Comunale e Consigliere Luca Quintavalle; al Sindaco Alessandro Grando.
letture: 1320
21 settembre 2017 di pinopress








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
La Formia Rifiuti zero può diventare un giorno una municipalizzata che gestisca il ciclo dei rifiuti sull'intero territorio del sud-pontino?
letture: 134
05 dicembre 2019
Ad Itri il prossimo 5 Gennaio Terza Edizione per Notte di Luci al Centro Storico.
letture: 366
03 dicembre 2019
Secondo appuntamento per la settima stagione di Confronti
letture: 1943
03 novembre 2019
Sanità nel Lazio ed in provincia. Quale futuro?
letture: 1921
21 ottobre 2019
All'Ariston di Gaeta tutto pronto per la Stagione Teatrale 2019-20
letture: 6793
02 ottobre 2019
Marc Luyckx Il Ritorno del Sacro Femminile
letture: 1668
01 ottobre 2019
Forza Nuova Fondi condanna quanto avvenuto in via Valmaiura
letture: 1924
22 settembre 2019
La Resistenza e i movimenti antifascisti e la nascita e l'evoluzione dell'Unione Europea
letture: 2203
20 agosto 2019
Formia Città Aperta: La comunicazione istituzionale e la propaganda di un assessore inutile (2)
letture: 3274
26 luglio 2019
Ad Itri arriva Voglia di Varietà l'esilarante Spettacolo di Mario Bianchi
letture: 2289
20 luglio 2019