Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 26/02 al 01/11 Sermoneta: Giardino di Ninfa, via alle prenotazioni online
letture: 14399
dal 01/05 al 31/05 Golfo di Gaeta: Il Maggio dei Libri
letture: 7468
dal 23/05 al 01/11 Cisterna: Il giardino di Ninfa riapre con nuove regole e un nuovo calendario
letture: 5413
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.623
visitatori:322
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
domenica
12
luglio
S. Anto m.
Compleanno di:
sex asa
sex emilio84
sex mansonn
sex picachu
nel 1442: Alfonso V d'Aragona diventa re di Napoli.
nel 1543: Il sovrano d'Inghilterra Enrico VIII si sposa per la 6a volta, la consorte è Catherine Parr.
dw

Home » News » Webzine » Scuola e società » Carta dei diritti dei bambini ...
venerdì 01 agosto 2008
Carta dei diritti dei bambini e degli adolescenti in ospedale.
Ma a Latina è stata chiusa l'esperienza.
letture: 2088
Ospedale di Latina al tramonto (F.to Sergio Andreatta)
Ospedale di Latina al tramonto (F.to Sergio Andreatta)
Scuola e società: Da: www.andreatta.it di Sergio Andreatta

Importanza del gioco e dell'arte nella Scuola in Ospedale come sostegno al processo di guarigione del bambino (arti visive, musica, danza, letteratura). Ma a questo gioco e a quest'arte che guariscono la ASL di Latina nel 2007, dopo 13 anni di esperienza, ha saputo dire no.




Nel momento in cui si va rafforzando nell'opinione pubblica la necessità di un'attenzione tutta speciale, secondo un incipit già fornito dal ministro Giuseppe Fioroni, verso i bambini e gli adolescenti ammalati e ricoverati in ospedale, ritorna in noi il pensiero alla "Scuola in Ospedale / Progetto sociopsicopedagogico di aiuto al bambino degente e a supporto del genitore" che, promosso e curato dal IV Circolo didattico di Latina da me diretto, ha agito con significativi risultati per tredici anni all'interno della Pediatria del Santa Maria Goretti di Latina. Un'esperienza di pedagogia solidale e di "scuola fuori della scuola" che è stata chiusa l'anno scorso con un inspiegabile atto d'imperio della direzione della AUSL di Latina. A questa persistente dirigenza (nel tandem Ilde Coiro - Carlo Saitto) vorrei chiedere dopo un anno esatto e alla prova dei fatti se davvero, mettendosi dalla parte dei bambini e dei ragazzi ricoverati nelle corsie della loro area pediatrica, è stato migliore l'anno appena trascorso senza la presenza giornaliera di due qualificate insegnanti di scuola dell'infanzia. E' stato meglio? I contributi saltuari e un po' slegati dei volontari, pure utili e pure necessari, sono stati migliori e pure in grado di sopperire alla mancata continuità di una tavola operativa intorno alle competenze delle docenti scolastiche? Gradirei che, senza polemiche ulteriori che lasciano il tempo che trovano, si producessero i risultati di un serio monitoraggio comparativo.

In questi giorni è stata pubblicata la "Carta dei diritti dei bambini e degli adolescenti in ospedale" che come già il nostro Progetto fa riferimento alla Convenzione internazionale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza del 1989, ratificata da tutti i governi europei e che si ispira alla Carta di EACH (European Association for Children in Hospital) redatta nel 1988. Ma già prima che ABIO partecipasse, insieme ad altre 12 Associazioni europee, alla fondazione di EACH - European Association for Children in Hospital, l'organizzazione che raccoglie e coordina le Associazioni non-profit impegnate per il benessere del bambino in ospedale, il sottoscritto Sergio Andreatta, psico-pedagogista e direttore didattico del IV Circolo didattico di Latina, il 27 gennaio del 1993, a tutela dei diritti che sembravano certi, seppure non ancora tanto ufficialmente riconosciuti e conclamati, presentava al Ministero della Pubblica Istruzione tramite il Provveditorato agli Studi di Latina il "Progetto socio-psicopedagogico di aiuto al bambino degente", attivo fin dal 1994 e dal 1995 alla base del "Progetto Andrea" e successivamente parte integrante dello stesso Network ministeriale delle "Scuoleinospedale".

Ultimamente la Fondazione ABIO, con la collaborazione e il sostegno della SIP - Società Italiana di Pediatria, ha inteso riprendere i punti della Carta di EACH, adattandoli all'attuale situazione italiana... Il 2° articolo della Carta specifica che "I bambini e gli adolescenti hanno il diritto di avere accanto a loro in ogni momento (giorno, notte, esecuzione di esami, anestesia, risveglio, terapia intensiva) i genitori o un loro sostituto adeguato al compito e a loro gradito (nonni, fratelli, persona amica, insegnanti specializzati, volontari...), senza alcuna limitazione di tempo o di orario".

L'intento è quello di sensibilizzare le istituzioni sulla necessità di passare dal curare le malattie al prendersi cura dei bambini malati secondo i loro fondamentali diritti, senza dimenticare il ruolo fondamentale delle famiglie o l'aiuto a sostegno che può fornire una "scuola" sensibile e solidale. Prendersi cura significa porre attenzione anche alla qualità dell'ambiente, quindi al bisogno psico-emotivo del bambino di essere accolto e curato nel rispetto delle sue esigenze che sono anche rappresentate ogni momento dal bisogno di sorriso, di gioco, di favola e racconto, di colori...

Al recente Congresso Europeo sulla Scuola in Ospedale che si è svolto a Tampere (Finlandia, 4-7 giugno 2008) in collaborazione con HOPE il dibattito si è focalizzato su "realtà e sogni" dal punto di vista del bambino e dell'adolescente malati, della famiglia, della scuola e dell'ospedale. Alcune aree tematiche sono state incentrate sull'influenza determinata dalla malattia sui bambini e sulle loro famiglie; sugli effetti della malattia sui comportamenti ed i sentimenti; sul come assicurare la continuità educativa per ogni bambino con particolari esigenze di assistenza sanitaria; sul gioco e l'arte nella Scuola in Ospedale come sostegno nel processo di guarigione del un bambino (arti visive, musica, danza, letteratura). E a questo gioco e a quest'arte che guariscono che la ASL di Latina nel 2007 ha saputo dire no.

© - Sergio Andreatta, psicopedagogista, dirigente scolastico, progettista e già direttore per 13 anni della Scuola in Ospedale S.Maria Goretti di Latina.
Nel momento in cui si va rafforzando nell'opinione pubblica la necessità di un'attenzione tutta speciale, secondo un incipit già fornito dal ministro Giuseppe Fioroni, verso i bambini e gli adolescenti ammalati e ricoverati in ospedale, ritorna in noi il pensiero alla "Scuola in Ospedale / Progetto sociopsicopedagogico di aiuto al bambino degente e a supporto del genitore" che, promosso e curato dal IV Circolo didattico di Latina da me diretto, ha agito con significativi risultati per tredici anni all'interno della Pediatria del Santa Maria Goretti di Latina. Un'esperienza di pedagogia solidale e di "scuola fuori della scuola" che è stata chiusa l'anno scorso con un inspiegabile atto d'imperio della direzione della AUSL di Latina. A questa persistente dirigenza (nel tandem Ilde Coiro - Carlo Saitto) vorrei chiedere dopo un anno esatto e alla prova dei fatti se davvero, mettendosi dalla parte dei bambini e dei ragazzi ricoverati nelle corsie della loro area pediatrica, è stato migliore l'anno appena trascorso senza la presenza giornaliera di due qualificate insegnanti di scuola dell'infanzia. E' stato meglio? I contributi saltuari e un po' slegati dei volontari, pure utili e pure necessari, sono stati migliori e pure in grado di sopperire alla mancata continuità di una tavola operativa intorno alle competenze delle docenti scolastiche? Gradirei che, senza polemiche ulteriori che lasciano il tempo che trovano, si producessero i risultati di un serio monitoraggio comparativo.

In questi giorni è stata pubblicata la "Carta dei diritti dei bambini e degli adolescenti in ospedale" che come già il nostro Progetto fa riferimento alla Convenzione internazionale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza del 1989, ratificata da tutti i governi europei e che si ispira alla Carta di EACH (European Association for Children in Hospital) redatta nel 1988. Ma già prima che ABIO partecipasse, insieme ad altre 12 Associazioni europee, alla fondazione di EACH - European Association for Children in Hospital, l'organizzazione che raccoglie e coordina le Associazioni non-profit impegnate per il benessere del bambino in ospedale, il sottoscritto Sergio Andreatta, psico-pedagogista e direttore didattico del IV Circolo didattico di Latina, il 27 gennaio del 1993, a tutela dei diritti che sembravano certi, seppure non ancora tanto ufficialmente riconosciuti e conclamati, presentava al Ministero della Pubblica Istruzione tramite il Provveditorato agli Studi di Latina il "Progetto socio-psicopedagogico di aiuto al bambino degente", attivo fin dal 1994 e dal 1995 alla base del "Progetto Andrea" con l'A.Ge. e successivamente parte integrante dello stesso Network ministeriale delle "Scuoleinospedale".

Ultimamente la Fondazione ABIO, con la collaborazione e il sostegno della SIP - Società Italiana di Pediatria, ha inteso riprendere i punti della Carta di EACH, adattandoli all'attuale situazione italiana... Il 2° articolo della Carta specifica che "I bambini e gli adolescenti hanno il diritto di avere accanto a loro in ogni momento (giorno, notte, esecuzione di esami, anestesia, risveglio, terapia intensiva) i genitori o un loro sostituto adeguato al compito e a loro gradito (nonni, fratelli, persona amica, insegnanti specializzati, volontari...), senza alcuna limitazione di tempo o di orario".

L'intento è quello di sensibilizzare le istituzioni sulla necessità di passare dal curare le malattie al prendersi cura dei bambini malati secondo i loro fondamentali diritti, senza dimenticare il ruolo fondamentale delle famiglie o l'aiuto a sostegno che può fornire una "scuola" sensibile e solidale. Prendersi cura significa porre attenzione anche alla qualità dell'ambiente, quindi al bisogno psico-emotivo del bambino di essere accolto e curato nel rispetto delle sue esigenze che sono anche rappresentate ogni momento dal bisogno di sorriso, di gioco, di favola e racconto, di colori...

Al recente Congresso Europeo sulla Scuola in Ospedale che si è svolto a Tampere (Finlandia, 4-7 giugno 2008) in collaborazione con HOPE il dibattito si è focalizzato su "realtà e sogni" dal punto di vista del bambino e dell'adolescente malati, della famiglia, della scuola e dell'ospedale. Alcune aree tematiche sono state incentrate sull'influenza determinata dalla malattia sui bambini e sulle loro famiglie; sugli effetti della malattia sui comportamenti ed i sentimenti; sul come assicurare la continuità educativa per ogni bambino con particolari esigenze di assistenza sanitaria; sul gioco e l'arte nella Scuola in Ospedale come sostegno nel processo di guarigione del un bambino (arti visive, musica, danza, letteratura). E a questo gioco e a quest'arte che guariscono che la ASL di Latina nel 2007 ha saputo dire no.

© - Sergio Andreatta, psicopedagogista, dirigente scolastico, progettista e già direttore per 13 anni della Scuola in Ospedale S.Maria Goretti di Latina.

di: Sergio Andreatta


VG sezione Turismo dell'Istituto Filangieri di FormiaScuola e società: Il Filangieri di Formia in stage presso il TTG di Rimini La formazione è stata svolta dalla prof.ssa Di Micco Caterina con il Tour Operator D'Anella Nicoletta Katia.
letture: 2105
21 ottobre 2019 di ElioRusso
Facciata del Ministero Pubblica Istruzione in Via Trastevere-ROMAScuola e società: Richiesta emanazione legge per nomina a tempo indeterminato.dei docenti precari I docenti precari scrivono al Dott. Bussetti Marco, Ministro dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca
letture: 2601
13 aprile 2019 di descartes
Il Dir. Scol. Prof.ssa Rossella MontiScuola e società: Convegno all' IPIA "E. Fermi" di Formia sede associata dell'I.I.S. "Fermi - Filangieri"
letture: 2576
29 marzo 2019 di ElioRusso
Studenti dell'IIS Fermi-FilangieriScuola e società: Al Filangieri il Progetto "Economicamente" promosso da ANASF (Associazione Nazionale dei Consulenti Finanziari) vedrà coinvolti circa 100 alunni dell'Istituto I.I.S Fermi Filangeri di Formia.
letture: 3091
11 febbraio 2019 di ElioRusso
L'IIS Fermi-FilangieriScuola e società: Progetto del MIUR "Fisco e Scuola" con l'Ag. delle Entrate all'IIS Fermi-Filangieri di Formia Si svolgerà nell'a.s. 2018-2019
letture: 21927
01 dicembre 2018 di ElioRusso
Prof. C. Di Micco-Dott.ssa E. Bozzella-Dir. Scol. R. MontiScuola e società: Alternanza Scuola-Lavoro al Filangieri Cerimonia conclusiva di Fine Anno
letture: 4039
11 giugno 2018 di ElioRusso
Dirigente Rossella Monti-Presidente Mauro Cernesi-Prof. Di Micco C. - Dott. Palmaccio M.Scuola e società: Parte lo Stage Aziendale per gli studenti dell'I.T.E. "G. Filangieri" di Formia Firmato oggi il Protocollo d'Intesa e il C.T.S. con l'Ordine dei Dottori Commercialisti di Cassino
letture: 2247
15 ottobre 2017 di ElioRusso
Erano solo invenzioni?Scuola e società: Lezioni gender Impossibile esonerare i figli
letture: 1622
23 maggio 2017 di marinta
studenti della 3 G TURISMOScuola e società: Gli Studenti del FILANGIERI di Formia Apprendisti Ciceroni 25ª Edizione Giornate FAI di Primavera
letture: 2166
26 marzo 2017 di ElioRusso
Grimaldi Lines - Cruise RomaScuola e società: Formia / Alternanza scuola-lavoro stage Formativo con la Grimaldi Lines -Cruise Roma - dell'Istituto Tecnico Economico Filangieri di Formia
letture: 2432
17 febbraio 2017 di ElioRusso








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
De rerum natura
Peste di Atene e Covid 19
letture: 3429
29 maggio 2020
Il saggio del prof. J. Kelly
Peste e Progrom nel XIV secolo
letture: 1803
08 aprile 2020
Covid 19 e Peste Nera
La peste Nera (1)
letture: 1654
30 marzo 2020
Latina, Monumento a Eunice Kennedy
Monumento a Latina per Eunice Kennedy
letture: 3425
15 dicembre 2019
L'Ambasciatrice indiana a Roma e il Sindaco Damiano Coletta
La Comunità Sikh dona 550 piante a Latina
letture: 3327
15 dicembre 2019
Roma, partecipata mobilitazione dei D.S.
Dirigenti scolastici in agitazione per la sicurezza delle scuole
letture: 3021
08 novembre 2019
Come il Daily riferisce il tragico fatto sminuendolo,
Arandora Star, la cattiva memoria.
letture: 2465
22 luglio 2019
Convegno Missionario Diocesano a Latina
Convegno Missionario Diocesano 2018 a Latina
letture: 2010
01 dicembre 2018
Latina, Ritratto di Città (copertina)
Fabio Benvenuti, LATINA, Ritratto di Città
letture: 1769
27 novembre 2018
Il teologo luterano  prof. Martin Wallraff
"Protestantesimo e cultura italiana"a 500 anni (1517/2017) dalla Riforma di Martin Lutero
letture: 2523
15 dicembre 2017