Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 18/11 al 29/02 Formia: All'Ariston di Gaeta tutto pronto per la Stagione Teatrale 2019-20
letture: 11664
dal 10/01 al 19/04 Golfo di Gaeta: XX corso di fotografia digitale
letture: 4525
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.608
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
mercoledì
22
gennaio
S. Vincenzo e Anastasio
Compleanno di:
sex descartes
sex DinDon
sex syl
sex tavolacalda
nel 1889: Viene fondata la casa discografica Columbia.
nel 1970: Entra in servizio commerciale il Boeing 747. Vola da New York a Londra in 6 ore e mezza.
nel 1999: Il governo americano vara un piano da 3 miliardi di dollari contro il terrorismo informatico.
nel 2001: Muore il fantino Hakan Wallner. Nel 92 aveva vinto il derby montando Offen,LB,il cavallo di Luciano Moggi.
dw

Home » News » Webzine » Scuola e società » Classi di bocciati, di stranie...
venerdì 09 novembre 2007
Classi di bocciati, di stranieri o di soli figli di vip?
Che senso ha in una scuola pubblica? Quale legittimità in tutto questo?
letture: 2026
Ist.tecn.G.Galilei di Latina visto dal CONI (F.to Sergio Andreatta)
Ist.tecn.G.Galilei di Latina visto dal CONI (F.to Sergio Andreatta)
Scuola e società: da: www.andreatta.it

All'inizio dell'anno scolastico la preside dell'istituto tecnico "Gastaldi" di Genova, Elsa Cirlini, avrebbe deciso motu proprio e malgrado la dichiarata contrarietà del Collegio dei Docenti, di costituire una classe di soli bocciati. Pare che in una Media di Latina sia accaduto, invece, con alunni stranieri, extracomunitari e non. Coraggio o sprovvedutezza organizzativa? E si poteva farlo?
Le informazioni, scarse e precarie, non sembrerebbero sufficienti a legittimare la decisione presa né a favorire un approfondito commento e tuttavia una domanda sorge spontanea. Con quali motivazioni si adottano certi provvedimenti, se non con una giustificazione di interesse didattico verso l'omologazione di un'offerta, ritenuta e voluta in questo modo più semplice? Purtroppo l'istruzione, e ancor più l'educazione, agiscono sempre, e particolarmente nella società italiana contemporanea, in contesti complessi, cangianti e non sempre riducibili ad unum. In questo quadro l'integrazione deve intendersi, sempre e comunque, come risorsa in sè. Anche a me, direttore didattico di antico pelo, è stato richiesto da alcuni genitori, e neanche una sola volta debbo dire, di procedere alla formazione di una classe con i soli extracomunitari o neo-comunitari. A parte che la densità attuale non è tale da consentirlo alla primaria C.Goldoni di Latina ma, se lo fosse stato, cosa avrei fatto? E perché, poi, fermarsi a solo questo, una volta intrapresa la via della selezione, e non proseguire su altri fronti con gli handicappati, i disabili o diversamente abili che dir si voglia? Ho ritenuto, allora, di dover rispondere e tutt'ora lo ritengo legittimo, dopo quasi trent'anni di direzione scolastica (dal concorso ordinario nazionale del 1977), che non si potesse cedere facilmente a qualche istanza di genitore, magari nella paura che tutti avessero un briciolo di ragione nell'affermare i loro presunti "diritti", né lo farei mai per inseguire una pubblicità sensazionale e di dubbia utilità. Ogni azione, specie nel nostro campo, va sempre soppesata prima della sua introduzione come fa con ogni mossa ogni buon giocatore di scacchi. "Istruire educando", ribadiscono ancora le ultime "Indicazioni nazionali", puntando a promuovere un apprendimento significativo, metacognitivo, cooperativo... Ogni classe selettiva va, invece, decisamente contro questo principio. Ecco perché io, Sergio Andreatta, non ho ceduto e non cederò facilmente alla sirena che mi vuol indurre in tentazione, se non altro per non avallare col mio incipit un condensato di prevedibili problemi. Tra le finalità della scuola di qualsiasi ordine e grado si rintraccia sempre, invece, quella di promuovere per prima l'integrazione sociale, di valorizzare la multiculturalità, di sviluppare l'interculturalità. Risulterebbe che altrove, in un'altra scuola media di Latina, si siano formate classi con i figli dei vip o se ne tentino altre per stratificazione socioculturale. Vaglio intollerabile e democraticamente scorretto! Se il mezzo è eminentemente il messaggio, in questo caso la scuola, non si può assolutamente legittimare questa sperequazione e questa svalutazione di qualcuno. Un dirigente scolastico è impegnato a trovare la ponderata soluzione ai problemi con attenzione a quello che comunica col suo linguaggio operativo, prima ancora che con quello verbale. Negozia le soluzioni, non le impone. Nel caso di Genova è stata trascurata, a mio avviso, l'integrazione come condizione di valore e di qualità dell'offerta di cui tutti devono beneficiare senza paratie e compartimenti-stagno. Prima ancora che tecnica la questione, adottata con soluzione rigida, preclusiva e senza ipotesi di arte e scienza della flessibilità didattica magari prevedibile con la formazione di un gruppo di recupero/potenziamento ad hoc soltanto temporaneo, mi sembrerebbe proprio di valenza "politica". Una comunità di apprendimento non deve additare, neanche indirettamente, mai nessuno come negativo. Non è questione di ipocrisia... Un ispettore inviato dal ministro Fioroni, per il tramite del direttore scolastico regionale della Liguria, è andato anche ad accertare se siano state rispettate o violate le procedure previste dalla legge per attivare iniziative sperimentali. Secondo le norme vigenti (DPR 275/1999, Regolamento dell'autonomia) le istituzioni scolastiche "riconoscono e valorizzano le diversita', e promuovono le potenzialita' di ciascuno adottando tutte le iniziative utili al raggiungimento del successo formativo" (art. 4, c. 1), tra le quali "l'articolazione modulare di gruppi di alunni provenienti dalla stessa o da diverse classi o da diversi anni di corso" (art. 4, c. 2, punto d). La norma scrive "riconoscono e valorizzano" e non "discriminano", cui si aggiunge che possono adottare iniziative come la citata "articolazione modulare di gruppi". Una classe di soli bocciati non ha in sè, però, strutturalmente nulla di modulare né di specifico del gruppo formato per il raggiungimento di un obiettivo potenzialmente nobile ma semplicemente avvia ad un "andamento" diverso dagli altri, probabilmente anche più lento, se non svalutativo, in questo caso. Tecnicamente potrebbe anche essere un provvedimento adottato nel rispetto della lettera ma non dello spirito di una scuola pubblica. Quale il reale intento, allora, della scuola genovese? E, comunque, per attivare un'iniziativa come quella attuata dal "Gastaldi" (sia pure prevedente il recupero dell'anno perduto mediante esame di idoneita' alla fine dell'anno scolastico) il relativo progetto non avrebbe dovuto essere inserito necessariamente in quell'unico contenitore formale e sostanziale che è il P.O.F. o Piano dell'Offerta Formativa? E non compete al Collegio dei Docenti, piuttosto che al dirigente-manager, predisporre un progetto didattico, sulla base degli indirizzi generali definiti dal Consiglio di istituto? Ecco qui il chiaro vulnus giuridico, da quello che si può evincere dalla stampa, in cui è incorsa l'istituzione genovese. Certo che, se questi passaggi procedurali fossero stati tutti rispettati (e questo lo rivelerà soltanto l'esito dell'ispezione), l'esperimento genovese potrebbe anche avere una parvenza di legittimità rientrante in qualche modo nella sfera delle autonomia scolastica e nelle competenze degli organi dell'istituzione, ma personalmente, in nome di una presunta efficacia ed efficienza, non avrei mai promosso ciò che si prefigura da subito come un apparente, discutibile atto di discriminazione, seppure altri lo possano intendere come un'azione di coraggio, un'opportunità a forzare certi steccati funzionali ed organizzativi pure in qualche caso esistenti. Alla pro-vocazione Maria Montessori assegnava una valenza educativa ma in questo caso?
Sergio Andreatta
[Articolo ripreso dal quotidiano La Provincia del 12.11.2007, pag.18, col titolo di "Scuola, questione di classe"]

di: Sergio Andreatta


VG sezione Turismo dell'Istituto Filangieri di FormiaScuola e società: Il Filangieri di Formia in stage presso il TTG di Rimini La formazione è stata svolta dalla prof.ssa Di Micco Caterina con il Tour Operator D'Anella Nicoletta Katia.
letture: 1856
21 ottobre 2019 di ElioRusso
Facciata del Ministero Pubblica Istruzione in Via Trastevere-ROMAScuola e società: Richiesta emanazione legge per nomina a tempo indeterminato.dei docenti precari I docenti precari scrivono al Dott. Bussetti Marco, Ministro dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca
letture: 2390
13 aprile 2019 di descartes
Il Dir. Scol. Prof.ssa Rossella MontiScuola e società: Convegno all' IPIA "E. Fermi" di Formia sede associata dell'I.I.S. "Fermi - Filangieri"
letture: 2347
29 marzo 2019 di ElioRusso
Studenti dell'IIS Fermi-FilangieriScuola e società: Al Filangieri il Progetto "Economicamente" promosso da ANASF (Associazione Nazionale dei Consulenti Finanziari) vedrà coinvolti circa 100 alunni dell'Istituto I.I.S Fermi Filangeri di Formia.
letture: 2879
11 febbraio 2019 di ElioRusso
L'IIS Fermi-FilangieriScuola e società: Progetto del MIUR "Fisco e Scuola" con l'Ag. delle Entrate all'IIS Fermi-Filangieri di Formia Si svolgerà nell'a.s. 2018-2019
letture: 21681
01 dicembre 2018 di ElioRusso
Prof. C. Di Micco-Dott.ssa E. Bozzella-Dir. Scol. R. MontiScuola e società: Alternanza Scuola-Lavoro al Filangieri Cerimonia conclusiva di Fine Anno
letture: 3748
11 giugno 2018 di ElioRusso
Dirigente Rossella Monti-Presidente Mauro Cernesi-Prof. Di Micco C. - Dott. Palmaccio M.Scuola e società: Parte lo Stage Aziendale per gli studenti dell'I.T.E. "G. Filangieri" di Formia Firmato oggi il Protocollo d'Intesa e il C.T.S. con l'Ordine dei Dottori Commercialisti di Cassino
letture: 2000
15 ottobre 2017 di ElioRusso
Erano solo invenzioni?Scuola e società: Lezioni gender Impossibile esonerare i figli
letture: 1430
23 maggio 2017 di marinta
studenti della 3 G TURISMOScuola e società: Gli Studenti del FILANGIERI di Formia Apprendisti Ciceroni 25ª Edizione Giornate FAI di Primavera
letture: 1927
26 marzo 2017 di ElioRusso
Grimaldi Lines - Cruise RomaScuola e società: Formia / Alternanza scuola-lavoro stage Formativo con la Grimaldi Lines -Cruise Roma - dell'Istituto Tecnico Economico Filangieri di Formia
letture: 2221
17 febbraio 2017 di ElioRusso








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Latina, Monumento a Eunice Kennedy
Monumento a Latina per Eunice Kennedy
letture: 3196
15 dicembre 2019
L'Ambasciatrice indiana a Roma e il Sindaco Damiano Coletta
La Comunità Sikh dona 550 piante a Latina
letture: 3120
15 dicembre 2019
Roma, partecipata mobilitazione dei D.S.
Dirigenti scolastici in agitazione per la sicurezza delle scuole
letture: 2790
08 novembre 2019
Come il Daily riferisce il tragico fatto sminuendolo,
Arandora Star, la cattiva memoria.
letture: 2218
22 luglio 2019
Convegno Missionario Diocesano a Latina
Convegno Missionario Diocesano 2018 a Latina
letture: 1797
01 dicembre 2018
Latina, Ritratto di Città (copertina)
Fabio Benvenuti, LATINA, Ritratto di Città
letture: 1542
27 novembre 2018
Il teologo luterano  prof. Martin Wallraff
"Protestantesimo e cultura italiana"a 500 anni (1517/2017) dalla Riforma di Martin Lutero
letture: 2285
15 dicembre 2017
Giorgio_Bozza, Camminare nella propria anima
Giorgio Bozza, Camminare nella propria anima
letture: 2344
11 dicembre 2017
Il reparto del tenente Albino Antonelli sul fronte greco-albanese.
Entri dal cancello con l'istinto della fuga...
letture: 1853
12 ottobre 2017
Samaritana al pozzo, opera di Giorgia-Eloisa Andreatta, 2017
"La Samaritana al pozzo", iconografia di Giorgia-Eloisa Andreatta
letture: 2975
15 marzo 2017