Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 13/06 al 22/09 Pomezia: Arriva l'Estate 2019: Pomezia e Torvaianica in Festival
letture: 10135
dal 05/07 al 21/09 Formia: Siria, l'amore vince ogni paura
letture: 7760
18/10 Roma: Il Senato della Repubblica ospita il Premio Mondiale "Tulliola Renato Filippelli"
letture: 7668
18/10 Gaeta: L'ultimo buncker
letture: 2134
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.589
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
giovedì
19
settembre
S. Gennaro
Compleanno di:
sex gaetanaDOC
sex giaconte
nel 1876: Viene brevettata una speciale spazzola per la pulizia dei tappeti.
nel 2000: a Sidney, Rummolo stabilisce il record italiano dei 200 rana con 2'12"75, Fioravanti gli risponde con 2'12"37 in semifinale e si migliora nella gara per l'oro con 2'10"87.
dw

Home » News » Archivi di TF » Quello che la stampa non dice
sabato 29 settembre 2018
Quello che la stampa non dice
letture: 4533
Data evento: giovedì 16 ago 2007
Archivi di TF: Ho, più volte, in occasione dei miei interventi su questo portale, sottolineato negativamente la miopia della stampa locale rea, secondo il sottoscritto, di far finta di non vedere macroscopiche manifestazioni di devianze sociali.
Ho pure criticato, cosa peraltro condivisa da molti utenti di questo portale, la disattenzione di una parte della stampa verso serie e sconvolgenti prove tangibili della degenerazione di un sistema politico al collasso e pericolosamente compromesso, almeno in una parte dell'establishment, del comune di Minturno.
Approfitto, pertanto, di questa agorà virtuale, per ritornare sull'argomento con l'obiettivo dichiarato di instillare nel paziente lettore il necessario spirito critico al fine di non permettere il perpetuarsi ed il propagarsi di un deprimente atteggiamento remissivo e di un supino comportamento dei lettori di fronte agli incensamenti dei potenti, alle omissioni dei misfatti ed alle insulse "pseudonotizie" ammannite da una parte della stampa locale prona, quanto non asservita totalmente, ai desiderata di un apparato di potere ipersensibile ed irascibile ad ogni fonte di dissenso.
Non è, dunque, il caso, in questa sede, di parlare di "anatre agonizzanti", scrivere di "pigne cadenti" o raccontare di "uova dal guscio miracoloso". Infatti, è anche del tutto inutile continuare a segnalare "la presenza di buche sulle strade" o di "cassonetti maleodoranti" perché altri meglio di me sanno divulgare tali interessanti notizie.
Scriverò, invece, di quello che la stampa non dice, delle strane concomitanze, delle pericolose corrispondenze e delle datate cointeressenze d'interessi di uomini in odore di camorra e di politici anche sulla riva destra del Garigliano. Ci limiteremo per l'occasione a valutare con attenzione alcuni elementi che, evidentemente, sfuggono ai molti ma che, viceversa, sono determinanti nella loro complessiva valutazione per giungere ad una conoscenza esaustiva della realtà che nell'ultimo lustro tende ad affiorare dopo anni di carsici ingrottamenti.
A questo punto, senza dilungarci oltre e senza cedere alla tentazione di derogare a quello che è un principio basilare della nostra Costituzione, per il quale nessuno può essere ritenuto colpevole fino alla eventuale condanna definitiva, proveremo a rileggere alcuni recenti episodi di cronaca che, probabilmente a causa del caldo o del clima vacanziero, non hanno avuto la necessaria attenzione da parte dei cittadini.
Il rischio vero, purtroppo, è che tutto passi per normalità e che episodi seri finiscano per essere metabolizzati dall'opinione pubblica e catalogati in quel luogo mentale dell'ovvio e del consueto che è poi l'anticamera dell'apatia sociale e dell'afasia politica.
Il mese scorso sono state eseguiti, nell'ambito dell'operazione anticrimine "Anni novanta", alcuni arresti eccellenti di personaggi noti alle cronache per essere affiliati o presunti affiliati alla cosca camorristica comunemente nota come il Clan dei Casalesi.
L'operazione ha fatto richiamare alla memoria episodi delittuosi avvenuti agli inizi dell'ultimo decennio del secolo scorso. Tale periodo fu caratterizzato dalla deflagrazione di una violenta faida tra i clan camorristici dell'alto casertano, ma finirono per essere coinvolte anche le frange addentellate presenti nel territorio del sudpontino.
Da allora, almeno apparentemente, non si sono verificati ulteriori gravi episodi delittuosi e l'attenzione dell'opinione pubblica al riguardo è andata scemando. Ciò ha permesso agli appartenenti all'organizzazione criminale di cambiare abito.
Un decennio è bastato per effettuare una miracolosa metamorfosi, infatti, oggi la camorra si presenta sempre più spesso nella sua veste imprenditoriale che s'inserisce e si radica sempre più in tutta l'area del golfo di Gaeta.
In questa nuova veste diventa sempre più difficile per i cittadini difendersi e per gli imprenditori onesti competere. La classe politica, a sua volta, si dimostra arrendevole, scende a compromessi e, purtroppo, in alcuni casi si compromette.
In questo clima il cittadino è disorientato poiché è sguarnito di quegli strumenti necessari e fondamentali per difendersi, manca la conoscenza del fenomeno necessaria per creare quegli anticorpi necessari a preservarsi dall'attacco di perniciose influenze malavitose.
Una parte della stampa locale potrebbe essere, dunque, complice con il suo vigliacco mutismo di una silente invasione e di una poco appariscente ma sostanziale degenerazione dei costumi politici.
Lo Stato, da parte sua fa finta di ignorare che un'altra provincia del suo territorio nazionale sta lentamente, ma inesorabilmente, sfuggendo al suo controllo. Soccombe lo Stato poiché i suoi organi sul territorio sono incapaci di fermare il vorticoso incedere della spirale involutiva nella quale è precipitata la parte meridionale della provincia di Latina.
Non si accorgono gli organi preposti che si è creato un pericoloso brodo di coltura dove attecchiscono e si sviluppano onnivore cellule di un sistema sociale malato e di un'economia alterata.
Purtroppo non si sono mai voluti accendere i riflettori sulle strane frequentazioni e sull'impegno elettorale di alcuni di quei personaggi tratti in arresto. Sarebbe stato, in tal senso, interessante comprendere le ragioni che hanno spinto qualcuno degli indagati ad impegnarsi in prima persona e girare gomito a gomito, porta a porta, specialmente in determinate aree del territorio, per sostenere il proprio campione politico.
Al cittadino potrebbe servire l'esegesi delle considerazioni tecniche ed economiche che hanno spinto alcuni politici, funzionari e militari a ricorrere all'evidentemente apprezzato lavoro di una impresa invece che di altre eccetera.
Parte prima. Continua.


***
Pubblicato su TeleFree.it il 16 agosto 2007
***

postato da: mummuru  


sciuscio con nino granataArchivi di TF: Intervista a Nino Cocchetto: ho salvato glie sciuscie Il principale esponente della tradizionale questua di Capodanno a Gaeta canta e racconta: "Ma quale re, io sono lo sgobbatore dello sciuscio gaetano".
letture: 4614
31 dicembre 2018 di Luca Di Ciaccio
Real Ginnasio - LiceoArchivi di TF: Il Real Ginnasio - Liceo "Vitruvio Pollione" Piccolo inserto di storia formiana (16)
letture: 8830
24 dicembre 2018 di Renato Marchese
D' Onorio e CairoArchivi di TF: Supplica alla Beata Vergine e ai Santi della città di Gaeta (31)
letture: 6017
18 dicembre 2018 di Logos
goaucheArchivi di TF: Mola e Castellone nei costumi di un tempo Piccolo inserto di storia formiana (3)
letture: 6579
16 dicembre 2018 di Renato Marchese
Archivi di TF: IL TRIONFO DELL'ARBITRIO (3)
letture: 3250
11 dicembre 2018 di Logos
veduta di Mola nel 1678Archivi di TF: Torquato Tasso e Felix Mendelssohn a Formia Piccolo inserto di storia formiana (8)
letture: 4485
10 dicembre 2018 di Renato Marchese
Archivi di TF: Gaeta/ Restauro della Real Ferdinando? Ennesima occasione sprecata!
letture: 2656
04 dicembre 2018 di Logos
il porto Capossele nel 1900Archivi di TF: Il porto di Formia Piccolo inserto di storia formiana (14)
letture: 4908
03 dicembre 2018 di Renato Marchese
corredoArchivi di TF: Il corredo nuziale Tradizione e costume della nostra terra (1)
letture: 3497
30 novembre 2018 di mneme
 Archivi di TF: Gaeta/ Restauro a San Domenico? Meglio autentiche rovine... (4)
letture: 3193
29 novembre 2018 di Logos








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Quello che la stampa non dice (9)
letture: 4534
29 settembre 2018
Minturno: Consiglio comunale
Minturno, cambio in Giunta. (10)
letture: 2970
22 settembre 2018
Pino Sardelli e Romolo Del Balzo
Appunti per una lettura critica e per una critica delle letture. (9)
letture: 5087
19 settembre 2018
La meditazione di  Francesco Hayez (1851)
Meditiamo amici, meditiamo! (4)
letture: 4145
15 settembre 2018
Formia: laghetto di Penitro
Genesi del laghetto di Penitro nei ricordi di Mummuru. (9)
letture: 3409
08 settembre 2018
Livio Pentimalli
Tentato suicidio a Minturno. (19)
letture: 3728
29 agosto 2018
La crisi del dodicesimo anno. (3)
letture: 2561
13 febbraio 2008
E venne il giorno (6)
letture: 2901
09 agosto 2007
Eppur si muove
Eppur si muove (2)
letture: 2709
02 marzo 2007
img
Morire a vent'anni
letture: 2887
17 gennaio 2007


Commenti: 9

i commenti alle news sono visionabili solo dagli utenti registrati


Copyright © 2002 - 2019 TeleFree.iT info: info@telefree.it
Web site engine's code (PML) is Copyright © 2003 - 2019 by LiveWeb.iT

powered by LiveWeb.it