Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 08/11 al 06/01 Roma: Corrado Cagli in mostra a Roma
letture: 3423
dal 18/11 al 29/02 Formia: All'Ariston di Gaeta tutto pronto per la Stagione Teatrale 2019-20
letture: 6775
dal 04/12 al 08/12 Roma: Più Libri Più Liberi, gli eventi della Regione Lazio
letture: 1545
14/12 Formia: Incontro sull'epistolario di Franz Kafka a Milena Jesenská
letture: 91
23/12 Formia: A Gianola sulle Orme di Pasquale Mattej
letture: 45
05/01 Itri: Ad Itri il prossimo 5 Gennaio Terza Edizione per Notte di Luci al Centro Storico.
letture: 346
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.604
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
giovedì
05
dicembre
II° Avvento S. Nicezio
Compleanno di:
sex tommaso1965
sex Umberto87
nel 1932: Il fisico tedesco Albert Einstein ottiene il visto per recarsi negli Stati Uniti, per sfuggire ai provvedimenti razziali del suo paese nei confronti degli ebrei.
nel 1971: Amarildo viene espulso per la decima ed ultima volta in serie A, Accade in Roma-Cagliari 2-2. Il focoso brasiliano ha meritato complessivamente 37 giornate di squalifica.
nel 1978: Viene approvato lo SME, il sistema monetario europeo.
dw

Home » News » Webzine » Scuola e società » ASL pontina: "Tutti i pericoli...
martedì 01 maggio 2007
ASL pontina: "Tutti i pericoli di una Scuola in Ospedale".
L'ostracismo del duo Esposito-Saitto. Con Coiro e Lazzaro ai vertici ancora qualche speranza?
letture: 2073
UNICEF per i Diritti dei Bambini
UNICEF per i Diritti dei Bambini
Scuola e società: Ed ecco svelate le trame che hanno portato alla soppressione dal 1 sett. 2007 di un qualificato servizio pro-infanzia ammalata.
Tutta la stampa regionale e on-line nazionale si è interessata alla chiusura della Scuola in Ospedale al Goretti di Latina. Non poteva non farlo. Come autore del progetto nel 1993 e direttore della Scuola in funzione da tredici anni sono stato intervistato da alcuni giornalisti. Tra gli altri una giornalista de "Il Caffè", free-press da 60.000 copie, che aveva intervistato prima il dr. Mario Esposito, medico allocato da Fazzone ai tempi del direttore generale Battigaglia alla AUSL di Latina, in quanto primo artefice della decisione di dare il "ben servito" alla Scuola. Il dr. M. Esposito di Fondi, è stato nella sua linearità il vero "deus ex machina" contrario da sempre a questa tipologia di Scuola. Con coerenza, se vogliamo, lo ha dimostrato durante tutti gli incontri alla AUSL per l'elaborazione di un Protocollo d'Intesa. I tre concetti contrari da lui espressi alla free-lance M.Celletti sono stati:" 1) "La presenza della scuola è pericolosa"; 2) "La Scuola è l'ultimo pensiero"; 3) "Lo studio a che serve?". A questi assunti "provocatori" non varrebbe manco la pena di replicare e tuttavia... 1) Se è pericolosa la presenza delle due qualificate insegnanti della "Scuola in Ospedale" quanto può esserlo, oso chiedergli, la presenza e il via vai di tutte le altre persone, senza la stessa formazione professionale e idoneità fisica, che ruotano a tourbillon nel reparto? Parlo dei volontari, degli operatori del servizio civile, degli altri?... 2) "La scuola come ultimo pensiero", certo può esserlo nella circostanza essendo il primo obiettivo la cura e se uno non sa e non fa che pensare a quella limitata "scuola di cattedre e lezioni" della sua frequenza giovanile... Ma, per fortuna, vigono ben altri orizzonti culturali e pedagogici oggi! 3)"Lo studio a che serve?" Esposito sembrerebbe volersi assimilare ai teorici della "descolarizzazione" degli anni '60. Ma alla base della loro idea di distruzione-superamento c'era, lì, l'ipotesi epistemologica di un "kàos" di rigenerazione. Per altri versi, ma con ben altri intenti, anche Maria Montessori, la più sublime sintesi italiana di tutti i tempi tra medicina e pedagogia, sosteneva che "educazione è provocazione"... In ospedale si va, è certo, per curarsi ma è scientificamente dimostrato che un buon sostegno psico-emotivo offerto al bambino ammalato lo aiuta a "guarire meglio e prima" secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità. La stessa durata della vita, sostengono le ricerche, risulta essere influenzata dal grado di cultura di una persona... La bozza di Protocollo che il IV Circolo didattico di Latina, nella mia persona, allora proponeva era a valenza "interistituzionale" e "multiculturale", tendeva cioè a valorizzare le pari dignità prevedendo i contributi di tutte le agenzie già operanti e si rivolgeva a tutti i bambini dei diversi stati e culture senza distinzioni. Un protocollo articolato sulla falsariga di quelli tutt'ora vigenti in tutti gli ospedali d'Italia. "Niet!", era la risposta. Sono state opposte tergiversazioni e "niet", in conclusione, veramente immotivati e incomprensibili ad un buon senso clinico e psicopedagogico, da parte della AUSL rappresentata nell'occasione dal dr. Mario Esposito in qualità di "regista" e dal direttore sanitario aziendale dr. Carlo Saitto.
La presidente dell'A.Ge. di Latina di allora, sig.ra Maria Teresa Bonucci, che partecipava al tavolo dei lavori ponendosi "dall'altra parte" rispetto a noi del mondo della scuola, ora si è dichiarata disposta a raccontare tutto quel tormentato back-ground. Tutto ci veniva osteggiato, anche la nostra disponibilità a modificare flessibilmente gli orari d'intervento della Scuola con l'aumento della compresenza temporale delle due insegnanti da spendere in altri reparti (oncoematologia, ecc...) dietro il previo assenso, già dato, di altri primari. Niet! "La "politica", ci è stato opposto dai due dioscuri, la fa l'Azienda! Non la fanno i primari...", sembrando anche voler ergere così uno scudo preferenziale a tutela dell'iniziativa dell'A.Ge. Ma qualsiasi organismo, specie pubblico, che si rispetti non deve mai essere in mano soltanto a due amministratori, pur eccellenti, ma deve quanto meno poter rispondere del suo operato ad un Consiglio elettivo e alla Comunità "politica" che l'ha previsto e lo finanzia. Ma non accade alla AUSL, perchè?
Perchè questa sorta di immune extraterritorialità?... L'A.Ge. (Associazione dei Genitori) di Latina... questa apprezzata Associazione nell'occasione continuava a porsi con un atteggiamento assai poco interistituzionalmente costruttivo, tutta arroccata a difendere le sue privative. Contrariamente la Scuola, non volendo entrare nelle dinamiche interne dell'associazione e nel familismo che pure governa l'A.Ge. di Latina da sempre, continuava fermamente ad esigere il rispetto della propria autonomia istituzionale riconosciuta, perfino, dal Tit.V della Costituzione. Avrebbe voluto, quindi, che l'A.Ge., con cui pure abbiamo utilmente cooperato per otto anni, non interferisse con ostinatezza in quella faticosa ricerca di una bozza di protocollo, che avrebbe dovuto essere bilaterale tra la AUSL e la Scuola. L'A.Ge. di Latina, al contrario, si è sempre voluta intromettere nelle riunioni dirette intervenendo per bloccare, adducendo proprie ragioni, il Protocollo generale. L'A.Ge. pretendeva e pretende fortissimamente di porre al centro del Protocollo l'ormai "suo" (essendosene appropriata nel frattempo con un atto unilaterale davanti al notaio) "Progetto Andrea" (di cui pure come psicopedagogista io ne ero stato il responsabile nazionale). Per noi Scuola, invece, la centralità poteva essere rappresentata soltanto dal "bambino e dai suoi bisogni espressi nella fragilità del momento di malattia"e non da questa o quella organizzazione. Questo l'oggetto della insanabile contesa! Mentre da quelle trattative per un'intesa, se doveva essere interistituzionale allargata, venivano tenuti fuori, non si capiva bene perché, i Cavalieri di Malta neanche convocati dalla direzione dell'AUSL benché attivamente presenti in pediatria dal 1998...
"Allora, la Scuola in Ospedale, non si tocca! Punto e basta!!!" aveva dovuto dichiarare alla fine il dr. Benito Battigaglia dopo un primo tentativo di buttarla fuori operato da Esposito già nel 2005. Pochi sanno, poi, che la "Scuola in Ospedale" non dipende assolutamente dalla AUSL e che non le costa una sola lira del suo bilancio, ma dipende dalla Direzione didattica per conto dell'Ufficio Scolastico Regionale del Lazio. Pochi sanno, o preferiscono non sapere, che il direttore generale dell'U.S.R., dr.Bruno Pagnani, con una lettera ufficiale alla AUSL di Latina, indecentemente ignorata, ha sostenuto e chiesto con forza il mantenimento della Scuola in Ospedale. Sono state fatte, però, prevalere formali e pretestuose idee di impostazione di un nuovo, pur indefinito, "setting" per tentare prima di ridimensionare le finalità e l'operatività della Scuola e poi di relegarla nella marginalità logistica di un IV piano, in una stanza lontana da pediatria e priva di tutto. E' stata rifiutata dalla AUSL, l'autunno scorso, l'offerta del Ministero per la cablatura gratuita dell'aula. Mentre noi volevamo, attraverso i due PC dati in comodato alle insegnanti, sviluppare il collegamento con le scuole di provenienza e la famiglia. Trovata soltanto opposizione. La coppia Saitto-Esposito è andata, perfino, sostenendo che la Scuola non doveva più operare sui bambini (solo questo è invece il suo target!) ma avrebbe dovuto provvedere, d'ora in avanti, alla formazione degli operatori del volontariato e del servizio civile. Fingevano di non capire i Saitto e gli Esposito che il solo fatto che la scuola operasse "fuori dalla scuola" in ambiente interno all'ospedale non implicava la sua perdita di autonomia istituzionale ma semplicemente che suggeriva di modulare i suoi interventi sulle primarie necessità della salute del bambino ammalato e dell'organizzazione della giornata ospedaliera. Il vero senso del difficile negoziato per un protocollo veniva di continuo artatamente travisato. E così, alla fine, si son visti traditi i diritti dei bambini perché, anche nella brevità della loro degenza al Goretti, basterebbe la sola percezione del tempo che i bambini hanno, che non è assimilabile a quella degli adulti, per giustificare il diritto ad una pedagogia rogersiana di "aiuto e facilitazione". Tre-quattro giorni da certi bambini possono essere senso-percepiti come la durata di una vita! Perché non aiutarli, allora, con la delicata azione di una Scuola che si mette a servizio per sostenerli nel momento della loro maggiore fragilità psicologica per la malattia? Una scuola che diventa "domiciliare" e continua ad operare, anche dopo l'ospedale, tra le pareti di casa, se necessario. La responsabilità dell'AUSL di Latina è stata ed è grave e lo diverrebbe ancor di più se anche con Coiro e Lazzaro, subentrati a Petti e Saitto, si dovesse mantenere quell'impostazione di ostinato rifiuto.
Sergio Andreatta
dirigente scolastico del M.P.I.,
psicopedagogista, autore del "Progetto sociopsicopedagogico di aiuto al bambino ammalato",
autore del saggio "Bambini una volta" (1998),
direttore de "La Scuola in Ospedale S.Maria Goretti" di Latina.

di: Sergio Andreatta


VG sezione Turismo dell'Istituto Filangieri di FormiaScuola e società: Il Filangieri di Formia in stage presso il TTG di Rimini La formazione è stata svolta dalla prof.ssa Di Micco Caterina con il Tour Operator D'Anella Nicoletta Katia.
letture: 1777
21 ottobre 2019 di ElioRusso
Facciata del Ministero Pubblica Istruzione in Via Trastevere-ROMAScuola e società: Richiesta emanazione legge per nomina a tempo indeterminato.dei docenti precari I docenti precari scrivono al Dott. Bussetti Marco, Ministro dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca
letture: 2321
13 aprile 2019 di descartes
Il Dir. Scol. Prof.ssa Rossella MontiScuola e società: Convegno all' IPIA "E. Fermi" di Formia sede associata dell'I.I.S. "Fermi - Filangieri"
letture: 2272
29 marzo 2019 di ElioRusso
Studenti dell'IIS Fermi-FilangieriScuola e società: Al Filangieri il Progetto "Economicamente" promosso da ANASF (Associazione Nazionale dei Consulenti Finanziari) vedrà coinvolti circa 100 alunni dell'Istituto I.I.S Fermi Filangeri di Formia.
letture: 2824
11 febbraio 2019 di ElioRusso
L'IIS Fermi-FilangieriScuola e società: Progetto del MIUR "Fisco e Scuola" con l'Ag. delle Entrate all'IIS Fermi-Filangieri di Formia Si svolgerà nell'a.s. 2018-2019
letture: 21608
01 dicembre 2018 di ElioRusso
Prof. C. Di Micco-Dott.ssa E. Bozzella-Dir. Scol. R. MontiScuola e società: Alternanza Scuola-Lavoro al Filangieri Cerimonia conclusiva di Fine Anno
letture: 3673
11 giugno 2018 di ElioRusso
Dirigente Rossella Monti-Presidente Mauro Cernesi-Prof. Di Micco C. - Dott. Palmaccio M.Scuola e società: Parte lo Stage Aziendale per gli studenti dell'I.T.E. "G. Filangieri" di Formia Firmato oggi il Protocollo d'Intesa e il C.T.S. con l'Ordine dei Dottori Commercialisti di Cassino
letture: 1919
15 ottobre 2017 di ElioRusso
Erano solo invenzioni?Scuola e società: Lezioni gender Impossibile esonerare i figli
letture: 1371
23 maggio 2017 di marinta
studenti della 3 G TURISMOScuola e società: Gli Studenti del FILANGIERI di Formia Apprendisti Ciceroni 25ª Edizione Giornate FAI di Primavera
letture: 1865
26 marzo 2017 di ElioRusso
Grimaldi Lines - Cruise RomaScuola e società: Formia / Alternanza scuola-lavoro stage Formativo con la Grimaldi Lines -Cruise Roma - dell'Istituto Tecnico Economico Filangieri di Formia
letture: 2159
17 febbraio 2017 di ElioRusso








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Roma, partecipata mobilitazione dei D.S.
Dirigenti scolastici in agitazione per la sicurezza delle scuole
letture: 2719
08 novembre 2019
Come il Daily riferisce il tragico fatto sminuendolo,
Arandora Star, la cattiva memoria.
letture: 2146
22 luglio 2019
Convegno Missionario Diocesano a Latina
Convegno Missionario Diocesano 2018 a Latina
letture: 1732
01 dicembre 2018
Latina, Ritratto di Città (copertina)
Fabio Benvenuti, LATINA, Ritratto di Città
letture: 1466
27 novembre 2018
Il teologo luterano  prof. Martin Wallraff
"Protestantesimo e cultura italiana"a 500 anni (1517/2017) dalla Riforma di Martin Lutero
letture: 2206
15 dicembre 2017
Giorgio_Bozza, Camminare nella propria anima
Giorgio Bozza, Camminare nella propria anima
letture: 2253
11 dicembre 2017
Il reparto del tenente Albino Antonelli sul fronte greco-albanese.
Entri dal cancello con l'istinto della fuga...
letture: 1756
12 ottobre 2017
Samaritana al pozzo, opera di Giorgia-Eloisa Andreatta, 2017
"La Samaritana al pozzo", iconografia di Giorgia-Eloisa Andreatta
letture: 2892
15 marzo 2017
La Cascina Antica, luogo del martirio
Il martirio della ragazzina
letture: 1847
08 luglio 2016
Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi
Ho giurato sulla Costituzione (9)
letture: 2161
20 maggio 2016