Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 26/02 al 01/11 Sermoneta: Giardino di Ninfa, via alle prenotazioni online
letture: 24849
dal 23/05 al 01/11 Cisterna: Il giardino di Ninfa riapre con nuove regole e un nuovo calendario
letture: 15831
dal 01/10 al 31/10 Gaeta: Un mese tutto rosa per la prevenzione
letture: 2604
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.627
visitatori:308
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
domenica
25
ottobre
S. Daria
nel 1955: Nello stato americano dell'Ohio fa la sua comparsa il primo forno a microonde. E' in grado di cuocere le uova in 22 secondi, e la pancetta in 90.
dw

Home » News » Webzine » Politica » Berlusconi: "Siamo oltre due m...
sabato 02 dicembre 2006
Berlusconi: "Siamo oltre due milioni Ora bisogna mandare a casa Prodi"
Questa è l'ITALIA latina e cristiana, questa è il popolo culla della cultura. NO COMUNISTI
letture: 6734
Roma lib
Roma lib
Politica: Berlusconi: "Siamo oltre due milioni"
Gran folla a Roma per la manifestazione anti-Finanziaria contro il governo Prodi, promossa da Forza Italia, la Lega e Alleanza nazionale. Attacchi al governo e alla Finanziaria di Prodi.
Berlusconi chiede ancora il riconteggio delle schede. In piazza per il leader della Cdl c'erano oltre due milioni di persone. Pullman e treni speciali da tutta Italia. A Palermo la manifestazione dell'Udc.
carnev
carnev
Cdl in piazza contro la Finanziaria
Corteo a Roma, l'Udc a Palermo
L'opposizione ha chiamato in piazza i propri elettori e i delusi del governo Prodi per misurare e dimostrare la sua forza, nel primo grande appuntamento dopo le elezioni dello scorso mese di aprile. Silvio Berlusconi, Gianfranco Fini, Umberto Bossi hanno convocato la Cdl a Roma, alla conquista di piazza San Giovanni, la tradizionale "piazza rossa" della politica italiana. L'Udc invece è a Palermo.

Ecco la manifestazione minuto per minuto

Ore 18,30 - Silvio Berlusconi riporta dal palco il dato: "Siamo piu' di due milioni. Siamo qui uniti, non e' il momento delle divisioni. Siamo uniti nel nome dell'Italia e della liberta'", spiega. Il leader di Fi ha poi concluso l'intervento ringraziando tutti gli alleati che hanno partecipato alla manifestazione: "il nostro e' un futuro di liberta', viva la liberta'", ha scandito.

Ore 18,20 - ''Voglio fare un applauso a Silvio. Silvio tieni duro, 'mai mula, tegn dur''. Cosi' Umberto Bossi in lombardo ha chiesto a Berlusconi dal palco di piazza San Giovanni di tenere duro nelle Casa delle Liberta'. Immediata la replica di Berlusconi:'' Il tuo invito e' un imperativo categorico''.

Ore 18,15 - ''Qui, come dieci anni fa, ricomincia la riscossa. Come dieci anni fa ribadiamo che la Cdl e' destinata a vincere e a dimostrare che la sinistra sara' battuta, ne siamo certi''. Cosi' il presidente di An Gianfranco Fini ha chiuso il suo intervento.

Ore 18,05 - ''La tradizione della Dc oggi esce dalla subalternita' per tornare ad essere protagonista. Lanciamo un appello ai democristiani, perche' non possono terminare la loro vicenda politica con Diliberto e i Verdi''. Lo ha detto Pier Ferdinando Casini, concludendo il suo intervento al Palasport di Palermo.

Ore 18,00 - La prima citazione ai grandi assenti della piazza, l'Udc, e' venuta da Gianfranco Fini. Appena il presidente di An si e' rivolto idealmente al partito di Casini la piazza ha reagito con fischi e urla di disapprovazione.

Ore 17,50- Fini ha definito Berlusconi "il presidente del Consiglio. Questo non e' un lapsus - ha spiegato Fini - ma un omaggio, un impegno, un reciproco giuramento di lealta'. Non saranno le invidie o le malizie di qualcuno a dividerci, non saranno le polemiche inventate ad arte per dividere cio' che questa piazza unisce". Noi siamo, ha aggiunto l'ex ministro degli Esteri, "una alternativa al peggior governo che l'Italia abbia mai avuto".

Ore 17,45 - ''Le centinaia di migliaia di italiani che questa sera hanno dato vita a questa indimenticabile manifestazione rappresentano qualcosa di piu' nobile di un semplice fatto politico. Voi qui rappresentate la maggioranza del popolo. cosi il leader di Alleanza Nazionale Gianfranco Fini ha esordito nel suo discorso davanti alla folla di Piazza San Giovanni,

Ore 17,35 - ''Noi vogliamo tornare al piu' presto al governo dell'Italia per finire il lavoro che abbiamo fatto bene per 5 anni. Noi vogliamo l'Italia della liberta'. Viva l'Italia, viva la liberta' ''. Con queste parole il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ha chiuso il suo intervento sul palco di piazza San Giovanni.


Ore 17.30 - "Nella nostra concezione, prima vengono gli elettori, le donne, gli uomini e solo dopo i partiti e i loro leader: la nostra idea dei partiti e' quella che nascono dai cittadini legati ai valori: e' il popolo che sceglie il leader non i leader che scelgono il popolo''. Lo afferma Berlusconi nel suo intervento a San Giovanni.

Ore 17.27 - "Sono cose che capitano a chi lavora troppo": così Berlusconi, rivolgendosi ai manifestanti, ha parlato del malore che lo ha colpito settimana scorsa a Montecatini.

Ore 17.18 - Silvio Berlusconi sul palco di Piazza San Giovanni, boato della folla. "Sono qui perchè volevo e dovevo esserci. Siamo qui per mandare a casa il governo Prodi. Vogliamo impedire alle sinistre di impoverire materialmente e moralmente l'Italia"

Ore 17.13 - "Una partecipazione veramente sconfinata". Queste le prime parole di Silvio Berlusconi ai giornalisti una volta giunto in piazza San Giovanni. "Siamo qui per protestare contro la politica di questo governo e per chiedere che vengano ricontate tute le schede. Siamo qui per guardare al futuro per un nuovo grande partito della liberta'".

Ore 17.02 - ''Saluto con sincerita' uomini, donne e partiti del centro destra che stanno sfilando a Roma, hanno lo stesso diritto che abbiamo noi di stare a Palermo. Ma a chi aveva detto che la nostra manifestazione non sarebbe stata compresa e avrebbe avuto scarsa partecipazione dico che ha sbagliato, la presenza massiccia e' la risposta alle provocazioni e alle profezie di sventura. Le bandiere Udc sventolano qui con noi''. Lo ha detto dal palco del Palasport di Palermo, il segretario nazionale dell'Udc, Lorenzo Cesa, tra l'ovazione delle migliaia di persone presenti nella struttura

Ore 16.53 - Silvio Berlusconi è uscito da Palazzo Grazioli a piedi e ha salutato la folla che lo aspettava. Il leader di Forza Italia ha voluto così ringraziare la gente, circa un centinaio di persone tra giornalisti, simpatizzanti e curiosi, he erano in attesa di vederlo. Berlusconi è apparso sorridente e ha anche mandato baci per salutare un gruppetto di ragazze

Ore 16,48 - "Oggi in piazza siamo piu' del '96". Lo ha assicurato il parlamentare di Forza Italia e presidente del Copaco, Claudio Scajola, arrivando in piazza San Giovanni per partecipare alla manifestazione della Cdl contro la Finanziaria del governo Prodi.

Ore 16,45 - All'entrata di piazza San Giovanni campeggia un enorme busto di cartapesta di Silvio Berlusconi, che regge sulle spalle una bandiera italiana. Fa da sfondo al palco un'enorme scritta a caratteri bianchi su sfondo blu: "Contro il regime per la liberta"'. Centinaia le bandiere di Forza Italia e Alleanza Nazionale che sventolano tra la folla. L'attesa dei manifestanti e' accompagnata da un concerto dell'orchestra di Demo Morselli.

Ore 16,41 - Un tricolore lungo oltre 800 metri sta sfilando dal Circo Massimo verso Piazza San Giovanni. Il Tricolore e' stato organizzato dai parlamentari di AN, Roberto Menia e Giovanni Collino, per rendere omaggio ai caduti di Nassyria.

Ore 16,34 - "Siamo di fronte alla piu' grande manifestazione dal dopoguerra ad oggi. Si tratta di un avvenimento eccezionale che va molto al di la' delle nostre migliori aspettative". Lo comunicano gli organizzatori della manifestazione, i quali fanno sapere che al Circo Massimo devono ancora arrivare numerosi pullman dalla Lombardia e dal Veneto.

Ore 16,31 - Durante la manifestazione della Cdl a piazza San Giovanni, dal palco si e' invitata la folla ad un minuto di silenzio in ricordo dei militari italiani caduti a Nassiriya

Ore 16,26 - "Chiunque vedesse il calore di questa manifestazione, rimpiangerebbe di non essere qui". cosi' Ignazio La Russa risponde ai cronisti che sotto il palco si piazza San Giovanni gli chiedevano un commento sull'assenza dell'Udc ala manifestazione.

Ore 16,08 - "Io di manifestazioni me ne intendo, ne ho fatte tante con il Pci, ma oggi posso dire che questa partecipazione è la più importante e la più imponente per partecipazione nella storia italiana". Lo ha detto il coordinatore nazionale di Forza Italia, Sandro Bondi.

Ore 16,04 - "Siamo due milioni solo al Circo Massimo". Lo dice arrivando a piazza San Giovanni il leghista Roberto Calderoli che indossa una felpa verde con la scritta 'Lumbardia'.

Ore 15,59 - "Sono molto contento non mi aspettavo cosi' tanta gente". Afferma il leader di An Gianfranco Fini circondato dalla folla a piazza Venezia mentre appende il tricolore per commemorare all'Altare della Patria i caduti di Nassiriya.

Ore 15,50 - Anche Umberto Bossi ha voluto fare la sua breve ma significativa apparizione nel corteo di Roma. Il leader della Lega si e' unito ai manifestanti partiti da Circo Massimo per pochi minuti per lasciare questa battuta: "L'assenza dell'Udc non si vede. Nessuno se n'e' accorto. Berlusconi e' l'unico leader"

Ore 15,45 - In piazza a Roma "c'è questa novità: sfila per la prima volta un blocco sociale nuovo, gente che in piazza non era mai scesa e che si ritrova a farlo per la prima volta. Grazie a Prodi". Questo è il commento di Roberto Maroni che , dietro allo striscione Lega Nord Padania apre il corteo nella su aparte leghista partito dal Circo Massimo.

Ore 15,35 - Il corteo che ha sfilato davanti all'Altare della patria, guidato tra gli altri da Antonio Tajani, Altero Matteoli e Alessandra Mussolini, ha tributato un lungo applauso ai caduti di Nassirya. Poi si è allontanato in direzione piazza San Giovanni intonando l'inno nazionale.

Ore 15,32 - "Silvio ci manchi - Napoli" è la scritta portata i viaggio con uno striscione da un aereo che sta sorvolando Piazza San Giovanni e Via Appia. In testa al corteo un grosso babbo natale con la faccia di Prodi porta uno strizione con su scritto: "Basta Prodi, basta frodi, basta froci".

Ore 15,18 - "Credo che le manifestazioni siano parte integrante della democrazia quidi non ci trovo nulla di strano e nulla di particolare". Lo ha detto il presidente del Consiglio Romano Prodi, prima di rientrare nelal sua casa di Bologna, rispondendo ai cronisti che gli chiedevano un commento sulla decisione della Cdl di scendere in piazza contro il suo governo ela finanziaria.

Ore 15,10 - Resse e spintoni al corteo partito da Piazza della Repubblica che vede in testa in leader di An Gianfranco Fini. Il servizio d'ordine della manifestazione fatica a tenere a bada la folla di simpatizzanti e giornalisti. Alcuni componenti del servizio d'ordine non si sono risparmiati nei confronti di alcuni fotoreporter e cineoperatori che sono stati presi a spinte, e in un caso anche a calci. I giornalisti si sono più volte lamentati con gli organizzatori per il trattamento subito.

Ore 15 - Il corteo di piazza Esedra ha preso le mosse con le note dell'Inno di Mameli, suonato da una banda. Alla testa del corteo, tra gli altri il deputato di Forza Italia, Fabrizio Cicchitto, l'ex ministro di An Gianni Alemanno e l'ex ministro di Forza Italia Antonio Martino, il deputato di An Teodoro Buontempo e l'ex ministro Francesco Storace, il segretario nazionale della Fiamma Tricolore Luca Romagnoli.

Ore 14,45 - "Prodi trema...e' tornata la balena". I militanti della Dc scandiscono lo slogan coniato dal senatore Mauro Cutrufo, vice segretario della Democrazia cristiana per le Autonomie, mentre confluiscono al Circo Massimo per unirsi al corteo che alle 15 si muovera' alla volta di San Giovanni.

Ore 14,34 - Per manifestare contro la finanziaria di Prodi sono arrivati da Philadelphia, accompagnati da Salvatore Ferrigno, deputato eletto nella ripartizione del Nordamerica. Sono Alessia, che in America si occupa di assicurazioni sulla salute, sua madre e suo zio. In mano tengono tre cartelloni con la scritta "Dagli Usa gli italiani for Mr. Berlusconi".

Ore 14,30 - Sono migliaia i giovani della CdL che si sono riuniti a Piazza dell'Indipendenza. Ogni movimento interpreta a modo suo il no al governo. Quello che si preannuncia sara' un corteo "prettamente goliardico" almeno nelle intenzioni di Giorgia Meloni, presidente di Azione Giovani. Con lei Paolo Grimoldi, coordinatore federale del movimento giovani Padani, e Beatrice Lorenzin coordinatrice nazionale dei giovani di Forza Italia.

Ore 14 - E' partito il corteo da Largo Colli Albani organizzato nell'ambito della manifestazione nazionale della Cdl per protestare contro la politica finanziaria del governo Prodi. In testa al corteo c'e' un carro allegorico con la caricatura di D'Alema su una biga trascinata da due asini sui quali siedono le caricature del ministro Padoa Schioppa e del segretario dei Ds Piero Fassino. Le redini della biga sono rette da un fantoccio-caricatura del presidente del consiglio Romano Prodi con il naso da Pinocchio.

Ore 13,50 - In piazza indossando il 'Modello Liberta', ovvero una tunica tricolore con al scritta ''Forza Italia''. E' l'idea di una signora di Biella al Circo Massimo in attesa che parta la manifestazione.

Ore 13,45 - Il vertice di An sceglie le due ruote per arrivare al Circo Massimo. In motorino, per saltare tra un corteo e l'altro evitando il rischio di restare intrappolati nel traffico della manifestazione, sono arrivati Ignazio La Russa e Maurizio Gasparri, ma anche Gianfranco Fini, assicurano a Via della Scrofa fara' altrettanto per muoversi in citta' prima di raggiungere Berlusconi con il quale dovrebbe raggiungere il palco di San Giovanni poco prima delle 17.

Ore 13,30 - "Con i no non si guida il Paese". Lo ha detto il segretario dei Ds, Piero Fassino, a margine del convegno di Italianieuropei in corso a Sesto San Giovanni, commentando la manifestazione di oggi della Casa delle Liberta' che, secondo il segretario della Quercia: "E' senza alcuna piattaforma".

Ore 13,20 - Sono gia' qualche migliaio i manifestanti della Cdl che concentrati al punto di incontro del Circo Massimo, dove le bandiere di Forza Italia e An si mischiano a quelle della Lega Nord. L'area e' stata transennata e il traffico deviato su viale Aventino per consentire la confluenza dei manifestanti.

Ore 13 - Sono già diverse centinaia i ragazzi del centrodestra che sono radunati in piazza Indipendenza a Roma, per prendere parte al corteo delle organizzazioni giovanili chi partirà intorno alle 14 per confluire in quello più grande di piazza della Repubblica. Molte le bandiere dei giovani di Forza Italia e An, due autobus a due piani modello inglese che apriranno il corteo, ospitando uno un carnevale itinerante, l'altro una 'discoteca'.
fonte: Tgcom24   postato da: kreo  


Politica: REGIONALI: centrodestra o centrosinistra vincono comunque i padroni (2)
letture: 2819
28 gennaio 2020 di SalvatoreFagiolo
PoltronistaPolitica: I trasformisti della poltrona Dai tronisti ai poltronisti
letture: 2434
28 agosto 2019 di mario2010
Virginia RaggiPolitica: Raggi indagata per lo stadio dopo la denuncia di un ex grillino: abuso d'ufficio La Raggi indagata per la questione stadio da un ex esponente grillino e abuso d'ufficio.
letture: 2258
22 aprile 2019 di Emiliano Ziroli
.Politica: Dalle infrastrutture ai migranti: i nodi che dividono il governo Tav, legittima difesa, Venezuela e immigrazione, ma anche droghe leggere e sport: il governo gialloverde è in stallo
letture: 3099
17 febbraio 2019 di Emiliano Ziroli
Di MaioPolitica: Lega-M5S, settimana di tensioni Di Maio: dall'alleato mi aspetto lealtà Il vicepremier e leader 5 Stelle con Di Battista missione a Strasburgo. Salvini sul referendum: senza intese sceglie il popolo
letture: 3334
14 gennaio 2019 di Emiliano Ziroli
cesare battistiPolitica: Battisti in volo per l'Italia. Salvini: "Io sarò in aeroporto" L'aereo dei servizi è decollato dalla Bolivia. Arriverà a Roma domani alle 12:30. Il ministro: "Orgoglioso e commosso"
letture: 3280
14 gennaio 2019 di Emiliano Ziroli
.Politica: Quota 100 e reddito di cittadinanza. I decreti slittano di una settimana Erano attesi per oggi ma la Ragioneria generale dello Stato sta ancora esaminando i provvedimenti. La nuova data utile sarebbe venerdì della prossima settimana.
letture: 3500
10 gennaio 2019 di Emiliano Ziroli
SalviniPolitica: Salvini: "Da Conte nessuno sgarbo". Ma adesso tira aria di crisi Fonti leghiste lanciano l'allarme: rottura prima delle Europee: "Come si fa ad andare avanti? Tav sì, tav no, migranti sì, migranti no"
letture: 3509
10 gennaio 2019 di Emiliano Ziroli
sindaciPolitica: Fanno i solidali con le nostre tasse Chi si oppone al dl Sicurezza dovrebbe spiegare con quali soldi pensa di pagare i costi del "nobile atto" umanitario
letture: 2708
05 gennaio 2019 di Emiliano Ziroli
.Politica: Ecco le misure più importanti della manovra 2019 Nel testo della manovra, alcune importanti novità come il raddoppio Ires per gli enti no profit, il taglio degli aumenti alle pensioni. Novità anche per le famiglie e per gli stabilimenti balneari
letture: 2574
31 dicembre 2018 di Emiliano Ziroli








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
cascina Sparagna
Ulteriore denuncia contro gli amministratori e funzionari sancosimesi (2)
letture: 4649
29 dicembre 2006
ven
Gli "omunisti" al potere la novità dell'anno che va di Marcello VENEZIANI (3)
letture: 4574
28 dicembre 2006
guzzanti
Il caso Scaramella e le trappole a orologeria di Paolo Guzzanti (6)
letture: 4957
27 dicembre 2006
M B
Con la legge Biagi vola l'occupazione (12)
letture: 4767
21 dicembre 2006
br
Libera l'ex brigatista Balzerani «Ennesima beffa per le vittime» (5)
letture: 4851
19 dicembre 2006
p m
De Pascale, richieste di archiviazione alchimistiche (6)
letture: 5168
12 dicembre 2006
scaramella
Ambiente:indagato Mario Scaramella
letture: 5003
06 dicembre 2006
Roma lib
Berlusconi: "Siamo oltre due milioni Ora bisogna mandare a casa Prodi" (230)
letture: 6735
02 dicembre 2006
prev
La Cassazione smonta il teorema Sme Sconfessata la Procura di Milano (4)
letture: 5230
02 dicembre 2006
com
Alberghi, tutto vincolato (10)
letture: 5098
01 dicembre 2006


Commenti: 230

i commenti alle news sono visionabili solo dagli utenti registrati


Copyright © 2002 - 2020 TeleFree.iT info: info@telefree.it
Web site engine's code (PML) is Copyright © 2003 - 2020 by LiveWeb.iT

powered by LiveWeb.it