Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 26/02 al 01/11 Sermoneta: Giardino di Ninfa, via alle prenotazioni online
letture: 9824
dal 01/05 al 31/05 Golfo di Gaeta: Il Maggio dei Libri
letture: 2917
dal 23/05 al 01/11 Cisterna: Il giardino di Ninfa riapre con nuove regole e un nuovo calendario
letture: 874
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.622
visitatori:160
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
giovedì
28
maggio
S. Emilio m.
Compleanno di:
sex ARAMIR
sex Carlonio
nel 1982: Dopo un lungo periodo di inattività torna in servizio l'Orient Express. La rinascita del treno più famoso del mondo è segnata da un viaggio di 26 ore attraverso l'Europa.
dw

Home » News » Latina » Golfo di Gaeta » "Piuttosto che stare ad aspett...
venerdì 17 maggio 2019
"Piuttosto che stare ad aspettare un Godot che non sarebbe mai arrivato, abbiamo deciso di rimetterci in gioco"
letture: 2809
Golfo di Gaeta: In seguito al fallimento della multinazionale Evotape packaging, 137 lavoratori sono rimasti disoccupati. Di loro, 52 ex-dipendenti hanno deciso di non gettare le armi e lanciarsi nell'impresa di salvare una parte della produzione e dar vita alla cooperativa Mancoop.
"Piuttosto che stare ad aspettare un Godot che non sarebbe mai arrivato, vale a dire un intervento dello Stato o un altro compratore, abbiamo deciso di rimetterci in gioco" ha detto Pasquale Olivella- oggi presidente della cooperativa".
E' così che dal disastro della multinazionale nasceva Mancoop, fondata il 4 giugno 2012. La società era nata nel 1957 dal genio del siciliano Dardanio Manuli, riuscito in poco più di un ventennio a creare un gruppo industriale presente in 15 Paesi, capace di offrire lavoro a tremila dipendenti.
Nel dopoguerra, con i finanziamenti della Cassa del Mezzogiorno, la produzione di nastri adesivi venne spostata a Santi Cosma e Damiano, nella provincia di Latina. Alla morte del fondatore, però, la Manuli cedette l'azienda ad una multinazionale americana, la Tyco. Travolta dallo scandalo per aver pagato con denaro dell'azienda una megafesta in maschera per i dipendenti, la multinazionale fallì. Dalle casse della Tyco mancavano ben 600 milioni di dollari, spesi in maniera irregolare.
Le conseguenze del crac si fanno sentire immediatamente oltreoceano, in provincia di Latina, dove la società che opera nel settore della produzione di nastri adesivi finisce prima nelle mani di un fondo lussemburghese e poi in quelle di una multinazionale messicana, la Evotape.
Dopo una via crucis interminabile fatta di cassa integrazione, crisi e precarietà, ben 137 lavoratori rischiano di cadere nel baratro della disoccupazione, quando la multinazionale chiude per mancanza di liquidità. 52 ex dipendenti hanno messo in comune le loro competenze e capacità professionali, la loro intelligenza, nonché i risparmi di una vita lavorativa, ma soprattutto la dignità. Un duro e gravoso impegno ha visto i lavoratori impegnati prima di tutto nel risanamento ambientale e nella messa in sicurezza dell'area. Da uno stabilimento ridotto ai minimi termini, fatiscente, oggi, nel sito insistono tante attività e ci lavorano in oltre 300 (oltre alla produzioni di film, ora si fanno rimessaggio, cantieristica navale, tendaggi e tanto altro). Bella storia? Sì.
Questo gruppo di lavoratori che opera al confine tra Lazio e Campania, in un territorio segnato da molteplici difficoltà, in un'azienda che sorge a 50 metri dal territorio dei Casalesi, ha dimostrato di avere coraggio e unità.
Pasquale Olivella, presidente e legale rappresentante della Cooperativa Mancoop, è soddisfatto dei risultati raggiunti: «Non ci interessa il profitto, ma dare un'opportunità di lavoro ai giovani e alle aziende che vogliono investire in un'area depressa. Siamo una realtà consolidata che ha rischiato in proprio per conservare il posto. E ha trasformato e migliorato un sito industriale abbandonato, che ora attira altre realtà produttive».
Ma è, comprensibilmente e a ragione, molto meno soddisfatto (anzi, per niente) della politica: infatti, è proprio la politica, locale e regionale, che, non solo non sostiene questa realtà, ma le mette i bastoni tra le ruote.
La cooperativa deve, ancora una volta, combattere contro il Consorzio Industriale del Sud Pontino che vuole confiscare il sito industriale. Nonostante abbia perso il ricorso al TAR (infatti, la legge regionale stabilisce che il Consid deve acquisire e rilanciare i siti dismessi e abbandonati, e non è certo questo il caso della Mancoop), il Consid insiste e ricorre al Consiglio di Stato, esponendo la collettività ad un danno erariale e costringendo la cooperativa ad affrontare ulteriori spese legali.
In più, la politica è totalmente assente anche nelle piccole cose: è normale pagare migliaia di euro l'anno per la nettezza urbana e non avere dal comune di Santi Cosma e Damiano neanche i cassoni per l'immondizia? E' normale dover provvedere da soli agli specchi per la viabilità (l'ingresso della ditta si trova a ridosso di una curva) e non avere nessun cartello che indichi, per esempio, l'uscita automezzi? Eppure, il comune di Santi Cosma e Damiano dovrebbe avere interesse a tutelare e sostenere una realtà che è un fiore all'occhiello del comune... oppure chi riesce a farcela da solo dà fastidio, non garantisce clientelismo e, quindi, oltre a non essere sostenuto, deve essere addirittura combattuto?
La regione rimane sorda, nonostante le continue sollecitazioni anche della capogruppo del M5S Roberta Lombardi, che ha chiesto il commissariamento del Consorzio e che è riuscita a far approvare un fondo rotativo pluriennale di oltre 6 milioni di euro, destinato proprio alle realtà di workers by out (società recuperate e salvate dai lavoratori stessi).
Realtà come questa devono essere da esempio.
Non smetteremo mai di sostenerli e di restare al fianco di questi eroi; loro non si arrenderanno mai, nemmeno noi!

Gianluca Macone candidato Eurodeputato M5S circoscrizione Italia centrale

di: TF Press


Evviva i LIBRI!Golfo di Gaeta: Il Maggio dei Libri X edizione dell'iniziativa nazionale di promozione alla LETTURA
letture: 2917
01 maggio 2020 di Sandra Cervone
In copertinaGolfo di Gaeta: Cantico rupestre Recensione di Simone Lucciola alla nuova raccola poetica di Sandra Cervone
letture: 2438
23 aprile 2020 di Sandra Cervone
Golfo di Gaeta: Lilly Brogi parla di Modigliani. L'anima dipinta. Carmen Moscariello e il suo "Modigliani L'anima dipinta
letture: 3345
10 aprile 2020 di computer
Iannotta, D'Urso, Buommino e MallozziGolfo di Gaeta: Luigi Buommino, un maestro a tutto ... legno Un maestro a tutto tondo.
letture: 2015
04 aprile 2020 di Michele Ciorra
MichelagneloGolfo di Gaeta: O giorno da segnare con una bianca pietruzza! Accettazione di manoscritto (1)
letture: 1573
02 aprile 2020 di Michele Ciorra
Golfo di Gaeta: Mauro Pietro Paolo Montacchiesi poeta, critico e italianista scrive su Carmen Moscariello Analisi critica: Carmen-Donna; Carmen in Letteratura.
letture: 3045
31 marzo 2020 di computer
Golfo di Gaeta: Coronavirus, casi positivi alla comunità "L'Aquilone": il drammatico appello del sindaco Villa
letture: 1897
22 marzo 2020 di SaverioForte
Partito ComunistaGolfo di Gaeta: Gravi rischi per i lavoratori. Sospendere subito le attività produttive locali.
letture: 1957
18 marzo 2020 di Benedetto Crocco
Uomo solo (foto presa dal web)Golfo di Gaeta: Questi punti radi Le poesie di Pasquale Pane
letture: 2830
08 marzo 2020 di Sandra Cervone
Golfo di Gaeta: Il sindaco di Ventotene, Gerardo Santomauro, illustrerà le finalità del maxi contributo stanziato dal Cipe, 70 milioni di euro
letture: 2263
05 marzo 2020 di TeleUniverso








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Ad Itri torna Sipario d'Autore Rassegna d'Arte e Spettacolo.
letture: 4097
23 gennaio 2020
La Formia Rifiuti zero può diventare un giorno una municipalizzata che gestisca il ciclo dei rifiuti sull'intero territorio del sud-pontino?
letture: 2235
05 dicembre 2019
Ad Itri il prossimo 5 Gennaio Terza Edizione per Notte di Luci al Centro Storico.
letture: 3805
03 dicembre 2019
Secondo appuntamento per la settima stagione di Confronti
letture: 2212
03 novembre 2019
Sanità nel Lazio ed in provincia. Quale futuro?
letture: 2321
21 ottobre 2019
All'Ariston di Gaeta tutto pronto per la Stagione Teatrale 2019-20
letture: 15686
02 ottobre 2019
Marc Luyckx Il Ritorno del Sacro Femminile
letture: 1949
01 ottobre 2019
Forza Nuova Fondi condanna quanto avvenuto in via Valmaiura
letture: 2230
22 settembre 2019
La Resistenza e i movimenti antifascisti e la nascita e l'evoluzione dell'Unione Europea
letture: 2491
20 agosto 2019
Formia Città Aperta: La comunicazione istituzionale e la propaganda di un assessore inutile (2)
letture: 3575
26 luglio 2019