Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 01/07 al 30/09 Gaeta: FORME, MATERIE E COLORI
letture: 13326
dal 04/09 al 03/10 Gaeta: Sono aperte le iscrizioni per il laboratorio teatrale
letture: 2162
dal 14/09 al 20/12 Golfo di Gaeta: Circolo fotografico-culturale "l'altro sguardo"
letture: 2332
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.548
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
martedì
25
settembre
S. Nicolao de Flue
Compleanno di:
sex agians
sex alpino
sex benedetta
sex dimilleagost...
sex modosadi
sex robertaspine...
nel 1493: Cristoforo Colombo salpa dalla Spagna con 17 navi, per il suo secondo viaggio a Ovest.
nel 1998: Viene presentato un farmaco in grado di battere il virus dell'influenza, si chiama "GS4104".
nel 1998: Andrea Gaudenzi batte Gambili 6-2, 0-6, 7-6, 7-6 e dà all'Italia il primo punto nella semifinale di Coppa Davis negli USA. Gli Azzurri si imporranno 3-0 e sfideranno la Svezia in finale.
dw

Home » News » Latina » Formia » Siamo sicuri che la dispersion...
domenica 06 maggio 2018
Siamo sicuri che la dispersione idrica della nostra rete sia del 70% ?
letture: 1977
Comune di Formia
Comune di Formia
Formia: Come viene calcolata la dispersione fisica dell'acqua della nostra rete idrica cittadina? Siamo sicuri che la dispersione fisica dell'acqua della nostra rete idrica sia del 70%? Esiste un organismo pubblico o di controllo che verifichi e certifichi questo dato? In che modo gli uffici tecnici comunali possono controllare la veridicità di questo dato? Insomma, chi ci dice che la dispersione fisica della rete idrica cittadina è del 70%?

1) La dispersione idrica della nostra rete cittadina viene calcolata tenendo conto del rapporto tra quanto viene estratto e quanto viene fatturato. Il differenziale è considerata dispersione idrica. Questi dati sono in possesso esclusivo di Acqualatina e sfuggono totalmente al controllo pubblico dei Comuni e dei cittadini. Quindi nessuno di noi può controllare l'esattezza di questo dato e tutti noi dobbiamo acquisirlo come vero.

2) E' considerata dispersione idrica, ad esempio, il troppo pieno degli acquedotti, gli allacci abusivi, le fontane non monitorate, l'aria che entra nei contatori dopo che viene riattaccata l'acqua, e tante altre circostanze. La dispersione idrica è quindi un dato amministrativo e non fisico.

3) A oggi non ci è mai stato detto se il 70% di dispersione idrica della nostra rete cittadina è un dato derivante da una media annuale, da un picco annuale, da una stima o se effettivamente ogni giorno la nostra rete idrica non trattiene il 70% di acqua.

4) Perché Acqualatina ha interesse a diffondere il dato del 70% di dispersione dell'acqua, anche ammettendo la propria inadempienza contrattuale?

a) Innanzitutto perché ad Acqualatina delle inadempienze contrattuali non gliene frega niente: solo due anni fa i sindaci della provincia di Latina hanno condonato 53 milioni di euro di inadempienze contrattuali, alcune delle quali riguardanti proprio la storia della mancata manutenzione della rete idrica ( http://www.ilcaffe.tv/articolo/ 27960/acqualatina-263-milioni-tra-penali-mai-pagate-e-tariffe-gonfiate ).

b) Poi perché dichiarare di avere una "rete colabrodo" porta appalti con finanziamenti pubblici, l'ultimo di sei milioni di euro per la calamità naturale, anch'essi sfuggenti al controllo pubblico, con i quali Acqualatina gestisce il core business degli appalti, dei progetti, degli incarichi e delle consulenze.

c) Infine perché la motivazione della carenza idrica può spingere le amministrazioni locali a realizzare i dissalatori, gestiti dalla società in quota di minoranza di Acqualatina, altro business del socio privato.

5) C'è poi tutta la questione delle perdite d'acqua sulle strade, dove le ditte che vi lavorano, tutte amiche di Forza Italia, ci campano "allegramente". Con i lavori di finte riparazioni, che dopo due o tre giorni richiedono altri interventi e altri soldi, o di finti guasti tecnici e finte riparazioni, tutte senza alcun riscontro di verifiche da parte del pubblico, si crea un giro di soldi "al nero", cioè senza alcun controllo diretto sugli incarichi e sulle spese, che neanche immaginiamo. Infatti nella Sezione Trasparenza del sito web del gestore non c'è traccia di tutti i dati che servono a operare un controllo pubblico su questi fantomatici guasti tecnici.

6) La dispersione fisica dell'acqua della nostra rete cittadina, quella vera, è inferiore al 15% su media annuale. Forse durante l'estate la dispersione raggiunge il 20%, perché la pressione dell'acqua derivante dallo stacco e riattacco dell'acqua può provocare un minimo impatto alla tenuta delle tubature, ma sicuramente siamo a livelli decisamente inferiori rispetto a quelli dichiarati.

7) Se la dispersione fisica dell'acqua della nostra rete idrica fosse realmente del 70% a quest'ora galleggeremo tutti sull'acqua e Formia sarebbe piena di canali come Venezia. O, perlomeno, avremmo i tubi delle acque bianche che scaricano a mare perennemente sotto pressione. La domanda che tutti dovremmo porci è la seguente: considerato che la sorgente Mazzoccolo ha una portata di mille litri al secondo, dove finiscono ogni secondo i settecento litri di acqua che la rete idrica non riesce a trattenere? Ripeto: dove finiscono i settecento litri al secondo di dispersione fisica dell'acqua? E dove sono finiti gli 8.400 litri di acqua che si sarebbero dispersi nei due minuti che finora avete impiegato per leggere questo post?

8) Le perdite di acqua per strada, che tutti abbiamo fotografato e pubblicato quest'estate su facebook, messe tutte assieme rappresentano non più dieci litri al secondo di dispersione, che sono comunque nettamente inferiori ai settecento litri di perdite dichiarati. La percezione che abbiamo, quando ci sono due o tre dispersioni in contemporanea, è però quella che loro vogliono farci credere, ovvero del 70%.

9) Dichiarare una perdita fisica dell'acqua della nostra rete idrica del 70% è conveniente: conviene alle ditte di manutenzione per riparare venti volte l'anno la stessa buca per guadagnare sui lavori di riparazione; conviene alle ditte che operano nel rifacimento delle condutture; conviene ai consulenti e ai progettisti che percepiscono parcelle da capogiro; conviene ai vertici di Acqualatina che prendono tangenti per ogni operazione; conviene ai sindaci per scaricare la responsabilità dei disservizi idrici sulla rete colabrodo; conviene ad Acqualatina per dissuadere le amministrazioni comunali rispetto all'eventualità di gestire il servizio in proprio; conviene ai partiti politici per continuare a lucrare sulla nostra acqua; e, infine, conviene al giuoco della politica, quello delle accuse reciproche, degli infiniti rimpalli di responsabilità, che lascia comunque inalterato il "sistema Acqualatina".

La dispersione fisica dell'acqua della nostra rete idrica è un business per aziende e politica ed è il collante per tenere insieme tutti i pezzi del mosaico. Gli stessi cittadini di Formia, almeno è quanto è emerso finora dai commenti ai post di facebook, hanno manifestato molte perplessità a uscire da Acqualatina perché temono di dover affrontare le spese di riparazione dell'intera rete idrica: "se usciamo da Acqualatina chi riparerà la condotta colabrodo della rete idrica?" A parte qualche criticità che potrebbe essere affrontata e risolta con qualche decina di migliaia di euro, la nostra rete idrica è pressoché efficiente. Certo, serve la giusta manutenzione ordinaria e non sottovalutare l'importanza di una corretta e mirata gestione del bene pubblico, ma i trenta milioni di euro per la riparazione della rete, paventati l'estate scorsa in occasione della drammatica carenza idrica, sono solo un pretesto per fottersi soldi pubblici per la riparazione, gestire appalti, incarichi, progetti e consulenze senza controllo pubblico e dissuadere i politici locali a uscire da Acqualatina.

Insomma, la nostra rete idrica non è così fatiscente e "colabrodo" rispetto a come viene descritta, e il fatto stesso che Acqualatina asserisca il contrario certifica la giustezza della tesi. Lo stesso Ministero delle Infrastrutture e la Regione Lazio, lo scorso anno, hanno certificato che la carenza idrica è stata colpa della prolungata siccità. La colpa di Acqualatina e della politica locale è stata di quella di non aver provveduto a prevenire situazioni di emergenza, ad esempio con nuovi punti di emungimento da utilizzare solamente nei periodi estivi.

I cittadini di Formia possono quindi stare tranquilli: uscire da Acqualatina è possibile, la dispersione del 70% non esiste e per gestire l'esistente non servono trenta milioni di euro.

Delio Fantasia

di: Delio Fantasia


Formia: Giornalismo scolastico: Gli studenti del Liceo classico V.Pollione vincono il premio "Penne Sconosciute"
letture: 408
21 settembre 2018 di capasso1
Partito della Rifondazione Comunista - FormiaFormia: L'alloggio popolare è l'unica risposta alla crisi degli alloggi che colpisce i cittadini
letture: 718
18 settembre 2018 di PRC Formia
ANPI - sezione di FormiaFormia: Il settembre nero d'Italia visto da Formia
letture: 1432
13 settembre 2018 di anpiformia
Partito della Rifondazione Comunista - FormiaFormia: Qual è lo stato delle scuole di Formia? Speriamo che qualcuno si degni di risponderci
letture: 1388
11 settembre 2018 di PRC Formia
Camionetta che protegge la bellezza, mentre i rifiuti restano da settimane abbandonati ad abbellire la cittàFormia: Sì, ma la città chi la deve pulire? Chi deve sorvegliare sull'abbandono dei rifiuti? (1)
letture: 1309
07 settembre 2018 di bonsai
Partito della Rifondazione Comunista - FormiaFormia: L'Estate sta finendo ma il conto del turismo lo pagano i cittadini (1)
letture: 1238
05 settembre 2018 di PRC Formia
Formia: Chirurgia di eccellenza al "Dono Svizzero" Asportati due reni del peso complessivo di 15 kg. Lavoro sinergico tra Chirurgia, Rianimazione, Emodialisi e Blocco Operatorio (1)
letture: 1246
03 settembre 2018 di Flaminio
Comitato Spontaneo Contro Acqualatina di FormiaFormia: Il perchè della condotta Cellole - Garigliano
letture: 1700
02 settembre 2018 di Comitato Spontaneo Lotta Contro Acqualatina (Formia)
Partito della Rifondazione Comunista - FormiaFormia: I cannibali
letture: 1073
02 settembre 2018 di PRC Formia
Partito della Rifondazione Comunista - FormiaFormia: L'orrore della sanità continua
letture: 821
29 agosto 2018 di PRC Formia








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Comune di Formia
Siamo sicuri che la dispersione idrica della nostra rete sia del 70% ? (3)
letture: 1978
06 maggio 2018
Comune di Formia
Un Commissario Prefettizio inutile e colluso
letture: 2237
28 aprile 2018
Elezioni comunali 2018: tra minestre riscaldate e roba già vista
Elezioni comunali 2018, tra minestre riscaldate e roba già vista (13)
letture: 3746
25 marzo 2018
Le mani sulla città
Le mani sulla città
letture: 1848
08 marzo 2018
Fazzone, Simeone e le cene elettorali
Fazzone, Simeone e le cene elettorali (8)
letture: 3419
03 marzo 2018
Formia, il clan dei Casalesi e la politica locale
Formia, il clan dei Casalesi e la politica locale (1)
letture: 2278
02 marzo 2018
Caro commissario Prefettizio, sia dignitoso. Non si presti agli sporchi giochi di una manica di delinquenti seriali (2)
letture: 2463
22 febbraio 2018
Una conferenza stampa penosa e squallida
Un applauso ad Acqualatina (9)
letture: 2428
07 febbraio 2018
Elezioni politiche e regionali, ecco gli impresentabili locali
Elezioni politiche e regionali, ecco gli impresentabili locali (17)
letture: 3431
04 febbraio 2018
Cittadini di Formia? ppppppprrrrrrrr
Cittadini di Formia? ppppppprrrrrrrr (1)
letture: 2387
28 gennaio 2018


Commenti: 3

i commenti alle news sono visionabili solo dagli utenti registrati


Copyright © 2002 - 2018 TeleFree.iT info: info@telefree.it
Web site engine's code (PML) is Copyright © 2003 - 2018 by LiveWeb.iT

powered by LiveWeb.it