Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 21/11 al 04/04 Gaeta: CINEMA TEATRO ARISTON Stagione Teatrale 2017-18
letture: 10181
dal 03/12 al 03/03 Formia: Nessuna barriera ferma l'arte. Neppure la diversità
letture: 3676
dal 07/12 al 17/02 Formia: Il Dio dimenticato
letture: 4901
24/01 Itri: Aggiornamento per le forze di polizia ad Itri
letture: 799
25/01 Minturno: Sit-in a Minturno per ricordare Giulio Regeni
letture: 167
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.522
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
mercoledì
17
gennaio
S. Antonio ab.
Compleanno di:
sex claus
sex CRISALE
sex LaVoceInterp...
sex SPED85
nel 1800: Il decreto consolare di Napoleone abolisce in Francia la libertà di stampa, e riduce da 79 a 13 il numero dei giornali.
nel 1929: Nasce la striscia a fumetti di "Braccio di Ferro". In Texas gli è stato dedicato un monumento.
dw

Home » News » Latina » Formia » Sandro Bartolomeo: "La crisi e...
sabato 16 dicembre 2017
Sandro Bartolomeo: "La crisi e il mio impegno per Formia"
Il Sindaco di Formia propone su "Lazio Sud" una breve disamina degli obiettivi centrati o mancati dalla sua amministrazione dimissionaria
letture: 1623
Stemma di Formia
Stemma di Formia
Formia: LA CRISI E IL MIO IMPEGNO PER FORMIA - Il Direttore di "Lazio Sud" Lido Chiusano mi ha chiesto un articolo di commento per meglio motivare la mia decisione di dimettermi da Sindaco della città. In questo importante e, per me, prestigioso incarico ho impiegato tantissimi anni della mia vita e valutando il tutto in una sintesi, se possibile, globale devo dire di essere stato una persona fortunata a prescindere da questi ultimi eventi; e in verità proprio gli ultimi fatti accaduti mi hanno convinto che fosse giunto il momento di porre termine al mio mandato amministrativo, ma non mi sembrano, sinceramente, quelli più importanti.
Quando la mia esperienza è iniziata, nel dicembre 1993, mi sembrava impossibile che una realtà, per sua natura moderata e governata da forze politiche moderate, potesse accettare di avere un sindaco e una maggioranza di cui molti provenivano dal partito comunista. Ma ancora più straordinario mi è apparso che, negli anni, questo miracolo potesse continuare, come se la mia città - pur restando profondamente moderata e questo lo mostrava nelle elezioni politiche - avesse deciso, nello scegliere gli amministratori locali, di fare un discorso a parte. Ovviamente, per dovere di obiettività, devo sottolineare come alla parte dichiaratamente di sinistra delle mie coalizioni si sono sempre aggiunte espressioni di aree più moderate che ci hanno permesso - in tutti gli appuntamenti elettorali - di allargare il nostro consenso. Il centro destra cittadino, sia pur di volta in volta unito o diviso, ha sempre molto stentato ad arginare quella che - lo possiamo dire adesso con chiarezza - è stata una vera e propria onda anomala nella nostra città.
Probabilmente è stato il nostro puntare al miglioramento della qualità della vita, all'amministrare in maniera trasparente, alla rottura del patto scellerato tra amministrazione e imprenditoria edile che aveva scambiato, nei tanti anni precedenti, intere parti del territorio con i presunti vantaggi derivanti dalle attività edilizie. Il risultato di questo patto è sotto gli occhi di tutti: colline devastate da manufatti sorti senza alcuna programmazione, crescita infinita di seconde case, promiscuità di edifici di civile abitazione e attività produttive, il tutto sullo sfondo di una città che perdeva le sue straordinarie caratteristiche naturali, storiche e ambientali. Credo che il filo conduttore che ci ha permesso di governare la città sia stato la ri-scoperta delle sue vocazioni naturali. Il recupero archeologico-monumentale e ambientale ne è stata la conseguenza diretta. I cittadini hanno capito che questi recuperi non erano solo un omaggio al passato ma un asse centrale per una strategia per il futuro. "Le pietre vecchie" si sono trasformate in pepite d'oro e per il futuro, se ulteriormente arricchite da una ulteriore programmazione, si trasformeranno in diamanti.
L'altro ambito nel quale si è formata una forte alleanza tra noi e la città è la qualità della vita e dei servizi sociali: la crescita del sistema scolastico con la realizzazione di nuovi edifici, l'istituzione di asili nido, la diffusione, in ogni realtà cittadina, di centri per anziani hanno identificato i nostri anni governo. Dentro questo programma di ricchezza sociale la città ha riconquistato l'orgoglio che gli anni precedenti le avevano sottratto. La stessa lotta alla criminalità organizzata è diventata più forte nell'intera città. L'acquisto dell'ex Seven Up, l'utilizzazione dei beni confiscati hanno creato un discrimine chiaro e netto tra le pratiche dell'amministrazione e quel mondo assolutamente inconciliabile. Nelle ville della camorra oggi vivono le donne richiedenti asilo con i loro figli minori e fanno esperienze di lavoro ragazzi disabili. Nella villa comunale, con una esperienza di assoluta novità, dei ragazzi down gestiscono un bar in locali comunali. Dentro questo mondo che via via è cresciuto sono nate associazioni, gruppi, impegno di tanti, in forma singola e associata. Nel 1993 Formia non aveva neanche una sala cinematografica e l'ultimo teatro era stato trasformato radicalmente. Se guardo all'oggi, al teatro Remigio Paone, all'auditorium Vittorio Foa, alle sale comunali sempre piene di iniziative, alla stessa multisala del mare, trovo una città diversa.
Abbiamo infine bisogno di sottolineare anche i nostri insuccessi. La strada pedemontana (finanziata, appaltata e cantierata) è saltata sull'altare di un progetto tanto faraonico quanto inutile con il risultato che oggi non c'è né l'una né l'altra. Lo stesso discorso vale per il piano regolatore generale; ci abbiamo lavorato per anni con il Prof. De Lucia e lo abbiamo adottato ma anche quel piano fu revocato. Le prossime amministrazioni dovranno fare i conti con questo: cercare di comprendere che partire da una situazione già avviata non è una ricchezza solo per chi l'ha fatta ma è un vantaggio per la città. L'ospedale del golfo è alle porte. L'accordo con il Coni porterà un incremento, sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo, del già prestigioso Centro di Preparazione Olimpica. Si dovrà lavorare per dare una destinazione seria all'ex Seven Up: è un bene di proprietà della città e non della criminalità organizzata.
Queste sono le mie personali riflessioni a tanti anni di governo della città che, espresse nella forma di un singolo, sintetico articolo, mi hanno costretto ad omettere tanti altri risultati raggiunti e mancati. Ma di una cosa sono certo, lasciamo una città migliore, pronta ad affrontare un futuro di qualità. Spero che, dentro questo futuro, vincano i programmi e le proposte e non le ripicche e le ritorsioni. Dalla sede comunale di Formia, il Sindaco
SANDRO BARTOLOMEO
Copertina di LAZIO SUD n. 16
Copertina di LAZIO SUD n. 16
Il n. 16 di "Lazio Sud", a cura di Lido Chiusano, pubblica tra gli altri i seguenti contributi. Sandro Bartolomeo, "La crisi e il mio impegno per Formia"; Pippo Civati, "Il populismo a bassa intensità di Matteo Renzi"; Clementina Gily, "Per Anna Frank l'inflazione del linguaggio che anestetizza i sentimenti e la riflessione"; Daniele Iadicicco, "Cem, il Principe ottomano sfortunato. Il figlio di Maometto II che morì a Gaeta"; Bruno Sepe, "Fondi, l'inutile Teatro degli sprechi"; Massimo Rizzi, "La città di Fondi ebbe mai un Senato? S.P.Q.F. - L'uso e l'abuso d'un acronimo".

postato da: LGC  


Formia: Problema sicurezza alla casbah di Formia
letture: 237
16 gennaio 2018 di killroy
Terra in boccaFormia: Colonna sonora per una campagna elettorale ...Ho trovato l'acqua e la regalo a tutti! (da Terra in bocca, poesia di un delitto - I Giganti - 1971)
letture: 308
15 gennaio 2018 di Francesco Melisurgo
Mario Taglialatela candidato sindaco Formia Viva 2018Formia: Argomento di discussione: SICUREZZA
letture: 600
13 gennaio 2018 di FormiaViva2018
Lettera aperta ai giovani di FormiaFormia: Lettera aperta ai giovani di Formia
letture: 669
13 gennaio 2018 di Delio Fantasia
Antico Pastificio PaoneFormia: Solidarietà alla famiglia Paone e agli operai
letture: 879
12 gennaio 2018 di FormiaViva2018
Formia: Un 2018 tutto d'oro
letture: 658
12 gennaio 2018 di killroy
Formia: L'assenza della clausola sociale nell'appalto per il trasporto pubblico è un attacco ai lavoratori
letture: 545
12 gennaio 2018 di PRC Formia
La partecipazione Formia: La partecipazione "alla formiana" (3)
letture: 839
11 gennaio 2018 di Delio Fantasia
Candidato Sindaco Movimento Formia Viva 2018Formia: Storico documenti Movimento Formia Viva 2018 Linee guida Movimento e candidato sindaco-Decoro città-Formia solidale-Turismo
letture: 1078
11 gennaio 2018 di FormiaViva2018
Formia: Il "CENTRO DESTRA": come sa farsi male da solo! Ci risiamo!
letture: 816
11 gennaio 2018 di caienna








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Stemma di Formia
Sandro Bartolomeo: "La crisi e il mio impegno per Formia" (7)
letture: 1624
16 dicembre 2017
Tortura
Ora in Italia la tortura è "quasi" reato. Un articolo di Rocco Viccione su "Lazio Sud"
letture: 1044
18 novembre 2017
La copertina di Lazio Sud n. 15
Mediterraneo, il degrado dell'ecosistema. Ne parla Adriano Madonna su "Lazio Sud"
letture: 1289
10 novembre 2017
Il Castello Caetani di Fondi
Il degrado dei monumenti di Fondi tra negligenza e follia. La denuncia su "Lazio Sud"
letture: 784
04 novembre 2017
Lacopertina di LAZIO SUD n. 15
Pubblicato il n. 15 di "LAZIO SUD" a cura di Lido Chiusano
letture: 1489
01 novembre 2017
Johann Wolfgang von Goethe
Roma e il viaggio in Italia di Goethe
letture: 1164
26 agosto 2017
La copertina di LAZIO SUD n. 14
"Così amministrerò Sabaudia"
letture: 1129
18 agosto 2017
Maria Civita Paparello
Alla provincia di Latina il triste primato del gioco d'azzardo nel Lazio
letture: 1047
16 agosto 2017
La copertina di LAZIO SUD n. 14
La piaga degli incendi nel Sud Pontino
letture: 785
14 agosto 2017
Rubinetti a secco
Scandalosa Acqualatina. L'emergenza idrica del Sud Pontino nelle pagine di "Lazio Sud" (1)
letture: 1966
11 agosto 2017


Commenti: 7

i commenti alle news sono visionabili solo dagli utenti registrati


Copyright © 2002 - 2018 TeleFree.iT info: info@telefree.it
Web site engine's code (PML) is Copyright © 2003 - 2018 by LiveWeb.iT

powered by LiveWeb.it