Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 01/07 al 30/09 Gaeta: FORME, MATERIE E COLORI
letture: 13326
dal 04/09 al 03/10 Gaeta: Sono aperte le iscrizioni per il laboratorio teatrale
letture: 2162
dal 14/09 al 20/12 Golfo di Gaeta: Circolo fotografico-culturale "l'altro sguardo"
letture: 2332
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.548
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
martedì
25
settembre
S. Nicolao de Flue
Compleanno di:
sex agians
sex alpino
sex benedetta
sex dimilleagost...
sex modosadi
sex robertaspine...
nel 1493: Cristoforo Colombo salpa dalla Spagna con 17 navi, per il suo secondo viaggio a Ovest.
nel 1998: Viene presentato un farmaco in grado di battere il virus dell'influenza, si chiama "GS4104".
nel 1998: Andrea Gaudenzi batte Gambili 6-2, 0-6, 7-6, 7-6 e dà all'Italia il primo punto nella semifinale di Coppa Davis negli USA. Gli Azzurri si imporranno 3-0 e sfideranno la Svezia in finale.
dw

Home » News » Latina » Formia » Ricordiamo Pilo Albertelli e G...
venerdì 03 novembre 2017
Ricordiamo Pilo Albertelli e Gioacchino Gesmundo
letture: 1659
Formia: Il Liceo Classico, fondato novanta anni orsono nel comune di Formia (medaglia d'Argento al valore civile), nei primi anni d'attività didattica ha annoverato tra i suoi insegnanti due medaglie d'oro al valor militare: Pilo Albertelli e Gioacchino Gesmundo. Uniti nel destino due volte: a Formia nella docenza; a Roma nella tragica morte - avvenuta il 24 marzo 1944 - nell'eccidio delle Fosse Ardeatine.
Pilo Albertelli, laurea in Lettere e Filosofia, è stato professore di storia e filosofia nel liceo ginnasio "Vitruvio Pollione" di Formia e nel liceo classico "Umberto I" di via Manin (vicino Termini) a Roma. Istituto che oggi porta il suo nome. Dal punto di vista filosofico nella sua attività di ricerca ha portato rilevanti contributi alla conoscenza del movimento eleatico. Salvo poi dedicarsi all'attività partigiana durante l'occupazione nazifascista iniziata dopo il 10 settembre 1943 e finita il 4 giugno 1944. Nel 1942 è tra i fondatori del Partito d'Azione, dove sviluppa anche un'intensa e audace opera di organizzazione delle brigate partigiane "Giustizia e Libertà", quelle dal fazzoletto verde. Peraltro, impegnate a sostegno della repubblica spagnola, insieme alle brigate "Garibaldi", nella guerra civile del 1936. E' arrestato a Roma il 1º marzo 1944, dietro denuncia di un delatore. E' sottoposto ad una tortura tale da sfigurargli il volto e straziargli il corpo, senza tuttavia svelare l'identità dei suoi compagni di lotta.
Gioacchino Gesmundo, laurea in storia, filosofia e pedagogia, ha insegnato Storia, Filosofia ed Economia, prima al Real Liceo Ginnasio "Vitruvio Pollione" di Formia, tra il 1930 ed il 1933; poi al Liceo Cavour di Roma a partire dal 1934. Anch'egli è ricordato per le" sue qualità di studioso, per la sua vasta cultura, per il suo rigore morale, per la sua operosità". Dopo l'8 settembre 1943, iscritto al partito comunista, dentro una Roma dominata dai Tedeschi, partecipa alla resistenza, nei Gruppi di azione patriottica (GAP), di cui diventa vice commissario di Divisione. Organizza il CLN di Roma. La sua casa di via Licia, diventa la redazione clandestina dell'Unità e l'arsenale dei GAP romani. Poco dopo lo sbarco degli Alleati ad Anzio, il 29 gennaio 1944 è arrestato dalla polizia fascista, mentre prepara un'azione di sabotaggio nelle retrovie della linea Gustav. Viene imprigionato per essere interrogato nella cella n.13 delle carceri di via Tasso (Oggi sede del Museo storico della Liberazione che conserva la camicia insanguinata di Gesmundo). Anche lui, torturato per un mese, non svela i segreti militari e politici che conosce e per questo il tribunale di guerra tedesco lo condanna a morte.
Il 24 marzo 1944 entrambi entrano nelle cave di tufo delle fosse Ardeatine, Albertelli ha 37 anni, Gesmundo ne ha 36 anni. Qui i tedeschi sparano un colpo di pistola alla nuca e li ammucchiano insieme ad altre 353 persone, poi chiudono gli accessi con la dinamite.
Menti splendide che non hanno indugiato quando hanno dovuto scegliere tra la quiete di una vita borghese ed il rischio della tragedia nella lotta per la conquista della Libertà e per l'Uguaglianza. Diritti che oggi possono apparire scontati, ma che dal 1922 al 1943 non lo sono stati per niente.
Per comprendere la tensione morale che ha animato quelle vite può essere utile ricordare le parole di Gesmundo: «Io sono un apostolo della libertà,/ la mia esistenza è votata al suo servizio;/ sono impegnato a tutto fare,/ tutto osare, tutto soffrire per essa./ Fossi io perseguitato e odiato per causa sua,/ dovessi pur morire per essa,/ che farei di straordinario?/ Non altro che il mio dovere assoluto».
Oggi frequentare la scuola che ha visto agire eroi dei nostri tempi, a cui tutti noi siamo legati nel volgere della storia repubblicana, deve si riempire di orgoglio, ma deve anche essere da stimolo per la costruzione di una personalità capace di spirito critico, pronta ad opporsi alle facili conclusioni del "senso comune" dominante, per orientarsi verso i principi fondanti di un mondo retto dalle idee di Fratellanza, Uguaglianza e Libertà.

ANPI Formia

postato da: anpiformia  


Formia: Giornalismo scolastico: Gli studenti del Liceo classico V.Pollione vincono il premio "Penne Sconosciute"
letture: 408
21 settembre 2018 di capasso1
Partito della Rifondazione Comunista - FormiaFormia: L'alloggio popolare è l'unica risposta alla crisi degli alloggi che colpisce i cittadini
letture: 718
18 settembre 2018 di PRC Formia
ANPI - sezione di FormiaFormia: Il settembre nero d'Italia visto da Formia
letture: 1432
13 settembre 2018 di anpiformia
Partito della Rifondazione Comunista - FormiaFormia: Qual è lo stato delle scuole di Formia? Speriamo che qualcuno si degni di risponderci
letture: 1388
11 settembre 2018 di PRC Formia
Camionetta che protegge la bellezza, mentre i rifiuti restano da settimane abbandonati ad abbellire la cittàFormia: Sì, ma la città chi la deve pulire? Chi deve sorvegliare sull'abbandono dei rifiuti? (1)
letture: 1309
07 settembre 2018 di bonsai
Partito della Rifondazione Comunista - FormiaFormia: L'Estate sta finendo ma il conto del turismo lo pagano i cittadini (1)
letture: 1236
05 settembre 2018 di PRC Formia
Formia: Chirurgia di eccellenza al "Dono Svizzero" Asportati due reni del peso complessivo di 15 kg. Lavoro sinergico tra Chirurgia, Rianimazione, Emodialisi e Blocco Operatorio (1)
letture: 1246
03 settembre 2018 di Flaminio
Comitato Spontaneo Contro Acqualatina di FormiaFormia: Il perchè della condotta Cellole - Garigliano
letture: 1699
02 settembre 2018 di Comitato Spontaneo Lotta Contro Acqualatina (Formia)
Partito della Rifondazione Comunista - FormiaFormia: I cannibali
letture: 1073
02 settembre 2018 di PRC Formia
Partito della Rifondazione Comunista - FormiaFormia: L'orrore della sanità continua
letture: 821
29 agosto 2018 di PRC Formia








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
ANPI - sezione di Formia
Il settembre nero d'Italia visto da Formia
letture: 1432
13 settembre 2018
Festa della Liberazione - 25 Aprile 2018
letture: 1651
25 aprile 2018
ANPI - sezione di Formia
Respingiamo la violenza fascista in nome della Costituzione antifascista (1)
letture: 1160
16 febbraio 2018
A.N.P.I. sez. Formia
"MAI PIU' FASCISMI" (1)
letture: 1820
01 febbraio 2018
Piazza Fontana: una strage di matrice neofascista
letture: 1308
12 dicembre 2017
In ricordo dell'eccidio della Costarella (16)
letture: 1892
24 novembre 2017
Ricordiamo Pilo Albertelli e Gioacchino Gesmundo
letture: 1660
03 novembre 2017
In ricordo di Antonio Ricca ed Aurelio Pampena (1)
letture: 1420
16 ottobre 2017
Il 29 Settembre a Marzabotto! La memoria resta viva! L'impegno pure
letture: 1152
29 settembre 2017
Le ragioni dell'ANPI (6)
letture: 1219
24 settembre 2017