Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 14/09 al 20/12 Golfo di Gaeta: Circolo fotografico-culturale "l'altro sguardo"
letture: 4884
dal 01/10 al 26/10 Roma: San Remo Festival Cafe.
letture: 1413
dal 03/10 al 03/02 Roma: Al Vittoriano arriva il mondo di "Andy Warhol
letture: 1574
25/11 Formia: Le Vie di Bacco
letture: 870
dal 19/10 al 21/10 Avellino: Sagra della Castagna di Salza Irpina - XXXV Edizione
letture: 1563
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.549
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
mercoledì
17
ottobre
S. Ignazio d'Ant.
nel 1933: Emigrato dalla Germania, giunge negli Stati Uniti il fisico Albert Einstein.
nel 1968: Il sovietico Victor Sanayev vince in Messico l'oro olimpico del salto triplo:17.39 m.Bronzo è l'italiano Giuseppe Gentile: 17.22.
nel 1969: Debutta a New York il musical "Hair", dedicato alla cultura hippie.
dw

Home » News » Latina » Gaeta » A 60 anni dalla consegna dell...
sabato 14 ottobre 2017
A 60 anni dalla consegna della raffineria a Gaeta
É avvenuto il 14 ottobre del 1957
letture: 2039
Il resto della raffineria oggi
Il resto della raffineria oggi
Gaeta: Il 14 Ottobre cade il sessantenario dalla consegna della nostra più invasiva-impattante industria del dopoguerra, ovvero la Raffineria Petroli, consegnata lo stesso giorno del lontano 1957 all'industriale di Lecco, Boatti, che avanzò per primo la proposta di creare questa nuovo sito di trasformazione nella nostra città, vista la vicinanza con Roma e Napoli. Per dare una idea della sua grandezza riportiamo i dati statistici del 1976, che rilevano la presenza di ben 200 addetti su una superfice di 835.000 mq., ovvero circa i ¾ della intera superfice industriale nostrana, che ammontava a ben 1.236.000 mq.
La proprietà del complesso subì successivamente diversi passaggi di mano. Dopo Boatti venne l'americano miliardario Paul Getty, indi il petroliere Monti e infine l'attuale società Agip-Eni con la riduzione-ridimensionamento a semplice deposito di greggio e la cessazione definitiva dell'attività industriale di raffinazione dopo decenni di funzionamento.
Presentiamo, per l'occasione, un breve excursus storico legato alle problematiche che insorsero intorno alla nascita del nuovo complesso industriale. Negli anni cinquanta, le gravi ferite inferte dalla seconda Guerra Mondiale non sono ancora totalmente rimarginate e già la città comincia a proiettarsi verso un futuro al passo coi tempi, che vede il settore industriale svolgere un ruolo economico trainante e porterà il Paese a godere dell' imminente benessere economico, il cosiddetto boom degli anni sessanta. L'occasione più appetibile per la nostra città è offerta, come già rilevato, dall'oro nero ovvero il petrolio, comparto strategico per la rinascita economica dell'intero Paese. La novità rappresentata da un settore totalmente estraneo alla tradizione locale non mancò di suscitare polemiche, avversità, prese di diverse posizioni politiche, invidie particolarmente della vicina Formia, che, fin dall'inizio cercò di ostare l'iniziativa con ogni mezzo, e della stessa Napoli dove era già presente una industria simile, della Mobil. La questione più importante, ovvero che l'economia del comparto turistico, così fiorente, potesse essere danneggiata da questa novità è superata agevolmente dalla felice dislocazione geografica delle due attività. La riviera di Levante, a est del nostro istmo, avrebbe ospitato la nuova industria e la riviera di Ponente, a ovest, ricca di sette amene spiagge, avrebbe continuato a svolgere, senza subire danni di alcun genere, l'attività ricettiva balneare estiva, come era tradizione da tempo. La scelta della ubicazione del nuovo sito industriale ricade sulla fertile piana di Arzano e non è facile convincere i proprietari-agricoltori, da sempre conservatori, a cedere le loro proprietà. Viene offerta, come contropartita, l'impegno ad impiegare nella nuova Raffineria un membro di ogni famiglia di possidenti, intenzionati ad alienare, e pertanto questa trovata facilita l'accordo. Lo schieramento politico è variegato e, tra gli attivisti e fautori del nuovo insediamento, si distinguono i socialisti Denaro, Polisi, Goliardo Camelio, che sono consigliati dall'autorevole esponente del PSI nazionale, Pietro Nenni, che spesso vanno a trovare nella sua villetta di vacanza a Vindicio di Formia. Egli è estremamente favorevole alla novità industriale, considerata vera manna occupazionale, e la sostiene con ogni mezzo, anche perché, ai normali occupati direttamente, bisogna aggiungere l'indotto, particolarmente il settore trasporti del greggio e anche mio padre, in società, possedette alcune autobotti e utilizzò autisti per i viaggi di dislocazione del greggio.
Attualmente, finita l'epoca della raffinazione, vengono utilizzati i soli serbatoi di deposito e si continua a scaricare greggio dalle navi che attraccano al molo Peschiera, sito in posizione poco felice, perché troppo vicino al centro abitato e pertanto necessitante di adeguate norme di sicurezza e piani di evacuazioni in caso di incidenti, che non sono mancati nella sua storia.
Si sono affrancati dall'uso circa 25 Ha di terreno da bonificare e sono in corso trattative per cederli al Comune. Una mia proposta personale, avveduta, è di destinarli ad un ampio parcheggio all'ingresso della città, collegato col centro abitato da continue navette passeggeri, possibilmente elettriche, il propellente del futuro, che percorrerebbero anche eventuali corsie preferenziali e risolverebbero, con poca spesa e a tutto vantaggio dell'ambiente, un annoso problema che attanaglia nei mesi estivi la nostra città e per il quale si stanno trovando soluzioni costosissime, che difficilmente un privato affronterebbe, visto il limitato periodo di utilizzo.

Damiano Di Tucci

postato da: marcellino  


logo ANPI GaetaGaeta: Delega a Ciaramaglia atto gravissimo del Sindaco Mitrano (3)
letture: 603
13 ottobre 2018 di OiOiOi
Gaeta: Quale futuro per l'asilo nido di Gaeta?
letture: 1206
07 ottobre 2018 di SEL Gaeta
Gaeta: Perché la tiella è solo gaetana L'intervento di Bruno Di Ciaccio, autore dei libri "La cucina di Gaeta" e "La cucina al tempo dei Borbone".
letture: 1984
29 settembre 2018 di mn
Gaeta: P.P.I. (Punto di Primo Intervento) ULTIMO ATTO
letture: 1442
20 settembre 2018 di SEL Gaeta
don antonio cairoGaeta: Quando a insultare era don Antonio Cairo Dov'era la solidarietà dei vertici della Chiesa locale durante gli anni di aggressioni del parroco di San Nilo a chiunque osasse criticarlo? (2)
letture: 4347
20 settembre 2018 di mn
don antonio cairoGaeta: Le minacce a don Antonio Cairo, solidarietà e qualche dubbio Minacce al parroco per le spese sulla festa di San Nilo. E l'arcivescovo Vari stavolta scende in campo per difenderlo.
letture: 3163
19 settembre 2018 di mn
Simbolo giornata internazionale della paceGaeta: Giornata mondiale della pace INDETTA DALL'ONU
letture: 1543
19 settembre 2018 di marcellino
PARTITO COMUNISTAGaeta: Rapporto sulle condizioni del lavoro stagionale 2018
letture: 1415
18 settembre 2018 di Benedetto Crocco
teatro Ariston GaetaGaeta: Novità in arrivo per il Centro Polivalente d'Arte e Spettacolo La Ribalta di Gaeta Entusiasmo Creatività Passione (2)
letture: 1576
15 settembre 2018 di Centro La Ribalta
Gaeta: Che futuro per Gaeta dopo Mitrano, cosa resterà oltre a dossi e macerie ? La Città non appartiene a chi la governa (4)
letture: 4132
14 settembre 2018 di mafariello








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Simbolo giornata internazionale della pace
Giornata mondiale della pace
letture: 1543
19 settembre 2018
Festival dell'ambiente - I edizione
letture: 1366
21 agosto 2018
Vista della vetreria
Mostra di foto d'epoca dell'ex vetreria di Gaeta
letture: 1527
19 agosto 2018
Logo concerto
I cuori battono ancora
letture: 2908
25 luglio 2018
Locandina
Il grande bluff della privatizzazione dell'acqua
letture: 1906
05 maggio 2018
Convegno di urologia
Convegno di urologia presso il SUMMIT HOTEL
letture: 1883
05 maggio 2018
Le macerie da cui affiora la speranza
Siria, la speranza tra le macerie
letture: 2264
18 aprile 2018
L'attuale pontile Eni di Gaeta
Altri dieci anni di pontile petroli alla Peschiera? No grazie (1)
letture: 1960
17 aprile 2018
sala gioco d'azzardo
Incontro sulla legislazione che regolamenta l'azzardo
letture: 2313
30 marzo 2018
Le perdite di acqua nella distribuzione
La coperta corta di Acqualatina
letture: 2152
28 febbraio 2018