Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 15/07 al 07/10 Gaeta: Passioni e Camminanti.... l'estate nei borghi delle città del Golfo e delle Isole Ponziane
letture: 8188
dal 21/07 al 31/12 Gaeta: Bonus Asilo Nido INPS: al via le domande... ecco le istruzioni tecniche
letture: 6562
dal 22/07 al 09/10 Gaeta: Renato Barisani, sperimentatore nel tempo... in Mostra
letture: 6951
dal 01/09 al 31/12 Gaeta: Mettiamoci in gioco!
letture: 1396
dal 13/09 al 06/10 Golfo di Gaeta: Comincia il nuovo anno del Laboratorio "Il Respiro dei Sogni"
letture: 1339
dal 15/09 al 17/12 Formia: XVIII corso di fotografia digitale
letture: 3372
dal 22/09 al 25/09 Fondi: "Fonderie delle Arti - Signor Keuner"
letture: 2544
dal 29/09 al 30/09 Itri: "GIUDITTA, ovvero le quattro stazioni di una guerra"
letture: 271
dal 30/09 al 02/12 Golfo di Gaeta: Dal 30 settembre il Concorso Teatrale Deviazioni Recitative
letture: 278
30/09 Gaeta: La responsabilità politica nella gestione di Acqualatina
letture: 255
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.504
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
lunedì
25
settembre
S. Nicolao de Flue
Compleanno di:
sex agians
sex alpino
sex benedetta
sex dimilleagost...
sex modosadi
sex robertaspine...
nel 1493: Cristoforo Colombo salpa dalla Spagna con 17 navi, per il suo secondo viaggio a Ovest.
nel 1998: Viene presentato un farmaco in grado di battere il virus dell'influenza, si chiama "GS4104".
nel 1998: Andrea Gaudenzi batte Gambili 6-2, 0-6, 7-6, 7-6 e dà all'Italia il primo punto nella semifinale di Coppa Davis negli USA. Gli Azzurri si imporranno 3-0 e sfideranno la Svezia in finale.
dw

Home » News » Webzine » Mondo » Quel che i media non dicono su...
mercoledì 06 settembre 2017
Quel che i media non dicono sulle prove missilistiche della Corea del Nord
letture: 583
Nord Corea prova i suoi missili
Nord Corea prova i suoi missili
Mondo: .

di Mike Whitney
img
Lunedì scorso, la RPDC ha lanciato un missile balistico Hwasong-12 su Hokkaido. Il missile è atterrato nelle acque oltre l'isola, non provocando danni.


I media hanno immediatamente condannato la prova come un "atto audace e provocatorio", una prova del disprezzo del Nord contro le risoluzioni ONU e contro "i suoi vicini".



Trump ha duramente criticato i test dicendo:

"Azioni minacciose e destabilizzanti non fanno altro che aumentare l'isolamento del regime nordcoreano, nella regione e nel mondo. A questo punto, tutte le opzioni sono sul tavolo".


Quel che i media non hanno menzionato è che nelle ultime tre settimane Giappone, Corea del Sud e Stati Uniti hanno compiuto grandi esercitazioni militari ad Hokkaido ed in Corea del Sud. Questi giochi di guerra, inutilmente provocatori, vogliono simulare un'invasione della Corea del Nord ed un conseguente regime change (leggi: uccidere). Kim Jong-un ha ripetutamente chiesto agli americani di porre fine a questi esercizi militari, ma gli altri hanno rifiutato. Gli Stati Uniti si riservano il diritto di minacciare chiunque, in qualunque momento ed in qualsiasi luogo, anche in casa altrui.


È quel che li rende eccezionali. Leggete questo estratto da un articolo di Fox News:


"Più di 3.500 truppe americane e giapponesi hanno dato inizio ad un esercizio militare congiunto contro l'eventualità di una Nord Corea ancor più minacciosa. L'esercitazione, nota come Northern Viper 17, avrà luogo ad Hokkaido, la principale isola settentrionale del Giappone, e durerà fino al 28 agosto...".


"Stiamo migliorando la nostra preparazione non solo in àmbito aereo, ma anche come team di supporto logistico", ha dichiarato in un comunicato il colonnello R. Scott Jobe, comandante della 35esima Fighter Wing. "Siamo in posizione privilegiata in caso di bisogno e questo esercizio ci preparerà nel caso in cui si verifichi effettivamente uno scenario di conflitto"("Truppe giapponesi ed americane iniziano un'esercitazione militare congiunta stante la minaccia della Corea del Nord", Fox News).


Il test missilistico di lunedì (che ha sorvolato l'isola di Hokkaido) è stato condotto poche ore dopo la fine dei giochi di guerra. Il messaggio era chiaro: il Nord non verrà pubblicamente umiliato senza risposta. Invece di mostrare debolezza, la Corea ha dimostrato di esser pronta a difendersi contro l'aggressione straniera. In altre parole, il test NON è stato un "atto audace e provocatorio" (come i media hanno affermato), ma una risposta modesta e ben ponderata da parte di un paese che ha vissuto 64 anni di prepotenze, sanzioni, demonizzazioni e sconvolgimenti da Washington. Il Nord ha risposto perché le azioni del governo americano richiedevano una risposta. Fine della storia.


E lo stesso vale per i tre missili balistici a corto raggio che il Nord ha testato la scorsa settimana (due dei quali apparentemente sono scomparsi poco dopo il lancio). Questi test sono stati una risposta alle tre settimane di esercitazioni militari in Sud Corea che hanno coinvolto 75.000 truppe di combattimento, accompagnate da centinaia di carri armati, mezzi da sbarco, una flottiglia navale al completo e sorvoli di squadroni di combattenti e bombardieri strategici. Il Nord avrebbe dovuto restare con le mani in mano mentre questa mostruosa esibizione di forza bruta militare avveniva proprio sotto il suo naso???


Ovviamente no. Immaginate se la Russia avesse intrapreso un'operazione simile al di là del confine in Messico, e la sua flotta avesse condotto esercizi "live fire" 5 km fuori della baia di San Francisco. Quale pensate sarebbe stata la reazione di Trump?


Avrebbe spazzato via quelle navi in un battibaleno, no?


Perché dunque il doppio standard quando si tratta di Corea del Nord?


La NK dovrebbe essere applaudita per aver dimostrato di non esser intimidita. Kim sa che qualsiasi scontro con gli Stati Uniti finirebbe male, ma ciononostante non si è fatto mettere all'angolo dai bulli della Casa Bianca. Bravo, Kim.


A proposito, la risposta di Trump ai test missilistici di lunedì è stata a malapena riportata dai media mainstream. Ecco cos'è successo due giorni dopo:

Mercoledì, un gruppo americano di fighter F-35B ed F-15 e di bombardieri B-1B ha condotto operazioni militari su un campo d'esercitazioni ad est di Seoul. I B-1B, che sono bombardieri nucleari a bassa quota, hanno sganciato le loro bombe sul sito e poi sono ritornate alla loro base. Lo spettacolino era un messaggio per Pyongyang: Washington non è contenta dei test dei suoi missili balistici ed è disposta ad usare armi nucleari in caso di bisogno.


D.C. è dunque disposta a bombardare il Nord se non riga dritto?


Sembra proprio così, ma chi lo sa davvero? In ogni caso Kim non ha altra scelta che restare sulle proprie posizioni. Se mostra qualche segno di debolezza, sa che finirà come Saddam e Gheddafi. E questo, naturalmente, è ciò che guida la retorica aggressiva del dittatore; il Nord vuole evitare lo scenario di Gheddafi a tutti i costi. E comunque, il motivo per cui Kim ha minacciato di lanciare missili nelle acque che circondano Guam è perché Guam è la casa della base aerea militare di Anderson, il punto di origine dei bombardieri con capacità nucleare B-1B che da qualche tempo compiono pericolosi sorvoli della penisola coreana. Il Nord sente di dover rispondere a quella minaccia.


Non sarebbe d'aiuto se i media accennassero a questo fatto? Oppure si confa maggiormente alla loro agenda far sembrare che Kim stia dando di matto, abbaiando ai "totalmente innocenti" Stati Uniti, un paese che cerca solo di preservare la pace ovunque va?


Ma per favore!


È così difficile trovare qualcosa nei media che non rifletta la parzialità e l'ostilità di Washington . A sorpresa, c'era un articolo abbastanza decente su CBS News la scorsa settimana, scritto da un ex agente dell'intelligence occidentale con decenni di esperienza in Asia. È l'unico articolo che ho trovato che spiega con precisione cosa stia realmente accadendo aldilà della propaganda. Ecco qua:

"Prima dell'inaugurazione di Trump, la Corea ha fatto sapere di essere disposta a dare alla nuova amministrazione americana il tempo per rivedere la propria politica e fare meglio di Obama. L'unica cosa era che se gli Stati Uniti fossero andati avanti con i loro esercizi congiunti con la Corea del Sud, il Nord avrebbe fortemente reagito.


Gli americani li hanno fatti e quindi i nordcoreani hanno reagito.


Ci sono stati degli abboccamenti nel dietro le quinte, ma non si è riusciti a farli decollare. In aprile, Kim ha lanciato nuovi missili come avvertimento, senza alcun effetto. Il regime ha lanciato i nuovi sistemi, uno dopo l'altro. L'approccio di Washington non è tuttavia cambiato". ("Analisi: il punto di vista di Pyongyang sulla crisi Corea del Nord-U.S.A.", CBS News).


Okay, quindi adesso sappiamo la verità: il Nord ha fatto del proprio meglio ma senza risultati, soprattutto perché Washington non vuole negoziare, preferirebbe minacciare (Russia e Cina), aumentare l'embargo e minacciare la guerra. Questa è la soluzione di Trump. Ecco di più dallo stesso pezzo:


"Il 4 luglio, dopo il primo lancio di ICBM della Corea andato a buon fine, Kim ha fatto sapere che il Nord è disposto a mettere "da parte" i programmi nucleari e missilistici se gli americani cambiassero il proprio approccio.


img
Esercitazioni congiunte
US e Sud Corea



Gli Stati Uniti non l'hanno fatto, quindi il Nord ha lanciato un altro ICBM, un palese segnale. Tuttavia, altri bombardieri B-1 hanno sorvolato la penisola ed il Consiglio di Sicurezza ONU ha approvato nuove sanzioni" (CBS News).


Quindi il Nord era pronto a negoziare, ma gli U.S.A. no. Kim probabilmente ha sentito dire che Trump era un buon negoziatore ed ha pensato di poterci trovare qualche accordo. Ma non è accaduto. Trump si è rivelato una bufala più grande di Obama, il che non è cosa da poco. Non solo si rifiuta di negoziare, ma fa anche minacce bellicose quasi ogni giorno. Questo non è ciò che il Nord si aspettava. Loro si aspettavano un leader "non interventista", aperto ad un compromesso.


La situazione attuale ha lasciato Kim senza molte opzioni. Può terminare il proprio programma missilistico, o aumentare la frequenza dei test e sperare che questi aprano la strada ai negoziati. Evidentemente ha scelto quest'ultima opzione.


Ha fatto una cattiva scelta?

Forse.

È una scelta razionale?

Sì.


Il Nord sta scommettendo che i propri programmi nucleari saranno preziose carte da giocare nei futuri negoziati con gli Stati Uniti. Non vuole bombardare la west coast. Sarebbe ridicolo! Non farebbe raggiungere alcun obiettivo. Quel che vogliono è salvaguardare il regime, procurarsi garanzie di sicurezza da Washington, sollevare l'embargo, normalizzare i rapporti con il Sud, cacciare gli americani dagli affari politici della penisola e (speriamo) porre fine all'irritante invasione yankee che dura da 64 anni.


In pratica: il Nord è pronto. Vuole negoziati. Vuole porre fine alla guerra. Vuole mettersi alle spalle tutto questo incubo e continuare con la propria vita. Ma Washington non glielo permette perché a lei lo status quo piace. Vuole essere permanententemente presente in Corea del Sud, per poter circondare Russia e Cina con i sistemi missilistici ed ampliare la propria presa geopolitica portando il mondo più vicino all'armageddon nucleare.


Questo è ciò che vuole e per questo continuerà ad esserci crisi nella penisola.



Fonte: Counterpunch.org

[ControInformazione]

postato da: marinta  


Mondo: Le Mega-Banche di Wall Street si stanno comprando l'acqua del mondo
letture: 807
30 agosto 2017 di marinta
Ungheria contro SorosMondo: Putin promette di arrestare G. Soros, chiuderlo in cella e buttare la chiave
letture: 698
18 agosto 2017 di marinta
1/60 milaMondo: Venti di questi cargo inquinano più di tutte le auto del mondo.
letture: 604
31 luglio 2017 di marinta
Jeffrey M. Smith, ricercatore dell'Institute for Responsible Technology.Mondo: Monsanto e il controllo mondiale delle sementi
letture: 958
14 luglio 2017 di lunios
Ditelo alla BotteriMondo: Il vero RUSSIAGATE comincia ora, è non è quello che ci racconta la Botteri.
letture: 572
14 luglio 2017 di marinta
Am I?Mondo: Verso gli Stati Disuniti d'America?
letture: 591
13 luglio 2017 di marinta
Finalmente Europei!Mondo: Dall'Ucraina a Berlino, avanza lo Stato totalitario del Kulandro
letture: 786
21 giugno 2017 di marinta
Deutsch PolizeiMondo: La polizia tedesca ordina: non dite la verità sul terrorismo islamico
letture: 886
21 giugno 2017 di marinta
E l'Italia?Mondo: Merkel: no a nuove sanzioni antirusse. Danneggiano "noi"
letture: 750
17 giugno 2017 di marinta
Domani, martedì 13 giugno, la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo si pronuncerà sul destino di Charlie Gard.Mondo: Per i giudici il piccolo Charlie deve morire
letture: 832
12 giugno 2017 di marinta








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Fa già paura
Arriva in Italia il bus della libertà che Soros detesta
letture: 259
22 settembre 2017
Antiparassitari, diserbanti e pesticidi.
Le schifezze contenute nel grano estero che arriva con le navi nei nostri porti.
letture: 371
21 settembre 2017
Ngiolì
Uragano Irma. 300mila euro alla Croce Rossa
letture: 822
13 settembre 2017
Si può scegliere di essere liberi
Vaccini obbligatori, chiaritevi le idee con questo video
letture: 737
11 settembre 2017
Alto tradimento?!
Emma Bonino: "Il governo paga gli scafisti".
letture: 712
10 settembre 2017
Contro i discorsi d'odio online.
Grazie al ministro Orlando musulmani e gay ci imporranno cosa possiamo dire o non dire
letture: 823
08 settembre 2017
Volente o Nolente
gli Italiani dicono NO allo Ius Soli
letture: 694
07 settembre 2017
E' vero
Il vaccino sacro
letture: 700
06 settembre 2017
Napoli, mussulmani in preghiera
UE stanzia 32 milioni per gender nei paesi in via di sviluppo mentre a Napoli...
letture: 597
06 settembre 2017
Nord Corea prova i suoi missili
Quel che i media non dicono sulle prove missilistiche della Corea del Nord
letture: 584
06 settembre 2017