Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 21/07 al 31/12 Gaeta: Bonus Asilo Nido INPS: al via le domande... ecco le istruzioni tecniche
letture: 12746
dal 01/09 al 31/12 Gaeta: Mettiamoci in gioco!
letture: 7337
dal 15/09 al 17/12 Formia: XVIII corso di fotografia digitale
letture: 9506
dal 30/09 al 02/12 Golfo di Gaeta: Dal 30 settembre il Concorso Teatrale Deviazioni Recitative
letture: 5959
dal 01/10 al 31/12 Gaeta: Qui si fa teatro! (1)
letture: 5258
dal 15/10 al 31/12 Gaeta: Il Grillo Canterino
letture: 3819
dal 18/10 al 15/01 Latina: Premio Letterario By Mimesis "Modernità in metrica". Partecipazione gratuita
letture: 3325
18/11 Fondi: Giornata Mondiale Diabete - screening gratuito
letture: 586
18/11 Formia: Convegno "L'INSERIMENTO LAVORATIVO DEI GIOVANI"
letture: 448
18/11 Minturno: Colletta alimentare in occasione della giornata mondiale dei poveri
letture: 393
dal 21/11 al 04/04 Gaeta: CINEMA TEATRO ARISTON Stagione Teatrale 2017-18
letture: 3937
dal 24/11 al 26/11 Formia: Spettacolo teatrale e pranzo pro-TELETHON e Ailu
letture: 568
26/12 Itri: Un evento esclusivo, ad Itri, il 26 Dicembre arriva "La Notte di Luci al Centro Storico"
letture: 59
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.515
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
sabato
18
novembre
S. Calvo V.
Compleanno di:
sex cris181175
sex exploenz
sex tittirillina
sex vincenzocalv...
dw

Home » News » Latina » Formia » Cosa succede se non pago le bo...
venerdì 01 settembre 2017
Cosa succede se non pago le bollette dell'acqua? (manuale di resistenza civica per i cittadini)
letture: 3794
Formia: Se non pago le prossime bollette di Acqualatina, mi staccano l'acqua?

No, Acqualatina non può staccare i contatori dell'acqua. A Formia esiste una delibera di consiglio comunale che vieta il distacco dei contatori dell'acqua.

Però possono ridurmi il flusso idrico?

No, perché la delibera di consiglio comunale, approvata in seguito a una proposta di iniziativa popolare promossa dal Comitato Spontaneo di Lotta Contro Acqualatina, sottoscritta da 400 cittadini formiani residenti, vieta anche la pratica di riduzione del flusso idrico.

Quali categorie sono coperte da questo provvedimento?

E' vietato staccare i contatori dell'acqua e ridurre il flusso idrico per le utenze delle famiglie con prima e unica abitazione, ovvero la stragrande maggioranza delle famiglie formiane.

Ci sono altri Comuni d'Italia che hanno approvato il provvedimento contro il distacco dei contatori dell'acqua?

Formia è il primo comune d'Italia ad aver adottato questo provvedimento. Qualche settimana dopo lo stesso provvedimento è stato approvato a Gaeta e San Cosma e Damiano con la stessa procedura. Due giorni fa ci hanno contattato da un paesino del Veneto per aver copia della delibera, perché evidentemente le ragioni dell'atto amministrativo sono riconosciute valide ed efficaci.

Quindi se non possono staccare i contatori dell'acqua, Acqualatina si rivolgerà a Equitalia o Agenzia delle Entrate per ottenere il credito vantato?

Acqualatina non può emettere cartelle esattoriali a ruolo, ovvero avvalersi dell'Agenzia delle Entrate (in precedenza Equitalia), perché non è un soggetto pubblico. Nel 2011 ci avevano provato a emettere una decina di migliaia di cartelle esattoriali tramite Equitalia, ma il Tribunale di Latina, tramite il Comitato Spontaneo di Lotta Contro Acqualatina, ha annullato le carte esattoriali che avevamo impugnato. Con successivo atto, il Tribunale di Latina sospese TUTTE le altre cartelle esattoriali emesse da Equitalia per conto di Acqualatina. Si trattava di un'operazione da circa trenta milioni di euro che abbiamo fatto saltare noi del Comitato di Formia.

Quindi se non paghiamo le bollette dell'acqua, Acqualatina non può staccare i contatori dell'acqua o rivolgersi all'Agenzia delle Entrate?

Esatto. Con il blocco del distacco dei contatori dell'acqua e l'annullamento delle cartelle esattoriali di Equitalia, abbiamo messo in sicurezza migliaia di famiglie formiane, che senza di noi sarebbero finite sul lastrico e senza acqua durante tutto l'anno.

Quindi cosa succede se non pago le bollette dell'acqua?

Se Acqualatina vorrà recuperare quello che definiscono un credito vantato, dovranno comportarsi come qualsiasi soggetto privato e senza alcuna arma di ricatto, come il distacco del contatore o lo spauracchio di Equitalia. La partita si gioca ad armi pari. Se non pagate le bollette dell'acqua vi arriveranno tre o quattro raccomandate di sollecito, con cadenza bimestrale, inizialmente con minacce velate e poi sempre più esplicite. Dopo un anno vi arriverà una lettera di un avvocato di Forza Italia di Napoli, con una carta intestata lunga un paio di metri, che vi minaccia di adire le vie legali e, se non pagate, sarete costretti, suo malgrado, a pagare dieci volte tanto. Le raccomandate e le letterine degli avvocati sono solo espedienti per intimorirvi. Nel frattempo, se siete stati così incauti da dare il vostro numero di cellulare ad Acqualatina per gli sms, vi arriveranno circa una ventina di telefonate da un'agenzia di riscossione dei crediti, con le quali vi inviteranno prima con calma a pagare il dovuto, e dopo, con sempre più insistenza e sfacciataggine, inizieranno a minacciarvi delle peggio conseguenze. Anche in questo caso, ignorateli, ma da oggi in poi occhio a chi date il vostro numero di cellulare.

Ma ce la possibilità che alla fine di questa storia possano pignorami casa?

Qualcuno vi dirà che se non pagate vi pignoreranno la casa, ma, come ben sapete, la prima e unica casa delle famiglie italiane non può essere pignorata, soprattutto per cifre di qualche centinaio di euro. Questa storia del pignoramento della casa è stata artatamente messa in giro da quelli che difendono surrettiziamente Acqualatina.

Però possono pignorarmi lo stipendio, o la macchina, o il conto corrente, o la lavatrice e il televisore?

Niente di tutto questo. Una o più bollette dell'acqua non pagate non rappresentano un titolo esecutivo per adire l'ufficiale giudiziario. L'unico che può trasformare una bolletta dell'acqua in un titolo esecutivo è il giudice per le esecuzione del Tribunale di Cassino a seguito di una sentenza civile dello stesso tribunale. Quindi se Acqualatina vuole i vostri soldi sarà costretta a citarvi in giudizio presso il Tribunale di Cassino.

Quindi per una bolletta di cento o duecento euro dovrò pagare mille euro di avvocati?

Se siete lavoratori precari, o disoccupati o pensionati, lo Stato garantisce il gratuito patrocinio sotto un certo reddito. Quest'anno l'aliquota di reddito per ottenere il gratuito patrocinio e intorno agli 11.500 euro, ovvero il reddito di una gran parte delle famiglie formiane. Quindi potete scegliervi il miglior avvocato che volete e chiedere il gratuito patrocinio.

E se supero il reddito e non rientro nel gratuito patrocinio?

In questo caso potete scegliere un vostro avvocato di fiducia o potrete avvalervi della consulenza dei legali del Comitato Spontaneo di Lotta Contro Acqualatina di Formia. Ma, è bene precisarlo, dall'avvocato ci si rivolge solo ed esclusivamente quando sarete citati in giudizio, non prima.

Finora quante volte ha vinto Acqualatina?

A oggi, per le utenze delle prime e uniche abitazioni, non risulta alcuna citazione in giudizio. Acqualatina continua annualmente a inviare raccomandate per non interrompere i termini di prescrizione, ma a oggi a questo Comitato non risulta alcuna iniziativa giudiziaria. Ciò non vuol dire che non inizino proprio domani mattina.

Ma voi del Comitato ci garantite le vittoria in tribunale?

Assolutamente no. Questa è una lotta, una lotta per la ripubblicizzazione dell'acqua, e come tutte le lotte può essere vinta o persa. Ovviamente più siamo ad aderire al boicottaggio delle bollette e meglio è.

E se perdo poi devo pagare interessi?

Noi consigliamo a tutti i cittadini di mettere da parte l'equivalente dell'importo che dovrebbero pagare, perché se dovesse andare male, ma dubitiamo di questa circostanza, l'intero importo sarà disponibile. Se qualcuno pensa di aderire al boicottaggio delle bollette dell'acqua per sparagnare qualche centinaio di euro, ha sbagliato indirizzo. Ripetiamo, questa è una lotta contro Acqualatina. Comunque, a prescindere dalle motivazioni, gli interessi che il gestore potrà richiedervi, dopo una sentenza del giudice (che finora non c'è mai stata) è del 3% annuo. Su una bolletta di cento euro, ad esempio, dovrete pagare tre euro, e tre euro sono un rischio che tutti possiamo correre.

Ma ci sono casi storici di utenti che non hanno mai pagato?

Molti hanno iniziato in ritardo, soprattutto quando le bollette dell'acqua hanno raggiunto cifre esagerate. Il caso più longevo di boicottaggio delle bollette dell'acqua è del compagno Vincenzo Giuffrida, che non paga l'acqua dal 2002. Questo è uno dei casi in cui Acqualatina non ha ancora agito in giudizio ed è quello cronologicamente che dovrà essere affrontato per primo.

A me sta storia sembra poco legale. Dite di essere per la legalità e poi invitate a non pagare le bollette dell'acqua.

Sarebbe facile rispondere che le tante illegalità compiute da Acqualatina in questi anni, certificate in 82 milioni di euro di sanzioni non pagate, sarebbero un motivo più che sufficiente per non pagare le bollette dell'acqua. Tuttavia, proprio perché riconosciamo il distinguo tra legalità e illegalità, e che le illegalità non si combattono con le illegalità, mai come questa volta pensiamo di stare dalla parte giusta. Il 13 giugno del 2011 si è tenuto un referendum sull'acqua, e per quanto attenesse a questioni tecniche, ha evidenziato la chiara volontà del popolo italiano del ritorno all'acqua pubblica. Il Parlamento, secondo quando stabilito dalla Costituzione Repubblicana, aveva l'obbligo di recepire il quesito referendario e legiferare secondo la palese volontà del popolo sovrano. Non pagare le bollette dell'acqua è quindi un atto di "obbedienza civile" alla Costituzione Repubblicana, almeno nella parte che vincola il Parlamento italiano all'esito di un referendum. Qualora l'acqua dovesse tornare pubblica, saremo i primi a fare la fila agli sportelli di Poste Italiane per pagare il dovuto.

Continua tutto a essere troppo rischioso. Preferisco aderire alla class action, perché lì è tutto più sicuro e non rischio niente.

Accomodatevi pure. Quella della cosiddetta class action è la più grossa puttanata che si sia mai vista. In primo luogo è sponsorizzata dal Partito Democratico, è già questo squalificherebbe l'intera operazione. In secondo luogo piace tanto ad Acqualatina, perché loro sanno che vinceranno alla grande. Oltretutto gli avvocati che vi rappresenteranno, guarda caso, saranno candidati con il centrosinistra alle prossime elezioni amministrative e, sempre guarda caso, la prima udienza, semmai dovesse essere ammessa, ma non è scontato, si terrà proprio dopo le elezioni amministrative. Non capire che questa è una pura iniziativa partitica per giustificare il silenzio e le responsabilità politiche del Partito Democratico, è da stolti. Aderire alla class action vuol dire pagare l'intero importo della bolletta, e pagare due o trecento euro di fattura dopo tre mesi senz'acqua, è da uomini coraggiosi. Tuttavia, se la class action dovesse essere accolta, darebbe diritto a un parziale rimborso, che nelle più rosee delle previsioni e conoscendo i tempi della giustizia, potrebbe avvenire non prima di tre anni. Tra tre anni, se tutto va bene, vi rimborseranno venti o trenta euro, che comunque saranno spalmate tra tutti gli utenti, compresi quelli che hanno aderito, che dovranno restituire in comode rate trimestrali.

Io invece decido di pagare questa bolletta, così mi tolgo il pensiero una volta per tutte.

Siamo sicuri che pagando questa bolletta non dovete null'altro ad Acqualatina per questi mesi dell'anno? Noi non ne siamo così sicuri, perché tra due o tre mesi la conferenza dei sindaci approverà il nuovo piano tariffario, ovvero aumenti delle bollette dell'acqua con valore retroattivo a partire dal primo gennaio del 2017. Quindi tra qualche mese, anche se ora pagate, dovrete ripagare le fatture con aumenti retroattivi. Accomodatevi pure, ma tutto questo sembra alquanto surreale rispetto all'emergenza idrica di questi mesi.

__________________________

Vi abbiamo detto cosa succede se non pagate le bollette dell'acqua. Ora però una domanda la rivolgiamo noi a voi: cosa succede se pagate le bollette dell'acqua? Non sapete rispondere? Beh, vi aiutiamo noi. Se pagate le bollette dell'acqua continuerete a riconoscere un gestore privato che in 15 anni ha pensato solo ad accumulare profitti, che sta usando questa emergenza idrica per chiedere e ottenere più soldi, più appalti, più incarichi e più potere, e che il prossimo anno continuerà a farvi restare senz'acqua.

La vita è fatta di scelte, e voi dovete decidere da che parte stare.

a cura del Comitato Spontaneo di Lotta Contro Acqualatina di Formia


di: Delio Fantasia


Formia: Ex Colonia Di Donato: truffa, frode e falso.
letture: 215
17 novembre 2017 di Delio Fantasia
Formia: Mi verrebbe voglia di urlare: "Ma allora non avete capito un cazzo!" (3)
letture: 1193
15 novembre 2017 di Delio Fantasia
Formia: Conclusi i festeggiamenti per il Novantesimo del Liceo classico "Vitruvio Pollione"
letture: 428
14 novembre 2017 di Liceo "Vitruvio Pollione" - Formia
Formia: Convegno "L'INSERIMENTO LAVORATIVO DEI GIOVANI" FORMIA SABATO 18 NOVEMBRE 2017 ORE 10,30 PRESSO LA SALA RIBAUD DEL COMUNE DI FORMIA
letture: 448
14 novembre 2017 di Giuseppe Rinaldi
Formia: Spettacolo teatrale e pranzo pro-TELETHON e Ailu
letture: 568
14 novembre 2017 di TF Press
Formia: Cinema ARISTON Gaeta - Incontri con gli autori del cinema italiano
letture: 652
13 novembre 2017 di TF Press
Formia: Conferenza stampa del Movimento Politico "Formia Viva 2018"
letture: 910
11 novembre 2017 di FormiaViva2018
Formia: "Tu hai un ruolo preservare una vita! Vieni a scoprire come" La nuova iniziativa sociale del Centro Socio Culturale Trivio. Mercoledì 15 novembre 2017
letture: 825
11 novembre 2017 di TF Press
Locandina del Convegno-ConcorsoFormia: XX edizione del concorso "I Piatti tipici Pontini" A Formia la XX edizione del concorso "I Piatti tipici Pontini" - la X edizione del concorso regionale "La Cucina Laziale rivisitata in chiave moderna" e il convegno:
letture: 947
11 novembre 2017 di descartes
Corso di progettazione d'impresa socialeFormia: L'Europa a Formia - Primo corso di "Progettazione sociale d'impresa" Da dicembre a giugno l'opportunità di imparare a lavorare con le risorse nazionali ed europee
letture: 678
04 novembre 2017 di Antonia13








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Ex Colonia Di Donato: truffa, frode e falso.
letture: 215
17 novembre 2017
Mi verrebbe voglia di urlare: "Ma allora non avete capito un cazzo!" (3)
letture: 1193
15 novembre 2017
Vai Nicola, Formia è con te! (3)
letture: 1149
20 settembre 2017
Venerdì Zingaretti a Formia per inaugurare la "Casetta dei Bimbi" (2)
letture: 1136
17 settembre 2017
"Ma come? Non li conosci? Sono gli avvocati della class action". Apt'cazz!!! (1)
letture: 1540
07 settembre 2017
Cosa succede se non pago le bollette dell'acqua? (manuale di resistenza civica per i cittadini) (1)
letture: 3795
01 settembre 2017
Solo per capire, e non per fare polemiche (2)
letture: 1493
15 agosto 2017
LA FARSA. Siete già d'accordo? Quindi è tutta una presa per il culo? (2)
letture: 981
11 luglio 2017
Abusi e reati di Acqualatina senza alcun controllo pubblico.
letture: 880
09 luglio 2017
CIA' RAGGIONE BARTOLOMEO (1)
letture: 1186
01 luglio 2017


Commenti: 1

i commenti alle news sono visionabili solo dagli utenti registrati


Copyright © 2002 - 2017 TeleFree.iT info: info@telefree.it
Web site engine's code (PML) is Copyright © 2003 - 2017 by LiveWeb.iT

powered by LiveWeb.it