Home | News | Eventi | Links | Oroscopo | Community | Ricerca

TeleFree



Community
Nick:
Pass:
:: registrati!
:: persa la password?

sx Eventi dx
dal 01/07 al 30/09 Gaeta: FORME, MATERIE E COLORI
letture: 6300
dal 13/07 al 30/08 Formia: Rassegna cinematografica "Cinema alla deriva 2018"
letture: 971
dal 19/07 al 22/07 Gaeta: Torna il Gaeta Jazz Festival
letture: 3381
dal 19/07 al 22/07 Gaeta: Gaeta Jazz Festival XI edizione 2018: dal 19 al 22 luglio
letture: 1924
dal 20/07 al 05/08 Roma: Al via il congresso dei testimoni di Geova sul coraggio!
letture: 309
dal 11/08 al 12/08 Avellino: Sagra della Maccaronara di Castelvetere sul Calore
letture: 1287
dal 11/08 al 12/08 Avellino: Sagra della Maccaronara di Castelvetere sul Calore
letture: 125
Calendario Tutti gli Eventi
dw

sx Menù dx
 menu Home
 menu News
 menu Eventi
 menu Links
 menu Fototeca
 menu Oroscopo
 menu Ricerca

 menu Community
 menu Registrati
 menu Entra
 menu M. Pubblici
 menu M. Privati
 menu Invia una news
 menu Invia un link

 menu Info
 menu Disclaimer
 menu Netiquette
dw

sx Online dx
iscritti:15.542
dw

sx Links dx
 links Abbigliamento
 links Agenzie Immobiliari
 links Agriturismo
 links Alberghi
 links Artigianato
 links Associazioni
 links Auto - Moto
 links Aziende
 links Banche
 links Bar e Pasticcerie
 links Biblioteche
 links Centri Commerciali
 links Chiese
 links Cinema
 links Comuni
 links Cultura e Spettacolo
 links Enti Locali
 links Eventi
 links Farmacie
 links I siti degli utenti
 links Il Territorio
 links Imprese Edili
 links Informazione
 links Medicina
 links Nautica
 links Parchi
 links Partiti Politici
 links Piante e Fiori
 links Ristoranti & Pub
 links Scuole
 links Sport
 links Stabilimenti Balneari
 links Studi Cine-Foto
 links Supermercati
 links Terapisti
 links Viaggi e Turismo

Links Tutti i Links
dw

sx Eventi Storici dx
giovedì
19
luglio
S. Aurea m.
Compleanno di:
sex camera
sex Geppo1
sex Igor0702
sex LetItBe
sex mamurrina
nel 1939: Per la prima volta in chirurgia viene utilizzata la sutura in fibra di vetro.
nel 1961: Giacomo Agostini,alla guida di una Morini 175 comprata a rate,si schiera al via della Trento-Bondone. E' il debutto del centauro che vincerà 15 titoli mondiali.
nel 1969: L'Apollo 11 e i suoi astronauti Armstrong, Aldrin e Collins, entrano nell'orbita lunare.
dw

Home » News » Webzine » Totò maschera della memoria
lunedì 29 maggio 2017
Totò maschera della memoria
Clementina Gily ricorda su "Lazio Sud" il riso ironico di Totò, la saggezza della speranza che conosce lo scacco
letture: 872
Totò
Totò
Webzine: Il teatro del mondo diceva Shakespeare era il suo Globe, che bruciò nel grande incendio di Londra. Nel nostro tempo di schermi la frase cambia senso, lo stage, pronunciato all'inglese - proprio le tavole del palcoscenico - s'illumina di colpo: non è più l'opera delle Muse ma l'oggetto della nostra performance full immersion telefono-telecomando. È come la cometa che indica ai Re Magi che è tempo di capire la nuova lingua che si scrive nella velocità delle tecnologie.
Totò ne è maestro. Come tutte le star è uno dei Miti d'oggi, disse Barthes nel 1957. Aiutano a imparare giocando, playing, la nuova lingua - e quindi non va appresa come un'arte, ma scuola, perché ha cambiato le categorie del pensare. Come le storie di Medusa e di Sant'Antonio, le storie che diventano fiabe sono un'immagine di memoria primaria che si fa presente alla mente, crea una figura 'feconda', diceva Giordano Bruno, una forma vivente, un istante sapiente. Ormai ci sono vocabolari delle immagini e dei simboli come quelli delle parole: una a fianco all'altra, senza connessione, come le immagini di vita. Piene di confusione, hanno riportato al Chaos; i divi portano riflessione sul cambiamento cognitivo fermando l'attenzione, consentono il fermo immagine al popolo di Babele.
Si è più volte accostato Totò a Chaplin, due burattini, Totò Pinocchio, Charlot bombetta e bastoncino, con movimenti tipici che istituiscono il palcoscenico come il 'facciamo-che-io-ero' dei giochi infantili: basta poco e siamo già di là dallo specchio.
Benjamin aveva visto solo Chaplin, morì nel '40. Ma bastò vedere lo scorrere delle immagini sul proiettore per capire il cambiamento epocale; come Bergson, ne fu sconvolto, ma solo oggi capiamo bene quel che loro intuirono, il virtuale reale, l'oggi. I futuristi disegnavano la velocità coi mezzi di comunicazione, Tolstoj ambientava le scene capitali nelle stazioni ferroviarie. Bergson addirittura disse che è la memoria che crea la materia; Benjamin vide aprirsi il mondo delle parole proiettile, di parole che non servono più a comunicare. Sui fotogrammi che corrono si scrivono parole incendiarie, ballon d'essai a disposizione di tutte le disperazioni. Benjamin e Totò parlano la lingua d'oggi, fatta di segni vari che sono atti linguistici, capire le ere del conoscere è parlare la lingua del tempo. Oggi ognuno sa che, se non si è Leopardi, meglio che tentare una poesia è fare una foto delle nuvole; la figura immerge nel sentimento. Nelle epoche della scrittura, però, è la prima volta che si passa dalla scrittura all'oralità; sinora la scrittura la stabilizzava. La neo-oralità scompone tutto nel flusso di coscienza: bisogna tornare a dare i nomi alle cose, nella nuova lingua, ripartendo da Cause e Cose, diceva Giordano Bruno. Le scritture restringevano l'élite, e così oggi la crittografia gioca a non farsi intendere, chi legge non si accorge, e crede all'arrivo dei Marziani di Orson Welles (Mork chiama Orson, rispondi Orson).
Ma per fortuna c'è Totò, la sua lezione d'ironia, la sua creazione di proverbi. Ecco il senso vero e profondo dell'indimenticabile Totò. Militare a Cuneo, Uomo e non Caporale, ricorda a tutti lo scapato ingenuo, il contadino furbo, il Sancho Panza che non si lascia fare scemo, la forza dell'ingegno di Bertoldo. Una bella lezione per il web, coi suoi Wikileaks - Re delle Nevi, i Tweet grevi che proprio non paiono cinguettii, coi Geni della Lampada che tagliano teste... se questo è un uomo... Chaplin e Totò, i silenzi di Buster Keaton, educano al linguaggio gestuale di chi non si arrende, Totò è l'anima napoletana della fortuna peccerella, melanconica ma animata dalla speranza impossibile del pappice (l'insetto che buca le noci).
Totò, figlio illegittimo, ma vero, del marchese de Curtis - volle chiamarsi Principe Antonio Griffo Focas Flavio Angelo Ducas Comneno Porfiro-genito Gagliardi de Curtis di Bisanzio - in piena pompa bizantina e freudiana. Ma già tutti lo acclamavano 'Principe', per quel sorriso beffardo che strizzava l'occhio aumm aumm, e si dava a sproloqui reboanti. Chi sa intendere notava l'incedere di una figura che non scadeva nemmeno nel mangiare spaghetti con le mani. Quando Pasolini lo laureò, alla fine, gli tributò il riconoscimento ch'era mancato da parte di stupidi à la mode, sempre tanti, che anche allora non si confondevano con la ggente (Tina Pica).
Il comico non è in tutte le estetiche, ma certo non è solo la discordanza discendente di Freud, maligna sorpresa per il fallimento; ma nemmeno è quello di Paperissima. Il riso ironico di Totò è la saggezza della speranza che conosce lo scacco. C'è rispetto del fato, che può essere 'a livella, ma anche i numeri del lotto per l'assistito, o il dono d'essere iettatore - che sono possibilità da sfruttare. Persino perdere al lotto fa bene: spero sei giorni, piango uno solo. Il fato si fronteggia, a volte si vince: stato d'animo proprio molto napoletano. Chi non fa il prepotente, sopravvive inventando mestieri, creando, per l'entusiasmo di vivere - ironia socratica allo stato puro e saggezza epicurea - questa città di filosofi, disse Bellavista, che forse si consola un po' troppo.
E poi c'è la maschera, il ruolo fisso che fa capire le variazioni, nel cinema, si fa di silenzi e mimica, non nasconde l'uomo con la 'per-sona'. Il primo piano del cinema esalta il gioco degli occhi e mostra il corpo come linguaggio. È il mestiere dell'attore sapere i gesti, il practical reasoning, dice Brenda Laurel: mimica/ gesto/ vestire/ dire sono lo stile, l'apparenza: il fenomeno, il trionfo del kantismo. Vi si svela l'eccezionale unicità di Totò, coronata da proverbi : Noio volevons savuar l'idriss; Galantuomini si nasce, e io lo nacqui; C'è chi può e chi non può ed io può; Guarda Omar quant'è bello; Birra e salsicce aumm aumm... Umanità a tutto tondo, sorridere compunto ma intimo, sotteso dall'amarezza de A livella, di chi si sente misconosciuto, il merito ha sempre più serie difficoltà ad emergere. Mentre quando Giambattista Vico insegnava il Latino al Principe di Rocca, il Principe Padre non si sognava di correggerlo, oggi la competenza si scrive in punti di valutazione dettati al supermercato della cultura... Persino chi ha una voce da miracolo, tipo Mia Martini... come profetizzò Adorno la cultura di massa implica volgarità in crescita... ma è una riflessione amara e poco produttiva: ecco perché bisogna studiare il comico.
Totò maestro di vita sa dare lezioni di linguaggio, icastiche parole sottolineate da una maschera che passano in proverbio tanto prima delle parole del passato, con tanta migliore comunicazione di un tweet virale: col tempismo da avanspettacolo, con la battuta nel tempo giusto, che non stanca mai perché non sono solo parole.
CLEMENTINA GILY
La copertina di
La copertina di "Lazio Sud" n. 13
Il n. 13 di "Lazio Sud", rivista a cura di Lido Chiusano in distribuzione gratuita, si compone come segue. Roberta Pierro, "I Giovani Democratici di Gaeta non si prestano a una truffa elettorale"; Clementina Gily, "Totò maschera della memoria"; Serena Nardella, "Leopardi, il profumo della ginestra"; Luisella Battaglia, "La congiura del silenzio sulla morte"; Maria Civita Paparello, "Il deterioramento dell'Anfiteatro di Fondi"; Mirza Mehmedović, "Formia: il ponte della discordia a Penitro"; Delio Fantasia, "Festival del trasformismo a Formia e Gaeta: ecco i fascisti col trucco"; Emiliano Scinicariello, "Il sindaco Cosmo Mitrano sta svendendo Gaeta"; Marcello Di Marco, "Gaeta è invecchiata a sua insaputa".

postato da: LGC  


M.MMusica e dintorni: Illuminiamoci d'Estate! Con... Mjriam Masciandaro.
letture: 1994
25 giugno 2018 di fabcol
Telefono RosaCronaca: Violenza donne: al 1522 oltre 18mila telefonate in sei mesi Telefono Rosa, 8% vittime stalking ha tra 18 e 24 anni
letture: 2171
21 giugno 2018 di simonilla
Prof. C. Di Micco-Dott.ssa E. Bozzella-Dir. Scol. R. MontiScuola e società: Alternanza Scuola-Lavoro al Filangieri Cerimonia conclusiva di Fine Anno
letture: 2706
11 giugno 2018 di ElioRusso
Mjriam Masciandaro dagli studi Formia tvMusica e dintorni: Pillole di counseling" senza controindicazioni...! Rubrica ideata e condotta da Mjriam Masciandaro
letture: 2309
20 maggio 2018 di fabcol
 Webzine: La RAI, Youtube e la censura Tutto inizia e finisce con una E-mail.
letture: 2141
20 maggio 2018 di CONTROMAFIE
Alcune delle produzioni discografiche di Paolo Del Prete uscite nel 2018 (dallo Store internazionale iTunes)Musica e dintorni: Paolo Del Prete: Il Segreto. Estratti da intervista radiofonica.
letture: 2622
02 maggio 2018 di ladjlady
M.MMusica e dintorni: "Le pillole di saggezza"a Radio 1 New York! Nuovo programma per la speaker, mediatrice Mjriam Masciandaro!
letture: 1607
27 aprile 2018 di fabcol
 Webzine: Immigrazione/emigrazione. Dimmi dove vai, ti dirò chi sei. Rendiconto analitico del dr Antonio Giangrande.
letture: 2041
02 aprile 2018 di CONTROMAFIE
Storia del territorio: Morte di Cicerone ad opera dei sicari di Marco Antonio nei pressi di Monte di Conca a Gaeta. Recensione di un opuscolo di Erasmo Valente.
letture: 3210
18 marzo 2018 di Agostino Di Mille
M.MMusica e dintorni: Gli eventi di Illuminiamoci di musica...! Su Radio1 N.Y e su Rcs!
letture: 1856
13 marzo 2018 di fabcol








:: Archivio News
:: Pagina Stampabile
:: Invia ad un amico
:: Commenta


News dello stesso autore:
Stemma di Formia
Sandro Bartolomeo: "La crisi e il mio impegno per Formia" (7)
letture: 1938
16 dicembre 2017
Tortura
Ora in Italia la tortura è "quasi" reato. Un articolo di Rocco Viccione su "Lazio Sud"
letture: 1299
18 novembre 2017
La copertina di Lazio Sud n. 15
Mediterraneo, il degrado dell'ecosistema. Ne parla Adriano Madonna su "Lazio Sud"
letture: 1626
10 novembre 2017
Il Castello Caetani di Fondi
Il degrado dei monumenti di Fondi tra negligenza e follia. La denuncia su "Lazio Sud"
letture: 1121
04 novembre 2017
Lacopertina di LAZIO SUD n. 15
Pubblicato il n. 15 di "LAZIO SUD" a cura di Lido Chiusano
letture: 1758
01 novembre 2017
Johann Wolfgang von Goethe
Roma e il viaggio in Italia di Goethe
letture: 1533
26 agosto 2017
La copertina di LAZIO SUD n. 14
"Così amministrerò Sabaudia"
letture: 1374
18 agosto 2017
Maria Civita Paparello
Alla provincia di Latina il triste primato del gioco d'azzardo nel Lazio
letture: 1289
16 agosto 2017
La copertina di LAZIO SUD n. 14
La piaga degli incendi nel Sud Pontino
letture: 1061
14 agosto 2017
Rubinetti a secco
Scandalosa Acqualatina. L'emergenza idrica del Sud Pontino nelle pagine di "Lazio Sud" (1)
letture: 2215
11 agosto 2017